Liberal-Capitalismo e Social-Comunismo: il patto segreto per la dissoluzione della società civile

Sabato, 7 Gennaio/ 2017  

Matteo Mazzariol

 Redazione Quieuropa, Movimento Distributista, Chesterton, Matteo Mazzariol, Liberalismo, Capitalismo, Marxismo 

Liberal-Capitalismo e Social-Comunismo: il patto

segreto per la dissoluzione della società civile

Quello che il sistema partititco ci propina è il tipico doppio

messaggio (insostenibile) caratteristico del funzionamento

mentale schizofrenico. Quali soluzioni adottare?

 

di Matteo Mazzariol

Liberal-Capitalismo e Social-Comunismo: il patto segreto per la dissoluzione della società

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Schizofrenia sistemica: 2 facce, 1 medaglia         

Roma di Matteo Mazzariol - Chiunque abbia occhi per vedere non può non constatare quanto sta avvenendo: progressiva dissoluzione della famiglia con crescita esponenziale della conflittualità e dell'isolamento sociale, progressiva perdita di potere dell'individuo rispetto alla sua vita economico-sociale, progressiva perdita della sovranità nazionale a favore di poteri sovranazionali di prevalente natura economico-finanziaria. Una tendenza inesorabile, continua, costante nei confronti della quale l'uomo comune non può provare che una cosa sola: un'istintiva ripugnanza ed un senso vago ed indefinito di nausea e malessere, che trovano espressione nella crescita inarrestabile dell'astensione elettoraleIl paradosso è che una tale condizione si verifichi in concomitanza con quello che viene universalmente definito dai mass-media come il 

                            "miglior sistema politico esistente"

quello della democrazia rappresentativa parlamentare basata sul sistema dei partitiIl risultato è la diffusione di un vissuto generalizzato di paralisi e di impotenza che congela ed imbriglia tutte le energie sane della nazione, un meccanismo psicotico collettivo con cui si vorrebbe fare convivere la peggiore delle situazioni possibili con la migliore, in un 

                         tipico doppio messaggio insostenibile 

          caratteristico del funzionamento mentale schizofrenico. 

 Due facce della stessa medaglia                          

Come si può superare questa impasse? In un solo modo: facendo chiarezza, ricontattando il reale e liberandoci dai lacci e dai fumi dell'ideologiaAlcuni semplici punti dovrebbero risultare evidenti per tutti. Questa situazione non è frutto del caso ma logica conseguenza dell'alleanza di due modelli che, lungi dall'essere opposti, sono due facce della stessa medaglia, il capitalismo ed il social-comunismo

            Ciò che accumuna questi due sistemi è infatti considerare 

                   che sia buono e giusto che il potere e la proprietà 

                                siano concentrati in poche mani, 

     l'oligarchia finanziario-economica nel caso del liberal-capitalismo, 

        l'apparato burocratico statale nel caso del social-comunismo. 

 Il bluff del sistema partitico                                  

Il sistema partitico non è una vera democrazia ma lo strumento privilegiato usato dal sistema capitalista per controllare l'attività legislativa. L'esempio più eclatante è costituito dagli Stati Uniti, in cui viene dato per scontato, come se fosse una cosa normale, che le grandi banche mondiali, finanziando sistematicamente la campagna elettorale di entrambi i candidati presidenti, si assicurino l'appoggio incondizionato di entrambi.

  la politica oggi non conta nulla ed è stata ridotta al ruolo di cameriere

                    dell'oligarchia economico-finanziaria imperante.

 Rifiuto netto e deciso dei due grandi mostri      

Che fare dunque? Semplicissimo: marciare con determinazione in direzione opposta, supportati dalle armi del senso comune e della ragionevolezza e puntare al rifiuto netto e deciso del capitalismo e del social-comunismo per 
 
                                            1
              aprirsi ad un modello che contempli 
 l'equa distribuzione del potere e della proprietà produttiva
                  secondo un principio di equità 
                              (distributismo)
 
                                            2
         il rifiuto netto e deciso del sistema partitico, 
                per aprirsi ad un modello basato sul 
     ritorno dei poteri reali ai vari comparti lavorativi, 
               aggregati liberamente sul territorio 
  secondo criteri partecipativi basati sulle competenze
                         (principio corporativo) 
 
                                            3
   Il rifiuto netto e deciso del dominio della finanza sulla politica, 
            abolendo il sistema del denaro-debito bancario e
  sostituendolo con una moneta che nasca di proprietà dei cittadini.
(proprietà popolare della moneta  e reddito di cittadinanza a credito)
 

 Uscire dalla follia collettiva non è utopia!             

Utopistico? Irrealistico? Impossibile? Assolutamente no! Si può e di deve fare, considerando che la forza per dare attuazione a tale programma sta nella singola presa di coscienza da parte di tutti noi. Si tratterebbe solamente di una sano ritorno al reale, di un'uscita dalla follia collettiva chiamata capitalismo e social-comunismo, non certo per costruire un paradiso in terra ma per dare vita ad una società in cui l'uomo possa essere messo nelle condizioni di sviluppare al massimo le sue pur limitate capacità, una società che si possa definire veramente civile. Il Movimento Distibutista Italiano (distributismomovimento.blogspot.com) si è incamminato su questa strada, che è la strada di tutti gli uomini di buona volontà. L'associazione auritiana "Sete di Giustizia" condivide questa linea, che poi è la stessa tracciata dal Prof. Giacinto Auriti, l'unica capace di realizzare la Dottrina Sociale della Chiesa e di ridonare vera dignità ad ogni uomo, padrone della sua moneta e protagonista della propria vita.
 

Matteo Mazzariol (Copyright © 2017 Qui Europa)

Presidente Movimento Distributista Italiano

distributismomovimento.blogspot.com

partecipa al dibattito – infounicz.europa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

____________________________________________________________________________________________

 Sete di Giustizia – Seguici su Facebook               

NOI  SIAMO  PER LA PROPRIETÀ  POPOLARE DELLA   MONETA.

Oggi la moneta nasce di proprietà della banca che la emette prestandola ai cittadini.

Noi vogliamo che nasca di proprietà dei cittadini e che sia accreditata 

ad ognuno come " REDDITO di CITTADINANZA ".

DISEGNO DI LEGGE N°1282 SENATO XII LEGISLATURA 

DIS. LEGGE N°1889 SENATO XIII LEGISLATURA

Disegno di Legge proposto dal Sindacato Anti USura 

Segretario Generale  avv. prof. Giacinto Auriti

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

Vedi anche  www.simec.org e Sete di Giustizia

____________________________________________________________________________________________

 Articoli correlati                                                        

Il Liberalismo: l’anello di congiunzione tra Capitalismo, statalismo (Marxismo) e permissivismo morale

Il Liberalismo: l’anello di congiunzione tra Capitalismo, statalismo (Marxismo) e permissivismo morale

Giovedì, 17 Novembre/ 2016    di Sergio Basile e Matteo Mazzariol  Redazione Quieuropa, Movimento Distributista, Chesterton, Sergio Basile, Matteo Mazzariol, Liberalismo, Capitalismo, Marxismo, permissivismo morale, Karl Marx, Lenin, Rivoluzione Bolscevica, sistema bancario  Il Liberalismo: l'anello di congiunzione tra Capitalismo, statalismo (Marxismo) e permissivismo morale I figli di Hegel in tv: un imbarazzante e ingannevole monologo che dura da [...]

La falsa Democrazia e i cattivi profeti del nostro tempo, marxisti, liberisti & Co

La falsa Democrazia e i cattivi profeti del nostro tempo, marxisti, liberisti & Co

Lunedì, 7 Novembre/ 2016    – di Sergio Basile e Matteo Mazzariol -   Redazione Quieuropa, Sete di Giustizai, Movimento Distributista, Matteo Mazzariol, Sergio Basile, Moneta Debito, Socialismo, Gilbert Keith Chesterton, Giacinto Auriti, Ezra Pound, Social comunismo, socialismo, liberismo, sistema bancario internazionale, falsa democrazia, dittatura  La falsa Democrazia e i cattivi profeti del nostro tempo: marxisti, liberisti & Co.  L'alternativa auritiana e quella distributista [...]

Giacinto Auriti: l’uomo che surclassò liberismo e socialismo

Giacinto Auriti: l’uomo che surclassò liberismo e socialismo

Venerdì, 22 Aprile/ 2016    – di Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Giacinto Auriti, Nuovo Ordine Mondiale, Benedetto XVI, Cardinal Ratzinger, Nuovo Disordine Mondiale", social-comunismo, liberal-capitalismo, contrapposizioni fittizie, Giudeo-Massoneria e Socialismo anglo-americano,  Bretton Woods, Masters of Wisdom, Round Table, John Maynard Keynes, deficit spending, debito pubblico, moltiplicatore economico della ricchezza nazionale, moneta-debito,Von Mises e Von Hayek, privatizzazioni e libero mercato, Patto di Bilancio, credito pubblico, moneta-credito, inutile contrapposizione tra profeti del liberismo [...]

Giacinto Auriti: l’inganno monetario, la trappola del mercato dei cambi e della borsa valori

Giacinto Auriti: l’inganno monetario, la trappola del mercato dei cambi e della borsa valori

Venerdì, 6 Gennaio/ 2016    di Nicola Arena e Sergio Basile / Sete di Giustizia  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, sistema bancario, Nicola Arena, Sergio Basile, Sete di Giustizia, moneta, schiavitù monetaria, sistema dei cambi, controllo   Giacinto Auriti: l'inganno monetario, la trappola del mercato dei cambi e della borsa valori Le variazioni della domanda e dell'offerta di valuta estera possono portare a delle oscillazioni dei [...]

Il messaggio di Fatima e la rivoluzione monetaria di Giacinto Auriti

Il messaggio di Fatima e la rivoluzione monetaria di Giacinto Auriti

- di Sergio Basile, Presidente "Sete di Giustizia" - Redazione Quieuropa,  Sergio Basile, Madonna di Fatima, 13 Maggio, Guardiagrele, Giacinto Auriti, Supplica alla Madonna di Fatima, Approvazione eclesiastica, Sete di Giustizia, Guardiagrele, Padre Colombano, Codice Civile Greco, Nuovo Testamento, scontro finale tra bene e male di cui parla l'Apocalisse, citazione di Gesù, San Bernardino da Siena, usurai medievali ebrei, Sant’Eusanio del Sangro, testimonianza di [...]

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa