Padre Massimiliano Kolbe – La Milizia dell’Immacolata e la lotta contro Massoneria e Sionismo

Mercoledì,  Agosto 6th/ 2014

- di  A. Serramazza, Pres. Milizia dell'Immacolata Calabria e S. Basile -

Redazione Quieuropa, Rita Angela Serramazza, Sergio Basile, Milizia dell'Immacolata, Padre Massimiliano Kolbe, massoneria, naturalismo, Papa Leone XIII, Milizia dell'Immacolata, Giacinto auriti, processione massonica inneggiante a Lucifero, dogma dell'Immacolata Concezione, Sete di Giustizia, Europa, Giappone, Giacinto Auriti, Redazione Quieuropa, naturalismo massocino, Il Cavaliere dell'immacolata, Hiram Abiff, architetto del Tempio di Salomone, vertice della Massoneria mondiale, Serpente infernale, guida della Massoneria 

Padre Massimiliano Kolbe – La Milizia dell'Immacolata

e la lotta contro Massoneria e Sionismo

Roma 1917 – Nascita della Milizia: una missione francescana in
risposta e contrapposizione ad una processione massonica
inneggiante a Lucifero

Padre Kolbe e "il Cavaliere dell'immacolata": uno strumento contro

l'armata delle tenebre e le nebbie dell'ignoranza che offusca le

coscienze

►Video in allegato

 

di  Angela Rita Serramazza, Pres. Milizia dell'Immacolata, Calabria

e Sergio Basile, Direttore "Qui Europa"

padre massimiliano kolbe - massoneria e sionismo

 Un figura giusta per i nostri tempi di inganno universale                           

Roma – di Rita Serramazza e Sergio Basile – Il 14 agosto, giusto un giorno prima della festa dell'Assunta, la Chiesa ricorda San Massimiliano Maria Kolbe (nato a Zduńska Wola, l'8 gennaio 1894 e martirizzato ad Auschwitz, il 14 agosto 1941) presbitero e francescano polacco  proclamato santo nel 1982 da Giovanni Paolo II.  Kolbe è ricordato soprattutto per essersi offerto alla morte al posto di un padre di famiglia nel campo di concentramento di Auschwitz. Nel suo desiderio di attirare tutti gli uomini all'amore di Dio, il francescano (vero uomo di Dio) comprese come il primo presupposto della missione della Chiesa fosse quello di imitare Cristo, il Missionario del Padre per eccellenza, cioè fare come ha fatto Lui: spogliare e svuotare sé stesso per amore al Prossimo. 

 Padre Kolbe contro la cultura dell'anti-cristo                                                    

Kolbe è senza dubbio  una delle figure più affascinanti del XX Secolo, capace con il suo coraggioso esempio di vita di co-redimere l’umanità, seguendo l'esempio di Gesù Cristo, da una cultura priva di Dio, vuota di spiritualità e di umanità. Una figura, perciò, da riscoprire ed imitare specie in questi nostri tempi di universale inganno. In tempi oscuri nei quali  l'usura monetaria e le guerre (genocidi mascherati e pianificati ad arte) con le diverse forme di oppressioni annesse, a causa di una martellante propaganda mediatica (architettata dalla medesima regia anti-cristiana) finiscono per essere accettate come fatti scontati e quasi "normali". Potremmo affermare senza ombra di dubbio che il sacerdote polacco, in tal senso, è di un'attualità impressionante: egli diede (e dà ancora oggi) una risposta misericordiosa (la risposta di Dio) al mondo sommerso da lle tenebre. E ciò in un tempo difficile e caratterizzato da un grado di secolarizzazione già allora - a ridosso delle due guerre mondiali - abbastanza avanzato.

padre massimiliano kolbe - massoneria e sionismo

 Preghiera, ascolto e carità                                                                                       

La forza della missione, secondo il santo, consisteva nell'appartenere totalmente a Maria, nel rendersi simili a Lei, fino a diventare Lei stessa, per permettere allo Spirito Santo di continuare a portare Cristo nel mondo, attraverso di noi. Il primo atteggiamento mariano, poi, era quello della preghiera; il secondo, a ruota, quello dell'ascolto. La carità, il terzo. La sua giornata tipo rispecchiava fedelmente questo quadro. Dopo aver pregato Kolbe riservava la sua prima parte della giornata all'ascolto dei confratelli, per poi dedicare il pomeriggio alle visite missionarie, cercando - con l'aiuto dello Spirito – di attualizzare questa assimilazione interiore dello stile missionario di Maria. E ciò specie dinanzi alle esperienze più dolorose. Preghiera, ascolto e carità furono gli ingredienti di base dela sua vincente ricetta evangelica.

 Il Cavaliere dell'Immacolata                                                                                   

Ma il tratto più rivoluzionario di questa sua missionarietà – che lo contraddistinse dagli altri santi e beati – è forse l'aver compreso come in una società così complessa e frammentata l'annuncio del Vangelo non potesse prescindere dal saggio utilizzo dei mass media. In un'epoca in cui la propaganda radiotelevisiva iniziava a diventare preponderante per l'influenza e il condizionamento (specie nel male…) delle masse, egli comprese l'importanza di diffondere la verità attraverso mezzi di comunicazione radiofonici e giornali, nel tentativo di far giungere il messaggio evangelico ad un numero di persone sempre maggiore: per questo, in un momento di grave "crisi economica" (o meglio, come sostenne di seguito il grande professor Giacinto Auriti - di truffa economica – vedi qui Giacinto Auriti – Schiavi del sistema bancario imperialista) quando gli altri giornali sospendevano e sospesero in gran numero le proprie pubblicazioni per l'azzeramento indotto dei loro utili, padre Kolbe fondò – in controtendenza – una sua rivista: il Cavaliere dell’Immacolata.

padre massimiliano kolbe - massoneria e sionismo

 Contrasto alla propaganda di regime                                                                   

Un giornale modesto nella veste grafica, ma ricco di contenuti catechetici e non. La rivista venne accolta bene e la tiratura aumentò gradualmente oltre le aspettative dei suoi confratelli: la sete di verità era tanta e  proporzionale al grado di disgusto verso i propagandistici madia di regime che puntualmente trasformavano il bianco in nero e il nero in biano. Padre Kolbe pensò allora di rilevare una vecchia tipografia, improvvisandosi (con successo) non solo giornalista, ma anche tipografo. Intanto, attratti dal suo fervore apostolico, giunsero presso il suo convento e la sua tipografia numerosi giovani nella ferma volontà di associarsi a lui nell’apostolato mariano e giornalistico, attraverso la stampa. Molti si consacrarono a Dio prendendo i voti religiosi

 Missionario in Asia                                                                                                     

Ma la sua missione non fu confinata a quella sia pur nobilissima iniziativa. Egli sentì una profonda chiamata e capì che bisognava andare oltre… Padre Kolbe, allora, abbandonò la sua città-convento per recarsi in una terra lontana, verso il Sol Levante, verso una nuova terra di missione: e ciò sia pur tra mille difficoltà economiche e fisiche, legate a condizioni di salute instabili. Ma la Provvidenza accompagnò sempre il suo passo e il santo non mancò mai l'aiuto economico da parte dei suoi confratelli polacchi, anche quanto tutto sembrava compromesso. In merito va detto – tuttavia – come i frati suoi contemporanei vivessero nella più estrema povertà, in un sottotetto dove il freddo e la neve erano di casa. Ma tutto ciò non portò mai tristezza e non smorzò lo zelo apostolico: d'altronde la sua missione era troppo importante per poter cedere dinanzi a queste difficoltà. “Tuttavia il nostro stato d’animo non è affatto divenuto triste - commentò Padre Kolbe un dì - Per l’Immacolata si fa e si sopporta tutto con gioia!".

padre massimiliano kolbe - massoneria e sionismo

 Contro le tenebre della conoscenza distorta e dello spirito confuso        

Questi furono il motivo, il segreto e la giustificazione della sua tenacia nell'intraprendere sempre nuove iniziative che potessero coinvolgere un numero sempre maggiore di fedeli, affinché il deleterio vel dell'ignoranza fosse squarciato; e diradate le tenebre della conoscenza distorta, cme pure le nebbie dello spirito confuso. Egli infatti sapeva bene come le armi più potente del Nemico antico (Satana) fossero la mistificazione e l'inganno: far apparire la luce tenebra e la tenebra luce. Ecco perchè decise di accendere questi potenti riflettori (mediatici) sul mondo, malgrado l'ostracismo di una stretta cercia di suoi confratelli che, probabilmente per ignoranza o invidia, mal compresero il suo nobile animo e la sua sublime missione. Con questo spirito Kolbe fu missionario in Europa e successivamente in Giappone, fondando la cittadella di Maria: poi distrutta dagli Americani con la bomba atomica, in seguito agli attacchi su Hiroshima e Nagasaky (vedi qui – Padre Kolbe – Un’iniziativa speciale della Milizia dell’Immacolata).

 Roma 1917 – La processione massonica inneggiante a Lucifero                

Alla luce di quando rivelato, si comprende come il principale nemico di Padre Kolbe fosse lo spirito dell'Inganno incarnato nel nemico di Dio e nel grande manovratore occulto della storia: Satana o Lucifero. Cioè del dio di quelli che il santo considerava al pari dei nemici principali di Gesù Cristo e dell'umanità (e della stessa Creazione di Dio): la Massoneria e il credo anti-cristiano dei suoi adepti sionisti, nazisti e socialisti. Questa avversione crebbe in particolare nel 1917, quanto a Roma (come in più occasioni raccontò lo stesso francescano polacco) si svolse una processione massonica inneggiante a Lucifero. Dopo quell'evento, il giovane francescano si sentì ispirato a fondare la Milizia dell'Immacolata, per la conversione e santificazione di tutti, specialmente dei massoni, comprendendo come quella in corso fosse in realtà una lotta tra bene e male, tra figli della luce vera e figli della luce nera (o delle tenebre).

padre massimiliano kolbe - massoneria e sionismo

 La nascita della Milizia dell'Immacolata                                                            

Fu così che a Roma, il 16 ottobre del 1917, un gruppetto di sette alunni del Collegio internazionale dei Francescani si propose di respingere gli attacchi contro la Chiesa e di aiutare le anime nella ricerca della strada che conduceva a Dio, dando vita alla missione della Milizia dell’Immacolata. La prima riunione ebbe luogo di sera, in segreto, in una cella, di fronte ad una statuetta dell’Immacolata, collocata fra due candele accese.  I giovani frati, di fronte alle forti provocazioni della massoneria italiana, decisero di impegnarsi nell’opera di conversione dei peccatoridi coloro che ne avevano più bisogno e nell’opera di santificazione di tutti, consegnandosi totalmente nelle mani dell’Immacolata. È interessante, a questo punto, mettere a confronto alcuni elementi strutturali della M.l. di Massimiliano  Kolbe con quelli opposti della Massoneria. La Milizia dell'Immacolata è strutturata in 3 gradi di cui il 3° è riservato a coloro che vogliono consacrarsi in modo illimitato all’Immacolata come proprietà assoluta, cioè appartenere completamente a Lei. Nel pensiero kolbiano, dunque, la milizia vuole portare il consacrato, in particolare chi è al 3° grado, ad essere  educato a immergere la propria vita in Cristo fino a farla diventare cristificata per mezzo dell’ Immacolata (la creatura più cristificata da Dio).

 Spiritualità della milizia dell'Immacolata e architrave massonico           

La spiritualità della Milizia dell'Immacolata è tutta incentrata nel dogma dell'Immacolata Concezione e nella tesi tipicamente francescana della mediazione mariana nella distribuzione universale di tutte le grazie. Nell'ambito della Massoneria "tradizionale", per contro, (vedi qui Chiesa Viva - Sommario dei 33 gradi del R.S.A.A.) osserviamo come al 3° grado (figlio di Lucifero) e all'ultimo (33° grado di Maestro Massone o Uomo-Re) il candidato sia identificato/associato ad Hiram Abiff, l'architetto del Tempio di Salomone che viene ucciso perché, secondo la leggenda massonica, non volle rivelare i segreti dell'Arte Muratoria. Il candidato nei vari passaggi subisce ritualmente una morte simbolica che è considerata anche morte mistica da vari autori massoni (inglesi, francesi, italiani, tedeschi…) contemporanei a Kolbe. Il Maestro Massone è consacrato pienamente alla Massoneria e deve essere disposto come Hiram al supremo sacrificio per il bene dell'Istituzione.

padre massimiliano kolbe - massoneria e sionismo

 Sionismo – il veritce della piramide                                                                      

Kolbe  vede giustamente nel sionismo ebraico (vedi qui Dichiarazioni e Rivelazioni eccellenti di Sionisti doc qui Il Sionismo e l’arma economico-finanziaria – Confessioni di un rabbino e qui Rivoluzione e Sionismo, Rivelazioni eccellenti – 2 – Le ammissioni dei rabbini Lior e Waton) il vertice della Massoneria mondiale; e lo paragona ad un Serpente infernale quale segreto ispiratore e guida della Massoneria; "dunque – nota Kolbe - i massoni  sono servi di Lucifero". Nell'analisi kolbiana della massoneria, grande importanza riveste poi l'opera di Papa Leone XIII. Egli inquandra il fondamento della pseudo-religione luceferiana nel naturalismo massonico (vedi qui – Naturalismo – Essenza della Massoneria, Religione Solare e Laica) riconoscendo i grandi meriti e la grandezza l'enciclica antimassonica Humanum Genus di Papa Leone XIII (1884), il quale vede chiaramente in questo atteggiamento filosofico chiamato "naturalismo" il fondamento del pensiero e della prassi massonica.

 San Massimiliano Kolbe e i Protocolli dei Savi di Sion                                  

Da un punto di vista bibliografico, la tesi kolbiana del Sionismo o Giudeo-Massoneria poggia sui discussi Protocolli dei Savi di Sion (vedi qui - Mistero Marx – Dai Protocolli dei Savi di Sion all’internazionale Socialista - scomodi documenti che qualcuno vorrebbe far passare per falsi…) più volte citati da Kolbe. In questa battaglia Kolbe – rifacendosi anche all'Apocalisse – affermava che "solo  Cristo e l’Immacolata avrebbero trionfato nella  lotta per la verita’’, ritenendo senza fondamento le affermazioni dei seguaci del sionismo che sostenevano senza mezzi termini come esso avrebbe conquistato e dominato il mondo (Nuovo Ordine Mondiale). Il New World Order, dunque, nella visione kolbiana sarebbe distinato a fallire miseramente, sotto la spinta della verità e della Grazia Divina della Provvidenza.

 L'infiltrazione massonica nella Chiesa di Cristo                                             

E ciò malgrado le abbondanti infiltrazioni massoniche presenti nella chiesa: passaggio obbligato per il massone che raggiunge il 17° grado del rito scozzese, detto "Giustizia" (vedi qui  Chiesa Viva - Sommario dei 33 gradi del R.S.A.A.). Esso prevede "l'impegno morale" del Cavaliere d’Oriente e d’Occidente di espansione del Giudaismo in campo cristiano, mediante l’infiltrazione massonica nella Gerarchia della Chiesa e la sua perversione. Perciò non dobbiamo stupirci o scandalizzarci se nella Chiesa – anche tra catechisti, sacerdoti, uomini di responsabilità, vescovi e cardinali - vi possano essere degli infiltrati! Questo fa parte da sempre dei "giochi" massonici. Spetta a ciascuno di noi individuarli, smascherarli e respingerli al mittente: evitando di farci trarre in inganno e manipolare da essi.

padre massimiliano kolbe - massoneria e sionismo

 Kolbe, i Protocolli dei Savi di Sion e l'accusa di antisemitismo                  

Negli scritti di Kolbe che riportano commenti sugli ebrei e il sionismo massonico, tuttavia,  si può notare come il contenuto sia altamente spirituale e apostolico e non sia per nulla ispirato da una critica anti-semita, spicciola e fine a sé stessa. Scritti comunque scomodi che gli valsero accuse di anti-semitismo.. e probabilmente da parte delle stesse persone (ma con giubbe diverse: non rosse, ma nere) che poi lo uccisero nel campo di concentrameto. Capite? Da questo particolare si comprende come l’interesse pricipale di San Massimiliano Kolbe fosse l’azione missionaria orientata soprattutto alla conversione dei peccatori, degli  eretici, dei giudei e degli scismatici (protestanti, ecc..) ed in particolare dei massoni Missione oggi molto attuale e che dovrebbe far riflettere tutti, specie quelli che pensano che l'attuale "crisi economica" e gli attuali attacchi ai cristiani, alla famiglia e a Dio siano frutto del caso e del caos… Caos si amici, ma organizzato!

 In onore di San Massimiliano Kolbe l'evento FB del 13 Agost0                 

Un caos ben organizzato dalle menti diaboliche che Padre Kolbe ci ha insegnato a combattere e convertire per azione dello Spirito Santo grazie ai preziosi strumenti della verità. Anche per questo il francescano merita di essere ricordato e imitato: un'occasione propizia sarà data proprio i prossimi 13 e 14 Agosto (giorno, quest'ultimo, del suo eroico martirio e passaggio al Cielo, nella Gloria di Cristo).  La "Milizia dell'Immacolata" (vedi qui cavalieredellimmacolata) tramite il Gruppo facebook Milizia dell'Immacolata: sulle Orme di Kolbe (vedi qui MILIZIA DELL'IMMACOLATA: SULLE ORME DI KOLBE) in collaborazione con le stesse redazioni de "Il Cavaliere dell'immacolata" (vedi qui cavalieredellimmacolata), "Qui Europa" (vedi qui www.quieuropa.it e qui – Qui Europa news - Nuova Pagina Facebook) e con il supporto del gruppo auritiano "Sete di Giustizia" (vedi qui  Sete di Giustizia - Sito Ufficialequi – Sete Di Giustizia - Facebook organizzerà pertanto un "evento" di commemorazione e preghiera che si terrà on-line il 13 agosto alle ore 21,oo. Vi aspettiamo numerosi! Passate parola e aiutateci a diffondere questo invito!

Angela Rita Serramazza, Presidente "Milizia dell'Immacolata, Calabria",

Sergio Basile, Direttore "Qui Europa" (Copyright © 2014 Qui Europa)

Partecipa al dibattito – infounicz.europa@gmail.com

________________________________________________________________________________________

  Video Correlato                                                                                                                             

________________________________________________________________________________________

  Link Correlati                                                                                                                               

 

L'Immacolata: ecco il nostro ideale. (Massimiliano Maria Kolbe)

www.miliziaimmacolata.it e-mail: info@miliziaimmacolata.it

 

 

Sete di Giustizia - Sito UfficialeMi piace

 

Qui Europa news - Nuova Pagina Facebook

 

 

________________________________________________________________________________________

  Ultimi Articoli Correlati                                                                                                               

Nel tempo dedicato a Santa Rita, un’iniziativa speciale della Milizia dell’Immacolata

Nel tempo dedicato a Santa Rita, un’iniziativa speciale della Milizia dell’Immacolata

Domenica, Maggio 18th/ 2014  - di Angela Serramazza e Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Angela Serra, San Massimiliano Kolbe, Milizia Dell’immacolata, Auschwitz, Santa Rita, 14 Agosto del 1941, nemici della Chiesa, Massoneria, massoni, adoratori di Lucifero, Satana, Collegio internazionale dei Francescani, Madre della Grazia Divina,  Missionario in Giappone, Catanzaro anche Bergamo, Cagliari, Catania, Jesi, Lecce, Roma, Varese e Lido Adriano,  i nemici della Chiesa possiedono numerosi mezzi di distruzione, medaglia miracolosa  Nel tempo dedicato a [...]

Sant’Antonio da Padova e la sua attualissima guerra all’usura legalizzata

Sant’Antonio da Padova e la sua attualissima guerra all’usura legalizzata

Domenica, Giugno 15th/ 2014 – di Rocco Carbone  - Redazione Qui Europa, Rocco Carbone, Sant'Antonio da Padova, usura legalizzata, Giacinto Auriti, San Francesco d'Assisi, San Bernardino da Siena, Ezra Pound, Padre Quirino Salomone, l'attualissima guerra all'usura legalizzata, europeismo e usura di stato, truffa internazionale, debito pubblico, interessi passivi sui titoli del debito pubblico, preti, vescovi, cardinali, la [...]

La Contromassoneria del Bene Comune

La Contromassoneria del Bene Comune

Domenica, Giugno 15th/ 2014 – di Nicola Arena  - Redazione Qui Europa, Nicola Arena, L'industria dell'infelicità e il  sistema del Debito, Pericoli derivanti dal Sistema del Debito, Pericoli derivanti dal Sistema del Debito, John e Robert Kennedy e Aldo Moro, produzione di sola infelicità, La nascita della responsabilità morale, Giacinto Auriti,  La contromassoneria del bene comune  Pericoli derivanti dal Sistema del Debito Rinnovamento culturale al tempo [...]

Massoneria – Profetica Maledizione di Don Bosco del 1855 e Visione di Padre Pio del 1913

Massoneria – Profetica Maledizione di Don Bosco del 1855 e Visione di Padre Pio del 1913

Domenica,  Agosto 3rd/ 2014 - di Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Padre Pio, San Giovanni Bosco, Le profezie sulla Casa Savoia, lettera di Padre Pio sulla massoneria, 1917, Massoneria, Politica, Savoia, Piemonte, Legge Rattazzi, soppressione degli ordini religiosi, infame setta della massoneria, la visione e le confessioni di Gesù sulla massoneria a Padre Pio, il tradimento di [...]

Don Natale Talamini e lor signori, i fratelli deputati

Don Natale Talamini e lor signori, i fratelli deputati

Lunedì,  Agosto 4th/ 2014 - di Don Floriano Pellegrini - Redazione Quieuropa, Don Floriano Pellegrini, Massoneria, Politica, Savoia, Piemonte, Don Natale Talamini, deputato, tempio laico, salvacondotto parlamentare, inganno liberale, democrazia e massoneria  Don Natale Talamini e lor signori, i fratelli deputati Il parroco e il grande disinganno dietro il sogno (incubo) liberal-massonico di "libertà" dei Savoia   di [...]

A Don Albino – Lettera Postuma a un uomo di Dio

A Don Albino – Lettera Postuma a un uomo di Dio

Lunedì,  Agosto 4th/ 2014 - di Don Floriano Pellegrini e Redazione Quieuropa - Redazione Quieuropa, Don Floriano Pellegrini, Giovanni Paolo I, Papa Luciani, morte strana, integro uomo di Dio, Cardinal Jean-Marie Villot, Paul Marcinkus e monsignor Donato de Bonis della Banca Vaticana, Agostino Casaroli, Ugo Poletti  A Don Albino – Lettera Postuma a un uomo di Dio A ricordo di Papa Giovanni Paolo I: integro [...]

_________________________________________________________________________

 Altri Articoli Correlati                                                                                                           

Naturalismo – Essenza della Massoneria, Religione Solare e Laica

Naturalismo – Essenza della Massoneria, Religione Solare e Laica

  Martedì,  Luglio 15th/ 2014  - di Padre Florido Giantulli, Centro San Giorgio - Redazione Quieuropa, Nuovo Ordine Mondiale, Massoneria, Religione solare e laica, Naturalismo, Giordano Gamberini, Logge Giustinianee, List of Lodges Masonic 1973, Grand'Oriente d’Italia, Palazzo Giustiniani, Padre Augustin Barruel , Léo Taxil, Il linguaggio massonico, i riti religiosi e la religiosità solare, San Giovanni, Giano e l'allegoria del Sole, Padre Florido Giantulli, [...]

Testimonianza shock alla TV finlandese – La Verità sulla Massoneria: parla un ex-33

Testimonianza shock alla TV finlandese – La Verità sulla Massoneria: parla un ex-33

Martedì, Aprile 15th/ 2014 – Redazione Losai / iniziativa di Libero Confronto  -  Occulto e massoneria, laura Caselli, Redazione Losai, Qui  Europa, Juhani Julin, Gerber Weldon, tv finlandese, parla un ex 33, verità e menzogne sul GADU,Helsinky, Madonna di Fatima, TV7.fi, infiltrazioni della massoneria nella Chiesa, I fumi di Satana non prevarranno sulla Chiesa   Juhani Julin decide di [...]

La Grande Battaglia, la Patria, la Rivoluzionaria, il Professore

La Grande Battaglia, la Patria, la Rivoluzionaria, il Professore

Lunedì,  Giugno 2nd/ 2014    - di Rocco Carbone e Sergio Basile - Redazione quieuropa, Rocco Carbone, Sergio Basile, Giovanna d'Arco. Giacinto Auriti,  Papa Benedetto XV, Friedrich Schiller, La Pulzella d'Orléans, Pëtr Il'ič Čajkovskij, Giacinto Auriti, Teoria del valore indotto della moneta, Festa della Repubblica,  amor di Patria, San Francesco d'Assisi, Madonna di Fatima, scisma d’Occidente, Guerra dei cent’anni tra Francia e Inghilterra,  Cristina Siccardi, duca di Bedford, Guglielmo di La Poule, Giovanni sire di Talbot,  liberazione della [...]

Lettera a Papa Francesco sul peccato originale della moneta bancaria

Lettera a Papa Francesco sul peccato originale della moneta bancaria

Giovedì,  Luglio 10th/ 2014  - Lettera a Papa Francesco, di Marco Saba -    Direttore della Ricerca Centro Studi Monetari Redazione Quieuropa, Lettera a Papa Francesco, Oristano, Marco Saba, Peccato originale della monbeta bancaria, usura, signoraggio, rettifica contabile, dottrina sociale della Chiesa, Nicolas Oresme, Vescovo di Lisieux nel 1377, Traité des monnaies, le banche creano moneta virtuale senza confessarne la creazione, entrate. Non ne confessa la [...]

Giacinto Auriti – Governo Occulto e Nuovo Ordine Mondiale

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Governo Occulto e Nuovo Ordine Mondiale

Venerdì, Marzo 11th/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Sesta Parte - di Giacinto Auriti  -  I Grandi personaggi del Novecento, Giacinto Auriti, Sistema Bancario, Redazione Quieuropa, il governo occulto, Nuovo Ordine Mondiale, Umanesimo Gnostico, il numero della bestia, liberalcapitalismo, Socialcapitalismo, falsa contrapposizione Usa-Urss, filiali dei [...]

Giacinto Auriti – Dalla Nuova Torre di Babele al Tempo della Grande Speranza

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Dalla Nuova Torre di Babele al Tempo della Grande Speranza

Sabato, Aprile 12th/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Settima Parte - di Giacinto Auriti  -  I Grandi personaggi del Novecento, Giacinto Auriti, Nuovo Ordine Mondiale, Umanesimo Gnostico, il numero della bestia, liberalcapitalismo, Socialcapitalismo, Rothschild, Cavaliere rosa-croce 18° grado, valori spirituali sotto la polvere di musei senza visitatori, Il [...]

Gaza, l’Occidente Democratico e la politica di Pinocchio – Verità Nascoste

Gaza, l’Occidente Democratico e la politica di Pinocchio – Verità Nascoste

Mercoledì,  Luglio 30th/ 2014 - di Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, sionismo-ebraico, ebraismo sionista, messianesimo terreno, Morti a Gaza, 1200 vittime, indifferenza dell'Occidente, Crimini contro l'umanità, Haavara agrement, Sionismo, Theodor Herzl, Questione ebraica, Papa Francesco, Benjamin Netanyahu, Ben Gurion, Golda Meir, Rabin, Dayan, Sharon, Arthur James Balfour, Don Curzio Nitoglia, Michael A. Hoffman, Arthur Balfour, Max Nordau, La Stampa, Seconda Guerra Mondiale, William III, edificazione del Terzo Tempio [...]

Il Dio dell’ebraismo moderno non è il Dio dei Cristiani. Chi è?

Il Dio dell’ebraismo moderno non è il Dio dei Cristiani. Chi è?

Martedì,  Luglio 29th/ 2014 - di Gianluca Marletta, Sergio Basile e Redazione Qui Europa - Redazione Quieuropa, Gianluca Marletta, Sergio Basile, sionismo-ebraico, ebraismo sionista, messianesimo terreno, comunismo, ebraismo moderno, sionismo, dio dell'ebraismo modernista, 1666, Shabbatai Zevi, Jacob Frank, messianismo illuminato, Nuovo Ordine Mondiale, Edificazione del Terzo Tempio, profezie bibliche, Isaia, popolo eletto, deriva modernista, sedicente messia, Karl Marx, rivoluzione bolscevica, [...]

L’insegnamento di Sant’Antonio, l’Umile Guerriero di Dio

L’insegnamento di Sant’Antonio, l’Umile Guerriero di Dio

Giovedì, Giugno 5th/ 2014  - di Angela Serramazza - Redazione Quieuropa, San'Antonio da Padova, parla ai pesci, santo taumaturgo, Angela Rita Serramazza, San Massimiliano Kolbe, Milizia Dell’immacolata,  Calabria, Benedetto XVI, nuovi squilibri economico-sociali legati allo sviluppo dei traffici commerciali e dei primi rudimentali sistemi bancari, San Bernardino da Siena, discepolo di Francesco  L'insegnamento di Antonio, l'Umile Guerriero di Dio  Riflessione della  Milizia dell'Immacolata di San Massimiliano Kolbe, in [...]

Chiesa, Famiglia e Protestantesimo – Deriva UK: Figli su Misura per Omosessuali

Chiesa, Famiglia e Protestantesimo – Deriva UK: Figli su Misura per Omosessuali

Martedì,  Agosto 5th/ 2014 - Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Inghilterra, Londra, omosessuali, Gender, UK, Dudley Wright, John Ankerberg, America, sinodo di ottobre sulla famiglia, columnist del National Catholic Reporter, mondo protestante, massoneria, chiesa evangelica, chiesa anglicana, matrimonio, adozione, Instrumentum Laboris, Assemblea Generale della Chiesa di Scozia, Michael Nazir-Ali, Conferenza Metodista d’Inghilterra del 1985, questo nuovo documento di lavoro non accusa i teologi dissidenti, [...]

Cristiani d’Oriente: l’Occidente ha sangue sulle mani, ha venduto l’anima al Diavolo

Cristiani d’Oriente: l’Occidente ha sangue sulle mani, ha venduto l’anima al Diavolo

Sabato,  Agosto 2nd/ 2014  - di Padre Henri Boulad, Egitto - Redazione Quieuropa, Medioriente, Egitto, Libia, Iraq, Cristiani d'Oriente, l'Occidente ha sangue sulle mani, Padre Henri Boulad, Damasco, El Cairo, Michelangelo, Pascal, Einstein, Beethoven, George Washington, Abraham Lincoln, svegliarsi dall'apatia, mafia internazionale, genocidio di cristiani nel mondo, L'Europa e l'occidente hanno perso l'anima, hanno venduto l'anima al diavolo  Cristiani d'Oriente: [...]

Siamo tutti Argentini – L’ultima mossa del Nuovo Ordine Mondiale targata FMI

Siamo tutti Argentini – L’ultima mossa del Nuovo Ordine Mondiale targata FMI

Sabato,  Agosto 2nd/ 2014  - di Antonio Pimpini e Redazione Quieuropa - Redazione Quieuropa, Argentina, Nuovo Ordine Mondiale, FMI, Debito pubblico, grande usura internazionale, schiavitù, grande truffa dell’emissione monetaria, costretti a chiedere in prestito la nostra stessa moneta, diritto a prendere a calci in culo i banchieri,  agenzie di rating, iper immigrazione programmata, Giacinto Auriti, unica chiave di lettura contro l'usura, legalità apparente [...]

Il Trucco delle multinazionali svelato da Auriti e l’inganno della borsa

Il Trucco delle multinazionali svelato da Auriti e l’inganno della borsa

Lunedì,  Luglio 28th/ 2014 – di Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Diritto societario, Società, Azioni, borsa valori, mercato azionario, multinazionali, la lezione di Giacinto Auriti, TTIP, Accentramento globale, società per azioni o – per meglio dire – di gruppi di società anonime, moneta sottovalutata, sistemi valutari, sistemi monetari, incorporare i valori monetari, Wall Street e la City of London  Il trucco delle [...]

Modello Blackrock e Accentramento Mondiale – La Profezia di Giacinto Auriti

Modello Blackrock e Accentramento Mondiale – La Profezia di Giacinto Auriti

Mercoledì,  Aprile 16th/ 2014 – di C.Alessandro Mauceri e Sergio Basile  – De Benedetti, Sorgenia, Mps, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Ubi, Bpm, Banco Popolare, Ignazio Visco, Bankitalia, CIR, Fabio Pavesi, Sole 24 Ore, Vado Ligure, Blackrock, Larry Fink, C.Alessandro Mauceri, Sergio Basile, Giacinto Auriti, Spa, fantasma giuridico, riforma del diritto commerciale greco, accentramento di tutte le ricchezze mondiali [...]

Genocidio Gaza, Israele, l’Anno Zero e l’attesa messianica

Genocidio Gaza, Israele, l’Anno Zero e l’attesa messianica

Giovedì,  Luglio 31st/ 2014 - di Gianluca Marletta e Redazione Quieuropa - Redazione Quieuropa, Gaza, Gerusalemme, Tempio di Salomone, Dio, Gianluca Marletta, Bibbia, Cristianesimo, Ebraismo, Messianismo, Profezie, Vecchio Testamento, Gesù Cristo, Il Vero Messia, Dio incarnato 2000 anni fa, Tacito, Profezie di Giacobbe e Daniele, profezia delle Settanta Settimane, attesa messianica, riservisti israeliani, 23° giorno di genocidio, ONU, USA, [...]

Gaza, l’Occidente Democratico e la politica di Pinocchio – Verità Nascoste

Gaza, l’Occidente Democratico e la politica di Pinocchio – Verità Nascoste

Mercoledì,  Luglio 30th/ 2014 - di Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, sionismo-ebraico, ebraismo sionista, messianesimo terreno, Morti a Gaza, 1200 vittime, indifferenza dell'Occidente, Crimini contro l'umanità, Haavara agrement, Sionismo, Theodor Herzl, Questione ebraica, Papa Francesco, Benjamin Netanyahu, Ben Gurion, Golda Meir, Rabin, Dayan, Sharon, Arthur James Balfour, Don Curzio Nitoglia, Michael A. Hoffman, Arthur Balfour, Max Nordau, La Stampa, Seconda Guerra Mondiale, William III, edificazione del Terzo Tempio [...]

Il Sionismo e l’arma economico-finanziaria – Confessioni di un rabbino

Il Sionismo e l’arma economico-finanziaria – Confessioni di un rabbino

Martedì,  Luglio 29th/ 2014 - Redazione Qui Europa - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, sionismo-ebraico, ebraismo sionista, messianesimo terreno, comunismo, ebraismo moderno, sionismo, arma economico finanziaria per la conquista del mondo, controllo dell'oro e delle ricchezze, titoli di stato del debito pubblico e moneta debito, rabbino Waton  Il Sionismo e l'arma economico-finanziaria Dichiarazioni del rabbino Waton sui titoli di [...]

Il Lato Occulto dell’Arte – Quando la CIA e i Rockefeller inventarono l’Arte Contemporanea

Il Lato Occulto dell’Arte – Quando la CIA e i Rockefeller inventarono l’Arte Contemporanea

Lunedì,  Luglio 28th/ 2014 – di Gianluca Marletta - Redazione Quieuropa, Gianluca Marletta,  CIA, Lato occulto dell'arte, Nuovo Ordine Mondiale, Politica Internazionale, Rockefeller, arte contemporanea, desacralizzazione dell'arte, Jean-Michel Basquiat, Andy Warhol, Pop Art, Edie Sedwick, graffitismo, Keith Haring, astrattismo, Jackson Pollock e Mark Rothko, psichedelia, flower power, Modern art was CIA, contributo avuto dalla CIA nella promozione dell’arte moderna, Encounter, Congress for Cultural Freedom, The New American Painting, MOMA, New York, Europa, Museum of [...]

Indissolubilità del Matrimonio e Famiglia: esiste un antico Piano Massonico Sovversivo

Indissolubilità del Matrimonio e Famiglia: esiste un antico Piano Massonico Sovversivo

Venerdì, Febbraio 28th/ 2014 - di Padre Piotr Anzulewicz e Sergio Basile  -  Padre Piotr Anzulewicz, Sergio Basile, Circolo Culturale San Francesco, Papa Francesco, Francescani del Sacro Cuore Catanzaro, Ofm, Illuminati, Distruzione programmata della famiglia, Illuminati di baviera, Derive Gender, Farisei, Sklerokardia, matrimonio buona notizia dell'Amore di Dio, la distruzione della famiglia nella circolare massonica del 1905  [...]

Modello The Ring, Sovversione Satanica e TV – Il Piano Massonico del 53

Modello The Ring, Sovversione Satanica e TV – Il Piano Massonico del 53

Lunedì, Febbraio 24th/ 2014 - di Arrigo Muscio, Sergio Basile e Redazione Quieuropa – Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di "Qui Europa" The Ring, Italia, Sistema, TV, Benedetto XVI, Papa Giovanni Paolo II, Satanismo e TV, Pornografia e TV, Il Piano massonico del 1953 e gli Usa, Il Piano massonico del 1953 e la Televisione, [...]

Rivoluzione e Sionismo, Rivelazioni eccellenti – 2 – Le ammissioni dei rabbini Lior e Waton

Rivoluzione e Sionismo, Rivelazioni eccellenti – 2 – Le ammissioni dei rabbini Lior e Waton

Venerdì,  Luglio 25th/ 2014 – Redazione Qui Europa – Redazione Quieuropa, Gaza, sionismo-ebraico, comunismo, editto del rabbino dell’enclave sionista di Kiryat Arba, Dov Lior, bolscevismo, destra e sinistra, rivelazioni eccezionali, Università di Mosca, Marx, marxismo, bolscevismo, Rabbi Harry Waton, Rivoluzione bolscevica, comunismo e socialismo, Adolphe Cremioux, Program for the Jews, distruzione degli stati cristiani  Rivoluzione e Sionismo, Rivelazioni eccellenti – [...]

Dichiarazioni e Rivelazioni eccellenti di Sionisti doc

Dichiarazioni e Rivelazioni eccellenti di Sionisti doc

Giovedì,  Luglio 24th/ 2014 – Redazione Qui Europa – Redazione Quieuropa,  Gaza, Palestina, Israele, ebraismo, sionismo-ebraico, democrazia occidentale, Petrolio, armi di distruzione di massa,  l'asse del male, origini del sionismo, rivelazioni eccezionali, Stalin, hitler, Karl Marx, Credo sionista, theodor herzl, Moses Kiessel Marx Mordechai Levi, marxismo, bolscevismo, Reinhold Niebur, Rabbi Harry Waton, Rivoluzione Francese, Rivoluzione bolscevica, comunismo e socialismo  Origini [...]

Speciale Diretta Gaza – Il Video sul Sistema Sionista

Speciale Diretta Gaza – Il Video sul Sistema Sionista

Mercoledì,  Luglio 23rd/ 2014 – Redazione Qui Europa – Redazione Quieuropa,  il sionismo smascherato, Gaza, Palestina, Israele, democrazia occidentale, Petrolio, armi di distruzione di massa, moneta debito, bestia su Gaza, 666, l'asse del male, origini del sionismo, rivelazioni eccezionali, Stalin, hitler, Karl Marx, Credo sionista  Speciale Diretta Gaza – Il Video sull'efficiente Sistema Ebraico-Sionista Gaza – [...]

Lucifero e il Piano di Alice Bailey per un Nuovo Ordine Mondiale

Lucifero e il Piano di Alice Bailey per un Nuovo Ordine Mondiale

Giovedì,  Luglio 3rd/ 2014  - di Paolo Baroni, Centro San Giorgio e Redazione QE - Redazione Quieuropa, Redazione Centro San Giorgio, Paolo Baroni, Nuovo Ordine Mondiale, Il piano di Alice Bailey e il Nuovo Ordine Mondiale, I 10 Punti definiti nel 1922 a cura della fondatrice della Lucis Trust, Lucifer Trust,  l'Agenda degli Illuminati del 1776, rottamare Gesù Cristo, Internazionale Socialista, New Age, Il movimento della Nuova [...]

Mistero Marx – Dai Protocolli dei Savi di Sion all’internazionale Socialista

Mistero Marx – Dai Protocolli dei Savi di Sion all’internazionale Socialista

Martedì,  Luglio 1st/ 2014  - Giorgio Bongiovanni / integrazioni Redazione QE - Iniziativa di Libero Confronto, Pensa e Scrivi di Quieuropa   Integraz. a cura della Redaz. Quieuropa (Copyright © 2013 Qui Europa)   Redazione Quieuropa, Giorgio Bongiovanni, Mistero Marx, I Signori del Mondo, internazionale socialista, Karl Marx, Il Manifesto, élite occulta, nobiltà nera, comunismo, Protocolli dei Savi di Sion, banche internazionali, settore petrolifero, infiltrati nella [...]

Stati Uniti d’Europa – Matteo Renzi ammette di volere il Nuovo Ordine Mondiale

Stati Uniti d’Europa – Matteo Renzi ammette di volere il Nuovo Ordine Mondiale

  Lunedì,  Luglio 14th/ 2014  - Redazione Qui Europa - Redazione Quieuropa, Nuovo Ordine Mondiale, Stati Uniti d'Europa, Matteo Renzi, Mario Monti, Cecile Kyenge, Laura Boldrini, federaisti, Terzomondializzazione indotta dell'Europa, Piano Kelergi, Video verità, massoneria internazionale  Stati Uniti d'Europa – Nuovo Ordine Mondiale e Integrazionismo, così parlava la casta unita Monti, Renzi, Kyenge, Boldrini, federaisti, ecc… Così la casta [...]

Perchè sto per bruciare il mio passaporto israelian

Perchè sto per bruciare il mio passaporto israeliano?

Sabato,  Luglio 19th/ 2014  - di Mira Bar Hillel  - Iniziativa di Libero confronto, Pensa e Scrivi di Quieuropa Redazione Quieuropa, Gaza, Palestina, Ayelet Shaked, Mira Bar Hillel, Comedonchisciotte, Indipendent, Genocidio del popolo palestinese, Renato Brunetta, anna frank, Cracovia 1939, Massimo bordin, Marco Pannella  Perchè sto per bruciare il mio passaporto israeliano? Chiedetelo a Ayelet Shaked! Mira [...]

Moneta e Dimensione Spirituale del Valore

Moneta e Dimensione Spirituale del Valore

Mercoledì,  Giugno 18th/ 2014  - di Nicola Arena e Sergio Basile - Redazione quieuropa,  Nicola Arena, Sergio Basile, Moneta e Dimensione Spirituale del Valore, Il Mondo di Quark, tv  spazzatura, L'uomo dell'era del consumismo e della povertà assoluta, celebrazione dei mondiali di calcio, Padre Pio, Piano Dullas, darwinismo, Giacinto Auriti, Ezra Pound, Karl Marx, Darwin, pensiero di stampo illuministico–massonico, beneamata pay-tv, anima Latina, Lucio Battisti, Mondiali di calcio, Brasile 2014, spiagge atlantiche, [...]

Crisi: le contraddizioni di Squinzi, Pittella e i 3000 massoni di Rimini

Crisi: le contraddizioni di Squinzi, Pittella e i 3000 massoni di Rimini

Mercoledì,  Giugno 11st/ 2014    - di Sergio Basile  - Redazione quieuropa, Davide Consonni, Redazione Losai, Rimini, Gianni Pittella, Massoneria, Grande Oriente d'Italia, PD, discorso al convegno massonico di Rimini, Crisi, Sistema massonico-bancario, Ezra Pound, Giacinto Auriti, Giorgio Squinzi, Eurobond, Nuovi debiti, Patto di stabilità, parlamento europeo, Valuta, lavoro e decadenze, Andrea strug, Padre Kolbe  Crisi: le contraddizioni [...]

Vattimo contro Israele? Le mie impressioni… Le mie riserve

Vattimo contro Israele? Le mie impressioni… Le mie riserve

Venerdì,  Luglio 18th/ 2014  - di Sergio Basile  - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Professor Gianni Vattimo, filosofo, Israele, Mossad, Stati canaglia, Genocidio del popolo palestinese, impressioni e critiche, peggio dei nazisti, Giuseppe Cruciani, Karl Marx, Piano Kalergi, internazionbale socialista, sionismo bancario, moneta debito, Giacinto Auriti, Banca d'Inghilterra, Il Capitale  Vattimo contro Israele? Le mie impressioni… Le mie riserve… [...]

Bombe sioniste su Gaza, strage di bambini: gli alibi di Israele e la strana intervista

Bombe sioniste su Gaza, strage di bambini: gli alibi di Israele e la strana intervista

Giovedì,  Luglio 17th/ 2014  - di Sergio Basile e Daniele Di Luciano - Redazione Quieuropa, Redazione Losai, Gaza, crimini sionisti, la strage degli innocenti, menzogna, strana intervista alla mamma di uno dei ragazzi israeliani scomparsi, video in allegato, strano accento americano, dubbi e alibi, sionismo, campi di concentramento all'aperto  Bombe sioniste su Gaza, strage di bambini: gli alibi [...]

L’autentico messaggio di Lourdes e le tentazioni del sincretismo religioso

L’autentico messaggio di Lourdes e le tentazioni del sincretismo religioso

Lunedì,  Luglio 14th/ 2014  - di Arrigo Muscio -    Iniziativa di Libero Confronto "Pensa e scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Lourdes, Arrigo Muscio, Brescia, Genitori Cattolici, piscine di Lourdes, acqua, azione del rosario, demoni della polvere, sincretismo religioso, annacquamento dell'esperienza spirituale di Lourdes, importanza della recita del santo rosario, volontari a lourdes  Gli acari di Lourdes e [...]

UE e ONU – Lacrime di coccodrillo per la situazione umanitaria

UE e ONU – Lacrime di coccodrillo per la situazione umanitaria

Domenica,  Luglio 13th/ 2014  - di Padre Daniel Maes, dalla Siria - Redazione Quieuropa, Padre Daniel Maes, Siria, Damasco, Bruxelles, Unione europea, sanzioni contro il popolo siriano, ONU, New York, Exxon-Mobil, porto di Anversa, Caldeo di Babilonia in Iraq, Louis I Sako  UE e ONU - Lacrime di coccodrillo per la situazione umanitaria Contro la Siria: sanzioni e sostegno ai cosiddetti [...]

Cos’è il Sionismo? Ideologia sovversiva, non fede autentica!

Cos’è il Sionismo? Ideologia sovversiva, non  fede autentica!

Sabato,  Luglio 12th/ 2014  - di Padre Daniel Maes - Redazione Quieuropa, Padre Daniel Maes, Sionismo, Israele, Stato d'Israele, luogo comune, antisemitismo e propaganda sionista, occupazione dei territori palestinesi, Seconda Guerra Mondiale, Nathan Bienbaum, Theodor Herzl, David Ben-Gurion, ONU, doppiopesismo delle Nazioni Unite, deriva anti-cristiana, strategie di dominio mondiale  Cos'è il Sionismo? Ideologia sovversiva, non fede autentica! Gli attacchi di questi [...]

Notte Infinita a Gaza – Squarciamo il velo della mistificazione mediatica

Notte Infinita a Gaza – Squarciamo il velo della mistificazione mediatica

Venerdì,  Luglio 11th/ 2014  - di Angela Serramazza e Sergio Basile – Milizia dell'Immacolata / Redazione QE / Redazione Oraprosiria  Redazione Quieuropa, Redazione Oraprosiria, Angela Serramazza, Sergio Basile, Milizia dell'Immacolata, Padre Mario Cornioli, fra Simon, Syrian Network for Human Rights, Tel Aviv, L'arte della mistificazione, il sionismo smascherato, Gaza, Palestina, Israele  Notte Infinita a Gaza – Squarciamo il velo della mistificazione mediatica Le testimonianze oculari di Padre Mario [...]

15 Maggio 1948 – Nasce lo stato di Israele e divora la Palestina

15 Maggio 1948 – Nasce lo stato di Israele e divora la Palestina

Mercoledì, Maggio 14th/ 2014  - di Vincenzo Mannello e Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Vincenzo Mannello, Sergio Basile, Stato illegittimo d'Israele, Palestina, Haavara Agrement, Hitler, Stella di Davide, Gerusalemme, Tel Aviv, nativi palestinesi, Exodus, Kippah, Nazioni Unite, Cisgiordania, Gaza, ONU, coloni armati, Nakba del 15 maggio 1948, Betlemme, Mostra Europea del Presepe, Parlamento europeo, Bruxelles  Un anniversario particolare [...]

Il Piano Kalergi – Quello che Nessuno ti ha mai detto sull’Europa - Prima Parte

Il Piano Kalergi – Quello che Nessuno ti ha mai detto sull’Europa

Venerdì,  Marzo 8th/ 2013 – L'editoriale di Giovanni Antonio Fois e Sergio Basile -  Il Piano Kalergi, Unione Europea, Ue, Richard Coudenhove Kalergi, Politiche europeiste, Nuovo Ordine Mondiale, Mondialismo, Messia, Capitalismo internazionale, Multiculturaismo, Premio Carlo Magno, Gli Stati uniti e l'Unità Europea, Wiston Crurchill, Loggia B'nai B'rith, Usa, Stati uniti, Teoria delle Razze, Teorie dei [...]

Il Piano Kalergi – La Terzomondializzazione dell’Europa e l’Eurocasta -Seconda Parte

Il Piano Kalergi – La Terzomondializzazione dell’Europa e l’Eurocasta

Sabato,  Marzo 9th/ 2013 – L'editoriale Sergio Basile e Giovanni Antonio Fois -  Il Piano Kalergi, Unione Europea, Ue, Richard Coudenhove Kalergi, Politiche europeiste, Multiculturalismo, Premio Carlo Magno, Premio Kalergi, Mescolanza razziale, Terzomondializzazione dell'Europa, Gerd Honsik, Mondialismo, NWO, Angela Merkel, Herman van Rompuy, Denuncia, Coppia tedesca, Crimini contro l'umanità, primavera araba, Robert Schuman, Mediterraneo, G.Brock Chisholm, OMS, [...]

L’incontro per la Pace in Vaticano: bilanci e prospettive oltre i cerimoniali

L’incontro per la Pace in Vaticano: bilanci e prospettive oltre i cerimoniali

Giovedì,  Giugno 12nd/ 2014    - di Sergio Basile, Redazione Papaboys 3.0 e redazione Quieuropa - Iniziativa di Libero Confronto, di Quieuropa Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Roma, Papa Francesco, Papaboys 3.0, Shimon Peres, Mahmoud Abbas, Patriarca di Costantinopoli Bartolomeo I e del custode di Terra Santa padre Pizzaballa, la trama sempre più robusta di una convivenza rispettosa e pacifica, Giovanni Paolo II, Elias Akleh [...]

Aleppo e il genodicio idrico tra il silenzio della comunità Internazionale

Aleppo e il genodicio idrico tra il silenzio della comunità Internazionale

Sabato, Giugno 14th/ 2014 – Redazione Qui Europa  - Siria, Redazione Qui Europa, Aleppo, Brasile, mondiali di calcio, Genocidio idrico, guerra nuova, Micalessin, Giornale, Testimonianza oculare di padre George, Crimini di Guerra e Crimini contro l'Umanità, da Aleppo J'Accuse!, Occidente, ONU, Unicef, Complici di Crimini contro l'umanità, genocidio idrico, guerra dell'acqua  Aleppo e il genodicio idrico tra il silenzio della comunità Internazionale [...]

Dittatura in Italia e Nuovo Disordine Mondiale

Dittatura in Italia e Nuovo Disordine Mondiale

Giovedì,  Giugno 13rd/ 2014    - di Antonio Socci - Iniziativa di Libero Confronto -  Redazione Quieuropa Redazione quieuropa, Antonio Socci, Paul Verlaine, Charles Trenet, il lamento dei violini è stanco, Francia, D-Day, sbarco in Normandia, libertà in Europa, Rapporto 2014 della Corte dei Conti, Pil, Lavoriamo gratis più di metà dell'anno,  cinesizzazione dell'Italia, il macigno del debito pubblico aumenta, la nostra economia è stata messa [...]

8 marzo – Mimosa, Falsità Storiche e Propaganda Illuminata

8 marzo – Mimosa, Falsità Storiche e Propaganda Illuminata

Mercoledì, Marzo 12th/ 2014 – P.S. Redazione Qui Europa  – 8 Marzo, Massoneria, propaganda Comunista, propaganda americanista, Illuminati di Baviera, Lenin, Stalin, Rivoluzione bolscevica, Qelsi quotidiano, PCI, Occupazione dell'Italia, Operazione Husky, Piano Dullas, Jacob Schiff, Casa Bianca, Rothschild, Vlamidir Lenin, femminista Alexandra Kollontai, Allen Dullas, Compagni angloamericani, National Post, Mimosa simbolo massonico, Falce e martello simbolo massonico, [...]

Il Lato Occulto del Cinema – Avengers: Alter ego e Dualismo

Il Lato Occulto del Cinema – Avengers: Alter ego e Dualismo

Martedì, Aprile 29th/ 2014  - di Sergio Basile  – Il Lato Occulto del Cinema, Sergio Basile, alter ego, Redazione Qui Europa, Avengers, Spider man, Walt Disney, Thor, Hulk, Zorro, Stan Lee, Odino, percorso gnostico, gnosi, The winter soldier, Stalin, Comunismo, Nazismo, Usa, Finanziamento della campagna bellica di Hitler, Propaganda, Doomsday, Armageddon  Il Dualismo domina l'intrattenimento. Dal [...]

______________________________________________________________________________________________
 
 Articoli in Allegato – Approfondimenti                                                                          
 

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti. Che cos’è la Moneta? - 1

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti. Che cos’è la Moneta?

Martedì, Marzo 11th/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Prima Parte - di Giacinto Auriti  - I Grandi personaggi del Novecento, Giacinto Auriti, Oro-carta, cos'è la moneta?, Chi crea la moneta?, Perché un Paese più è industrializzato  più produce e più si indebita, verso chi si indebita?, Perché i Paesi [...]

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Origini della Moneta - 2

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Origini della Moneta

Giovedì, Marzo 20th/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Seconda Parte - di Giacinto Auriti  - Popolo d'Israele e straordinaria concezione della moneta nell'antico testamento, il Mamrè e Israele, il comando della potenza svelato a Mosè nel Deuteronomia, Tobia Tobi e la moneta presso Israele, I Grandi personaggi del [...]

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Il Segreto dei Segreti - 3

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Il Segreto dei Segreti

Domenica, Marzo 23rd/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Terza Parte - di Giacinto Auriti  - Il Mamrè e Israele, il comando della potenza svelato a Mosè nel Deuteronomia,  I Grandi personaggi del Novecento, Giacinto Auriti, crollo dell'impero romano,nascita della sistema moderna, valoreconvenzionale monetario, la [...]

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Legittimazione di uno Strumento di Dominio Mondiale - 4

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Legittimazione di uno Strumento di Dominio Mondiale

Martedì, Marzo 25th/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Quarta Parte - di Giacinto Auriti  - I Grandi personaggi del Novecento, Giacinto Auriti, crollodell'impero romano, i popoli cristiani erano demonetizzati, i misteriosi signori della moneta, sovranità politica e sovranità monetaria, legittimazione di uno strumento di dominio mondiale, [...]

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Schiavi del sistema bancario imperialista  - 5

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti. 5 – Moneta: Così si diventa schiavi del sistema bancario imperialista

Martedì, Aprile 1st/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Quinta Parte - di Giacinto Auriti  - I Grandi personaggi del Novecento, Giacinto Auriti, crollo dell'impero romano, i popoli cristiani erano demonetizzati, i misteriosi signori della moneta, sovranità politica e sovranità monetaria, proprietà popolare della moneta, verso chi ci si inbedita, [...]

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Governo Occulto e Nuovo Ordine Mondiale - 6

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Governo Occulto e Nuovo Ordine Mondiale

Venerdì, Marzo 11th/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Sesta Parte - di Giacinto Auriti  -  I Grandi personaggi del Novecento, Giacinto Auriti, Sistema Bancario, Redazione Quieuropa, il governo occulto, Nuovo Ordine Mondiale, Umanesimo Gnostico, il numero della bestia, liberalcapitalismo, Socialcapitalismo, falsa contrapposizione Usa-Urss, filiali dei [...]

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Dalla Nuova Torre di Babele al Tempo della Grande Speranza - 7

I Grandi Personaggi del 900: Giacinto Auriti – Dalla Nuova Torre di Babele al Tempo della Grande Speranza

Sabato, Aprile 12th/ 2014 Rubrica – I Grandi Personaggi del Novecento: Giacinto Auriti – "La Moneta: Dio o Mammona?" – Settima Parte - di Giacinto Auriti  -  I Grandi personaggi del Novecento, Giacinto Auriti, Nuovo Ordine Mondiale, Umanesimo Gnostico, il numero della bestia, liberalcapitalismo, Socialcapitalismo, Rothschild, Cavaliere rosa-croce 18° grado, valori spirituali sotto la polvere di musei senza visitatori, Il [...]

__________________________________________________________________________________________________________

 Appendice – Approfondimenti                                                                       

San Massimiliano Maria Kolbe - Sacerdote,

missionario e martire

Storia del missionario francescano che si offrì alla morte al posto di

un padre di famiglia, nel campo di concentramento di Auschwitz

Vita, Cenni storici, aneddoti, spiritualità, martirio ed eredità

 

Milizia dell'Immacolata - San Massimiliano Kolbe - Catanzaro

 Cenni storici – Nascita, Infanzia e studi                                                              

Zduńska Wola, Auschwitz - Massimiliano Maria Kolbe (Zduńska Wola, 8 gennaio 1894 – Auschwitz, 14 agosto 1941) è stato un sacerdote e francescano polacco che si offrì di prendere il posto di un padre di famiglia, destinato al bunker della fame nel campo di concentramento di Auschwitz. È stato beatificato nel 1971 da papa Paolo VI ed è stato proclamato santo nel 1982 da Papa Giovanni Paolo IINato con il nome di Raimondo Kolbe, in una famiglia dalle condizioni economiche modeste in una zona polacca sotto il controllo della Russia. A tredici anni cominciò a frequentare la scuola media dei francescani a Leopoli. Il 4 settembre 1910 vestì come novizio l'abito francescano assumendo il nome di Massimiliano. L'anno successivo venne inviato a Cracovia e quindi a Roma per continuare gli studi in filosofia e teologia. Nei primi tre anni trascorsi alla Pontificia Università Gregoriana, si dedicò alle scienze e alla matematica, compresa la trigonometria, la fisica e la chimica, poi allo studio della filosofia e della teologia, grazie alle quali conseguì due lauree, una nella sede dell’università stessa e l’altra al Collegio Serafico Internazionale. Nel 1914 professò i voti perpetui. Lo stesso anno il padre, ufficiale nelle legioni polacche, venne fatto prigioniero dai russi e probabilmente fucilato. La madre invece si ritirò a una vita in convento [vedi nota - 1]. 

 Ordinazione sacerdotale                                                                                           

Il 28 aprile 1918 venne ordinato sacerdote nella basilica di Sant'Andrea della Valle, a Roma, e il giorno successivo celebrò la sua prima messa nella vicina basilica di Sant'Andrea delle Fratte. Nel 1919, conseguito il dottorato in teologia presso la Facoltà Teologica di San Bonaventura, ritornò subito in patria, a Cracovia [vedi nota - 1]. Durante gli anni della formazione, Massimiliano Kolbe, favorito da un carattere molto socievole, riuscì facilmente a creare rapporti di amicizia con la maggioranza dei suoi compagni di seminario, tra i quali Ladislao Dubaniowski e Bronislao Stryczny. Secondo quest'ultimo – che vivrà come Kolbe l'esperienza dell'internamento nei campi di sterminio nazista, sopravvivendo alla prigionia nel lager di Dachau – Massimiliano si distingueva in collegio per il suo impegno e la capacità di lavoro [vedi nota - 2]. 

 Recita del rosario e Adorazione Eucaristica                                                       

Nel ricordo di Ladislao Dubaniowski, Kolbe negli anni di seminario era inoltre animato da un forte ottimismo ("La prossima volta tutto andrà meglio", ripeteva di fronte ai problemi) e da una notevole intensità nella pratica religiosa, in particolare nella recita del rosario e nell'adorazione del Santissimo Sacramento [vedi nota - 3]. Durante la permanenza in Italia, Kolbe maturò e approfondì uno dei tratti essenziali della sua esperienza spirituale, legato alla venerazione di Maria, che caratterizzerà poi il suo impegno pastorale.

 Fondazione della Milizia dell'Immacolata                                                         

Nel 1917, sulla scia dell'impegno teologico e intellettuale che i francescani avevano speso nei secoli per promuovere il riconoscimento dell'Immacolata Concezione di Maria, fondò assieme ad alcuni confratelli la "Milizia dell'Immacolata". L'obiettivo era dare continuità anche sul fronte esistenziale e pastorale al legame dei Frati Minori Conventuali con Maria, diffondendone nel mondo la devozione anche attraverso i mezzi offerti dalle tecnologie del tempo, quali la stampa e, successivamente, la radio.

Milizia dell'Immacolata - San Massimiliano Kolbe - Catanzaro

 Nel tempo dei totalitarismi                                                                                      

Kolbe era infatti consapevole di doversi impegnare in un periodo storico difficile, caratterizzato dall'emergere di ideologie totalitarie e dalle sfide sociali poste dall'industrializzazione, dal materialismo e, appunto, dallo sviluppo dei mass-media. Studiò quindi tutto, per vedere gli aspetti positivi di ogni realtà e costruire poi su queste basi. Negli anni vissuti a Roma, Kolbe contrasse la tubercolosi che, tra alti e bassi, lo accompagnò per il resto della vita. Dall'esperienza di studio in Italia trasse anche una buona conoscenza dell'italiano, lingua nella quale redasse molti suoi scritti [vedi nota - 4].

 Il ritorno in Polonia del "Cavaliere dell'Immacolata"                                    

Tornato in Polonia, iniziò ad insegnare nel seminario di Cracovia, ma presto dovette abbandonare e recarsi a Zakopane e poi a Nieszawa per curare la tubercolosi. Nel 1922 uscì il primo numero del "Cavaliere dell’Immacolata" (Rycerz Niepokalaney), la rivista della Milizia dell'Immacolata, l'associazione – come visto – fondata da Kolbe a Roma nel 1917. La tiratura iniziale fu di 5.000 copie, che diverranno un milione nel 1938 [vedi nota - 5]. Nel 1926 venne stampato anche il primo calendario-almanacco [vedi nota - 1], mentre Il piccolo giornale, un piccolo quotidiano in formato tabloid, giunse a diffondere 130.000 copie [vedi nota - 5]. Dopo un nuovo soggiorno a Zakopane per la cura della tubercolosi, nel 1927 fondò in Polonia, non lontano da Varsavia, un convento chiamato Niepokalanow, cioè Città di Maria (letteralmente: "Proprietà dell'Immacolata"), dotato di una tipografia e di un seminario missionario. Sottolineando l'importanza della devozione a Maria, Kolbe amava ripetere che "chi ha Maria per madre, ha Cristo per fratello!Nel convento di Niepokalanow, in Polonia, alla vigilia del conflitto mondiale vivevano all'incirca un migliaio di persone tra frati professi, novizi e seminaristiEra uno dei conventi cattolici più grandi al mondo, ed era quasi una città autonoma. Nei primi anni della guerra offrì riparo a numerosi rifugiati polacchi, compresi molti ebrei.

 Missionario in Giappone – Nasce il "Giardino dell'Immacolata"                

Pur con un fisico indebolito dalla tubercolosi, nel 1930, Kolbe partì come missionario alla volta dell'estremo oriente. Dopo una breve sosta a Shanghai, proseguì poi fino a Nagasaki, in Giappone. Qui curò la pubblicazione di una rivista (Mugenzai no Seibo no Kishi) ed edificò un convento alle falde del monte Hikosan, che prese il nome di Mugenzai no Sono (Giardino dell'Immacolata). Nel 1932 si recò in India per valutare la possibilità di fondare una nuova missione ma, dopo un breve soggiorno nel distretto di Ernakulam, decise di tornare a Nagasaki, dove nel 1936 aprì anche il seminario. Nel 1936 Kolbe lasciò definitivamente il Giappone, rientrando in Polonia dopo un tragitto via mare passando per Manila e Genova [vedi nota - 1]. Ricordamo – in aggiunta – che il "Giardino dell'Immacolata" fu devastato dalla bomba atomica - chiamata "Fat Man" - sganciata su Nagasaki  il 9 agosto del 1945. Per la cronaca, si trattò della seconda atomica, con a base il plutonio: la prima, quella sganciata su Hiroshima, fu invece all'uranio.

 Ultimi anni in Polonia e viaggio in Italia del "radioamatore Kolbe"           

In Polonia Kolbe si dedicò al rafforzamento di Niepokalanow e, nel 1937, si recò nuovamente inItalia (Roma, Piglio, Assisi, Padova) per partecipare ai festeggiamenti del movimento mariano. Nel 1938 conseguì la licenza di radioamatore e fu attivo per alcuni anni con il nominativoSP 3 RN, ed ancora oggi è il santo patrono dei radioamatori italiani. Nel maggio del 1939 si recò quindi in Lettonia dove intendeva creare, su un terreno offerto in donazione nella località di Romanowska, una nuova "Città di Maria". Gli eventi in Europa però precipitarono.

Milizia dell'Immacolata - San Massimiliano Kolbe - Catanzaro

 L'arresto, l'ospedale e il campo profughi                                                            

La Polonia venne occupata dai nazisti e Kolbe fu arrestato dalle truppe tedesche il 19 settembre 1939 insieme ad altri 37 confratelli. Dopo quasi tre mesi di prigionia, Kolbe venne liberato l'8 dicembre ad Ostrzeszów. Tornato a Niepokalanów, la trovò bombardata e presto la trasformò in ospedale e asilo per migliaia di profughi. La sua libertà però durò poco. Il 17 febbraio 1941 Kolbe venne nuovamente e definitivamente arrestato dalla Gestapo [vedi nota - 1].

 Celebrazione delle messe in segreto                                                                     

Il 28 maggio 1941 Kolbe giunse nel campo di concentramento di Auschwitz, dove venne immatricolato con il numero 16670 e addetto a lavori umilianti come il trasporto dei cadaveri. Venne più volte bastonato, ma non rinunciò a dimostrarsi solidale nei confronti dei compagni di prigionia [vedi nota - 6]. Nonostante fosse vietato, Kolbe in segreto celebrò due volte una messa e continuò il suo impegno come sacerdote [vedi nota - 6]. Alla fine del mese di luglio dello stesso anno venne trasferito al Blocco 14 e impiegato nei lavori di mietitura. La fuga di uno dei prigionieri causò una rappresaglia da parte dei nazisti, che selezionarono dieci persone della stessa baracca per farle morire nel cosiddetto bunker della fame

 La morte ad Auschwitz – Si offrì alla morte per un padre di famiglia        

Quando uno dei dieci condannati, Francesco Gajowniczek, scoppiò in lacrime dicendo di avere una famiglia a casa che lo aspettava, Kolbe uscì dalle file dei prigionieri e si offrì di morire al suo posto. In modo del tutto inaspettato, lo scambio venne concesso: i campi di concentramento erano infatti concepiti per spezzare ogni legame affettivo e i gesti di solidarietà non erano accolti con favore. Kolbe venne quindi rinchiuso nel bunker del Blocco 13. Dopo due settimane di agonia senza acqua né cibo la maggioranza dei condannati era morta di stenti, ma quattro di loro, tra cui Kolbe, erano ancora vivi e continuavano a pregare e cantare inni a Maria [vedi nota - 8]. La calma professata dal sacerdote impressionò le SS addette alla guardia, per le quali assistere a questa agonia si rivelò scioccante [vedi nota - 9]. Kolbe e i suoi compagni vennero quindi uccisi il 14 agosto 1941, vigilia della Festa dell'Assunzione di Maria, con una iniezione di acido fenico.

 Cremazione e dispersione delle ceneri in segno di disprezzo                       

Il loro corpo venne cremato il giorno seguente, e le ceneri disperse. All'ufficiale medico nazista che gli fece l'iniezione mortale nel braccio, Padre Kolbe disse: «Lei non ha capito nulla della vita…» e mentre l'ufficiale lo guardava con fare interrogativo, soggiunse: «…l'odio non serve a niente… Solo l'amore crea!». Le sue ultime parole, porgendo il braccio, furono: «Ave Maria». Fu lo stesso tenente medico nazista che raccontò dopo alcuni anni questo fatto, che fu messo agli atti del processo canonico. L'espressione "Solo l'amore crea" fu ricordata più volte da Paolo VInel 1971 in occasione della beatificazione di KolbeFrancesco Gajowniczek riuscì a sopravvivere ad Auschwitz. Tornato a casa, trovò sua moglie viva, ma i suoi due figli erano rimasti uccisi durante un bombardamento russo. Morì nel 1995.

 

Vira spirituale di San Massimiliano Kolbe

La figura dell'Immacolata Concezione

 

Milizia dell'Immacolata - San Massimiliano Kolbe - Catanzaro

 Vita spirituale                                                                                                               

L'Immacolata Concezionedi Antonio Cortina Farinós - Kolbe crebbe in una famiglia religiosa, nella quale trovò sostegno e appoggio alla sua vocazione [vedi nota - 10]. Al centro della sua spirtitualità pose la figura di Maria Immacolata, da lui intesa come tramite tra l'uomo e Dio, cui affidarsi con amore e fiducia: « A Gesù attraverso Maria » (Cit. in Ragazzini, "San Massimilano Kolbe", 1999.). «Rimettiti in tutto alla Divina Provvidenza attraverso l'Immacolata e non preoccuparti di nulla.». (idem). Già nel periodo romano, le lettere di Kolbe evidenziano una intensa vita spirituale, caratterizzata dal desiderio di protendersi a tutta l’umanità e di far conoscere e amare Dio [vedi nota - 11]. Presto Kolbe realizzò ciò che doveva dare forma e struttura al suo impegno e per questo costituì, nel 1917, la "Milizia dell'Immacolata", raccogliendo inizialmente membri tra amici molto stretti. L'Associazione in seguito – come visto – si estese notevolmente ed è tuttora attiva in molti paesi, tra cui l'Italia.

 Il culto – "Patrono del nostro difficile secolo!"                                                  

Kolbe fu beatificato il 17 ottobre 1971 da papa Paolo VI e canonizzato il 10 ottobre 1982 da papa Giovanni Paolo II, suo conterraneo. Il giorno della canonizzazione, papa Wojtyła nell'omelia lo definì «santo martire, patrono speciale per i nostri difficili tempi, patrono del nostro difficile secolo» e «martire della carità». Alla cerimonia era presente anche Francesco Gajowniczek, l'uomo che aveva salvato dalla morte nel campo di concentramento. La Chiesa cattolica celebra la sua memoria nel giorno della sua morte, il 14 agosto. In Italia numerose chiese sono state dedicate alla memoria di Kolbe, ad esempio a Bergamo, Cagliari, Catania, Catanzaro, Jesi, Lecce, Roma, Varese e Lido Adriano.

 Patronato, Famiglie religiose e associazioni                                                      

Poche settimane prima di essere deportato [vedi nota - 12], Kolbe ottenne la patente di radioamatore [vedi nota - 12] con call-sign SP3RN. Viene riconosciuto come santo protettore dei radioamatori [vedi nota - 13]. In Italia alcune emittenti radiofoniche portano oggi il suo nome, ad esempio a Napoli ed a Rovigo [vedi nota - 14]. La spiritualità mariana e missionaria di Massimiliano Kolbe ha le sue radici nella intesa tradizione e devozione mariana della Famiglia francescana e dei Frati Minori Conventuali in particolare. Egli ha contribuito in modo decisivo a sviluppare questa eredità, operando un allargamento di orizzonte: a partire da san Massimiliano il mistero di Maria Immacolata nella famiglia francescana conventuale non è solo oggetto di riflessione teologica e di devozione e culto, ma anche sorgente di intenso slancio missionario e apostolico.L'apostolato mariano di alcuni frati ha portato alla nascita di nuovi istituti di vita consacrata. Nel 1954 padre Luigi Faccenda ha dato avvio all'Istituto secolare delleMissionarie dell'Immacolata - Padre Kolbe, cui si è aggiunto, nel 1997 un ramo maschile. Il modello di apostolato mariano di padre Kolbe ha ispirato anche gli istituti di diritto pontificio dei Frati Francescani dell'Immacolata e delle Suore Francescane dell'Immacolata, l'associazione pubblica di fedeli "Missione dell'Immacolata Mediatrice" (M. I.M.) fondati da p. Stefano M. Pio Manelli e altre comunità e congregazioni di diritto diocesano o ad experimentum. Sono dedicate alla sua memoria anche molte realtà associative, per esempio in Italia l'Associazione Kolbe a Milano e l'AIPK (Associazione Internazionale Padre Kolbe) a Bologna. Sono dedicate al santo anche numerose attività intraprese in ambito francescano [vedi nota - 15]. La Milizia dell'Immacolata, fondata da Kolbe, è attiva in Italia e nel resto del mondo come un’associazione pubblica di fedeli eretta dalla Santa Sede.

(Fonte Wikipedia)

___________________________________________________________________________________________________________________________________

 Note                                                                                                                        

  1. ^ Antonio Ksiazek, "Cronologia della vita e delle attività di san Massimilano Kolbe", in Severino Ragazzini, "San Massimilano Kolbe", Edizioni dell'Immacolata, 1999.
  2. ^ "Il mio amico si distingueva a scuola per il suo impegno e per il duro lavoro. Anche noi studenti, ma soprattutto gli insegnanti, ci meravigliavamo della sua padronanza della matematica, profonda e davvero non comune: in un batter d’occhio risolveva i problemi più difficili, quelli per i quali non solo noi studenti ma anche gli insegnanti avevano bisogno di molto più tempo e di molte più pagine per trovare la soluzione! Dire che era gentile con noi è dire poco, ed era pronto ad aiutarci se eravamo in difficoltà con la matematica. Non c’è dubbio che godesse della nostra stima e del nostro affetto! Già tra il 1907 e il 1910, Raimondo ipotizzò la possibilità di raggiungere la luna con un razzo e si ingegnò in molte altre invenzioni non certo comuni… Da studenti, facevamo insieme molte escursioni sulle colline intorno a Leopoli. Le nostre conversazioni vertevano per lo più su questi argomenti" in Treece P., Massimiliano Kolbe, il santo di Auschwitz, Edizioni dell'Immacolata, Bologna 1999, 20.
  3. ^ "Parlavamo molto del futuro della Polonia, discutendo tra le altre cose, di come liberare Leopoli. Penso che lui si distinguesse da noi per il modo eccezionale con cui si dedicava alle sue pratiche religiose, per il modo che aveva di pregare il rosario o di adorare il Santissimo Sacramento. Ricordo che di norma si inginocchiava sempre in prima fila per evitare le distrazioni causate da altri compagni.
    Nelle difficoltà non si abbatteva mai e non cadeva mai nello sconforto; al contrario, diceva con gioia:”La prossima volta tutto andrà meglio”. Sono convinto che questa capacità non venisse da una predisposizione mentale (anche se credo che avesse un temperamento sereno e gioioso), ma dalla sua profonda fiducia nella Madre di Dio. Quando era provato nel corpo e nello spirito, non lo faceva mai vedere, si controllava perfettamente. Potrei dire che era eroico" in Treece, op.cit., pag. 21.
  4. ^ Severino Ragazzini, "San Massimilano Kolbe", Edizioni dell'Immacolata, 1999.
  5. ^ a b "Massimiliano Maria Kolbe", in Alfredo Cattabiani, "Santi del Novecento", Rizzoli, 2005
  6. ^ Testimonianza Diem: "Attirò la mia particolare attenzione quando, sulla mia proposta che egli venisse all'ospedale(…), rispose che poteva aspettare ancora, ma che prendessi piuttosto al posto suo un prigioniero che egli mi indicava", testimonianza Sienkiewicz:"Sono a conoscenza di fatti in cui divideva con i prigionieri le sue razioni di cibo; io stesso ho ricevuto da lui un quarto di pane [...] Una volta uno dei prigionieri fu bastonato dal capo perché lavava male la sua gavetta. Padre Kolbe ebbe cura di quel prigioniero e lavò a fondo per lui la gavetta giacché il compagno di prigionia aveva ricevuto forte percosse sulle mani. Padre Kolbe trattava come un proprio fratello ognuno dei prigionieri", in Severino Ragazzini, "San Massimilano Kolbe", Edizioni dell'Immacolata, 1999.
  7. ^ Testiomanza Sienkiewicz: "Padre Massimiliano Kolbe celebrò nel più grande segreto due volte la santa Messa tra i blocchi, alla quale assistemmo in numero di circa 30 prigionieri e tutti ricevemmo la santa Comunione dalle sue mani"; testimonianza Dziuba:"Alle volte, dopo la confessione dal Padre Massimiliano, desideravamo ricevere la santa Comunione, ma ciò non era possibile, giacché a quel tempo non si poteva celebrare la santa Messa nel lager e consacrare. Allora, volendo simboleggiare per noi questa santa Comunione in qualche modo, prendeva il proprio pane, lo benediceva e ne dava un pezzo ad ognuno di noi, poi non voleva accettare nulla dalle nostre razioni", in Severino Ragazzini, "San Massimilano Kolbe", Edizioni dell'Immacolata, 1999.
  8. ^ Sulle preghiere guidate da Kolbe mentre si trovava nel bunker cfr. ad es. Elaine Murray Stone, Patrick Kelley, "Maximilian Kolbe: Saint of Auschwitz", 1997, pag. 85.
  9. ^ Testimonianza Wlodarski: "Il capo [del bunker] chiamò Padre Kolbe un uomo straordinariamente coraggioso, un eroe addirittura sovrumano. Egli sottolineava pure che la persona del Padre Kolbe, la sua calma, fece grande impressione sulle SS che vigilavano quel bunker. Diceva che per le SS era stata addirittura una scossa psichica", in Severino Ragazzini, "San Massimilano Kolbe", Edizioni dell'Immacolata, 1999.
  10. ^ Nel cammino vocazionale, Kolbe e il fratello ebbero qualche ripensamento ma nell’incertezza intervenne anche la loro madre. In una delle sue visite accadde qualcosa di misterioso. Nessuno sa quello che disse Maria Dabrowska Kolbe, fatto sta che i ragazzi tornarono sui loro passi: Raimondo iniziò il noviziato e gli fu dato il nome di Massimiliano, senza avere il minimo rimpianto. Il 15 settembre 1911 Massimiliano e gli altri novizi emisero i voti temporanei come francescani conventuali. I suoi superiori apprezzarono le doti intellettuali del giovane Kolbe che fu inviato a Roma per perfezionarsi negli studi.
  11. ^ Riguardo al periodo romano, un amico, il sacerdote francescano Giuseppe Pietro Pal, che morì nel 1947 in Romania, sua terra natale, in odore di santità, scrisse: "Nel 1913 sentii dire da alcuni compagni studenti che avevamo un santo tra noi. Chiesi ad un frate italiano di indicarmelo. Dopo allora, fino al 1919 quando ci separammo, udii cose delle quali nemmeno le parole avrebbero potuto convincermi. L’amore fraterno di Massimiliano era davvero come quello del Vangelo. Quando nelle nostre conversazioni parlavamo di quanto poco venissero osservate le regole nel nostro collegio, mi diceva di pregare per i peccatori. Non l’ho mai sentito parlare male di qualcuno. Soffriva nel vedere gli altri trasgredire le regole… Lui le osservava così attentamente…" Cfr. Treece P., op. cit., 24
  12. ^ a b Padre Massimiliano Maria Kolbe, call SP3RN, sacerdote franc
  13. ^ San Massimiliano Maria Kolbe
  14. ^ Radio Kolbe Web, [1] e Radio Kolbe, [2]
  15. ^ È il caso, ad esempio, della Arti Grafiche Kolbe di Fondi (Latina), sorta per opera dei Frati Minori della Provincia Napoletana e attiva nel settore tipo-litografico.
  16. ^ Pontificia Accademia Mariana Internazionale
  17.  
 

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa