Ue – Carne tossica nei supermercati: chi ci vuole togliere di mezzo?

Mercoledì,  Febbraio 13rd/ 2013

- di Giuseppe Sacco - 

Carne tossica nei supermercati / Carne contaminata / Carne di Cavallo / Londra / Parigi / Bucarest / Cortisone dannoso all'uomo / Gran Bretagna / Findus / Romania / Francia / Unione europea / Commissione europea / Parlamento europeo / Supermercati di 16 Paesi / Salute umana / Mercato Interno / Liberismo economico / Michel Barnier / Owen Paterson / Cospirazione / Comigel / Carne d'asino / Parlamento romeno / Phenylbutazone / Dame Sally Davies / Anne McIntosh / Benoit Amon / Tonio Borg / Josè Bovè / Spanghero / Nucleo anti frodi / Michel Barnier / Buisson / Mario Borghezio / Giuseppe Sacco 

Ue – Carne tossica nei supermercati:

chi ci vuole togliere di mezzo?

Carne rumena contenente un farmaco tossico:

l'ultima perla del libero mercato Ue

Hamburger Ue

Londra, Parigi, Bucasest – Nelle utlime ore l'Ue si sta trovando nell'occhio del ciclone per l'ennesimo scandalo liberista: questa volta legato alla libera circolazione di carne contaminata sulle nostre tavole. Avete capito bene, e non è uno squallido scherzo carnevalesco di cattivo gusto. La carne in questione, d'importazione rumena, conterrebbe un farmaco tossico.  Come emerso e denunciato la scorsa settimana in Gran Bretagna. Si sta dunque espandendo a macchia d'olio lo scandalo per la carne di cavallo tossica, spacciata per carne di manzo sano. Owen Paterson, ministro britannico dell’Ambiente, facendo riferimento all’azienda Comigel i cui prodotti sono distribuiti in 16 Paesi europei sostiene come “questa cospirazione sia estesa”.

 Hamburger al Phenylbutazone 

Infatti i laboratori pubblici hanno scoperto come negli hamburger tarocchi ci sia del phenylbutazone, un cortisone vietato all'uomo in quanto dannoso e quindi potenzialmente letale alla salute come ha ammesso lo stesso criticatissimo Paterson. Il dirigente medico per la Sanità, Dame Sally Davies, dal canto suo ha tranquillizzato il pubblico nella serata di lunedì, sostenendo come “il rischio per la salute delle persone sia estremamente limitato". Ma questo, come capirete, non vuol dire assolutamente nulla. In ogni caso sono in corso nuovi test per verificare la presenza dell’antinfiammatorio veterinario nei cibi, anche se i risultati saranno resi noti al vasto pubblico solo venerdì. Intanto, a scanso di equivoci, la parlamentare conservatrice Anne McIntosh – presidente della Commissione della Camera per il cibo e i prodotti agricoli – ha comunque chiesto una moratoria in Bretagna per la carne europea. Ma Paterson sostiene che le attuali leggi comunitarie non lo permettono. Vi rendete conto amici della gabbia di matti che ci governa? 

 Lo scambio di battute tra Londra e Parigi 

Sempre nelle scorse ore il ministro francese Benoit Amon ha controbattuto indirettamente ai colleghi inglesi:"Londra si lamenta per le carenze delle ispezioni comunitarie - ha denunciato il ministro – proprio mentre taglia il budget dell’Ue per il controlli sui cibi”. Intanto è in corso a Bruxelles una riunione tra il commissario della Sanità Tonio Borg e i ministri dell’Agricoltura dei paesi interessati alla vicenda. L’Indipendent, citando fonti della polizia francese sostiene che nelle polpette adulterate potrebbe esserci non soltanto carne di cavallo ma anche di asino.

 Dalla Patria di Dracula la carne "al sangue" 

Tutto sarebbe nato in Romania da una legge passata sei anni fa ma fatta rispettare solo di recente. Tale legge impediva il transito lungo le strade del paese di cavalli e altri animali, finiti quindi alla macellazione. Di ciò ne è convinto anche l’ex contadino Josè Bovè, vicepresidente della Commissione Agricoltura al Parlamento europeo.”Milioni di animali sono stati spediti ai macelli dopo questa legge”, ha ammonito preoccupato.

  La Replica del Commissario Ue Barnier 

In Francia, frattanto, è entrato in azione il nucleo della polizia anti-frodi e gli agenti stanno perquisendo varie aziende tra cui la sede della Comigel a Mets e della Spanghero. Anche il commissario al Mercato Interno Ue (Michel Barnier) è intervenuto nella vicenda sottolineando la necessità di migliorare la tracciabilità degli alimenti in Europa. Francamente pare un pò poco!  Che io sappia non c’è un problema di sicurezza alimentare, dunque non parliamo di scandalo sanitario. Ma la giustizia deve essere spietata con coloro che hanno perpetuato la frode” ha dichiarato Barnier, aggiungendo  come necessiti investigare “non solo sulla natura di ciò che consumano, ma anche sull'origine dei piatti preparati” Anche secondo Buisson, presidente dell’Associazione nazionale delle industrie agro-alimentari francesi, gli industriali del settore devono intensificare i controlli e quelli presso i fornitori. Ma in un mercato che non conosce barriere e sempre più in preda alla deregulation e del laissez faire esasperato queste stanno diventando eccezioni che confermano la regola. 

 L'Assurda Odissea liberista della carne tossica  

La carne di origine rumena infatti sarebbe transitata da un intermediario olandese, poi da uno cipriota prima di arrivare al fornitore francese – la citata Spaghero –  per  poi essere rispedita al preparatore Comigel, che a sua volta ha fornito il prodotto della Findus. Dopodicché – in una Odissea infinita – la carne in questione sarebbe stata ri-inviata a una ditta di proprietà francese in territorio  lussemburghese: azienda dedita al congelamento ed alla distribuzione presso i supermercati in sedici paesi europei. Mi chiedo allora cosa si celi davvero dietro tutto ciò.  Cosa se non il dio denaro ed il disprezzo per l'uomo e per la sua dignità? Appare utile ed illuminante – in tal senso – sapere come le carni di cavallo e di asino costino dal 30% al 40% in meno di quella di manzo. Ma alla luce di questi imbrogli ed alla luce della celeberrima risoluzione votata dall'Europarlamento nei mesi scorsi (che vi invito a leggere in allegato – dall'emblematico titolo: "Schiavi Europei, da domani attenti a quello che mangiate") credete ancora che il mercato libero sia conveniente? Credete ancora ai falsi profeti del liberismo? Io francamente no! E per mille ragioni tra cui questa. Intanto, dopo le proteste levatesi da mezza Europa anche Bucarest nelle ultime ore ha finalmente aperto un'inchiesta sulla carne tossica di cavallo (e asino) macellata in Romania e rivenduta come manzo. Staremo a vedere cosa accadrà ora. 

 L'eurodeputato Borghezio scrive alla Commissione europea 

Frattanto, una tempestiva interrogazione in merito alla spinosa e vergognosa faccenda è giunta nelle ultime ore alla Commissione europea da parte dell'On. Mario Borghezio."Lo scandalo delle lasagne alla bolognese a base di carne di cavallo - ha scritto Borghezio  nella sua interrogazione di stamane alla Commissione Ue –  ha fatto emergere un'ulteriore violazione delle regole igienico-sanitarie, in quanto è ormai emerso molto chiaramente che, oltre alle lasagne alla carne di cavallo, risultano essere stata massicciamente utilizzata anche carne d'asino proveniente dalla Romania". Ciò è tanto più preoccupante – continua l'eurodeputato – in quanto, come oggi ben documenta il quotidiano belga 'Le Soir', nelle confezioni di "lasagne alla bolognese" è assolutamente impossibile reperire la minima tracciabilità dell'origine reale dei componenti carnei del prodotto che viene commercializzato sui banchi dei supermercati europei, per di più con l'accattivamente e fuorviante denominazione di "lasagne alla bolognese". "L'UE – conclude Borghezio – dovrebbe con l'indagine da me chiesta in particolare anche su questo traffico di carne d'asino di provenienza romena veicolata a seguito di un processo di macellazione in grande di tali animali, a suo tempo largamente utilizzati nell'agricoltura romena". 

Giuseppe Sacco  (Copyright © 2013 Qui Europa)

______________________________________________________________________________

   Leggi gli Articoli Correlati  - Approfondimenti                                                               

 

Import di Suini dagli Usa: I Pericoli della Stomatite Vescicolare

Import di Suini dagli Usa: I Pericoli della Stomatite Vescicolare

Mercoledì,  Febbraio 6th/ 2013 – di Mario Borghezio, eurodeputato -  Import di Suini dall'Usa: I Pericoli della Stomatite Vescicolare /  Suini Usa, stomatite vescicolare / Mario Borghezio / Unione Europea / Suini /Usa / Commissione europea / Parlamento europeo / Controlli / Pericoli / Mercato Europeo / Importazioni / Stomatite Vescicolare / Autorizzazioni all'ingresso nel mercato comunitatio [...]

Schiavi europei, da oggi attenti a quello che mangiate

Schiavi europei, da oggi attenti a quello che mangiate

Venerdì, Settembre 28th/ 2012  – di Silvia Laporta – Parlamento europeo / Unione Europea / Schiavi europei / Mangiare sano / carne / pesce / orgine controllata / abolizione del marchio di qualità / prodotti ittici / Angelo Rosso / European Joint Research Center  / Massimo Gallesio / Carmen Fraga / Europarlmento / Lobby / [...]

Ora l’Eurodittatura ci toglie anche il Made in Italy

Ora l’Eurodittatura ci toglie anche il Made in Italy

Giovedì, Ottobre 25th/ 2012 – di Vincenzo Folino  -  Commissione europea / Made in Italy / Confindustria / Roberto Snaidero / Marchio di Qualità / Contraffazione / WTO / OMC / World Trade Organization / Morte dell'economia italiana / Cina / Contraffazione /  L'Eurodittatura ci toglie anche il Made in Italy Via libera alle merci [...]

Bruxelles verso il libero ingresso agli Ogm – Fermiamoli! Pretendiamo solo Biologico

Bruxelles verso il libero ingresso agli Ogm – Fermiamoli! Pretendiamo solo Biologico

Sabato, Ottobre 20th/ 2012 –  di Silvia Laporta e Sergio Basile – Commissione Europea / Ogm/ prodotti alimentari industriali / Efsa / mais transgenico/ trasparenza/ interventi legislativi Ue/ Mara Bizzotto / appello / John Dalli / clausola di salvaguardia / Syngenta / Brasile / Valmir mota de oliveira / pistoleiros / Aspartame / coca cola [...]

Pomodoro Rosso Sangue

Pomodoro Rosso Sangue

Sabato, Settembre  22st/ 2012 –  di Federica Santoro e Sergio Basile – Europa / Italia / Cina / PAC / Politica Agricola Comunitaria / Paesi del Mediterraneo / Pomodoro / Liberismo / Politiche anti protezionistiche / Romano Prodi / Cirio Bertolli De Rica / Laogai Reasearch Foundation / Lorenzo Barzana / Coldiretti / Schiavi cinesi [...]

Agricoltura – Il valore del Biologico e il pericolo degli Ogm

Agricoltura – Il valore del Biologico e il pericolo degli Ogm

Venerdì, Maggio 25th / 2012 – di Mirella Fuccella – Italia / Verona / Agricoltura / Industria / Innovazione / Biotecnologie / Paolo Campostrini /  Alberto Ferrarese / Andrea Zerminiani / Metodi naturali di bonifica del territorio / Universitò di verona / Ogm / Primo premio Agristartup / Paolo de Castro / Mario Catania    Agricoltura [...]

Mostri OGM – Bruxelles ci ripensa?

Mostri OGM – Bruxelles ci ripensa?

Lunedì, Aprile 2nd/ 2012 Parlamento europeo / Commissione agricoltura / Fascicolo Ogm / Agricoltura biologica /  Pericoli / Salute / Intossicaszione / Tumori / Dna / Comitato Scientifico Equivita / Rischi / Fame nel mondo / Povertà nel mondo / Acta / Brevetti / Obama / Usa / In quinamento / Ecosistema / Acqua / [...]

Bruxelles – Riaperto Dossier su OGM – Che cosa arriva sulle nostre tavole?

Bruxelles – Riaperto Dossier su OGM – Che cosa arriva sulle nostre tavole?

Venerdì, Marzo 30th / 2012 – Mirella Fuccella – Commissione europea / Parlamento europeo / Ogm / Agricoltura biologica / Cibo geneticamente modificato / Orto / Paradossi Ue / Sicurezza alimentare / Etichettatura / Limiti tollebabili / Confusione  / Opposizione governi / Sovranità nazionale  Bruxelles – Riaperto Dossier su OGM – Che cosa arriva sulle nostre [...]

Francia: l’Ue sospenda la coltura del Mais OGM Mon810

Francia: l’Ue sospenda la coltura del Mais OGM Mon810

Martedì, Febbraio 21th / 2012 – di Sergio Basile – Commissione Ue / Salute / Francia / Parigi / Agricoltura / Mais transgenico / Rischi / salute /  John Dalli / OGM / Mais geneticamente modificato / Mon810  Francia: l’Ue sospenda la coltura del mais transgenico Mon810 Recenti studi ne proverebbero gli alti rischi per [...]

“Land grabbing”: l’inciucio dei potenti che annienta l’Africa – La denuncia di Survival International

“Land grabbing”: l’inciucio dei potenti che annienta l’Africa – La denuncia di Survival International

Venerdì, Marzo 23th / 2012 Europa / Africa / Etiopia / Corno d’Africa / Siccità / Carburante / Profitti / Land Grabbing / Morte / Siccità / Fame / Carestia / Denuncia / Survival International  L’Etiopia vende l’Etiopia: l'Europa sta a guardare e pensa ai profitti – "Land grabbing": l'inciucio dei potenti che annienta l'Africa [...]

E’ corsa all’accaparramento delle terre

E’ corsa all’accaparramento delle terre

Martedì, Febbraio 21th / 2012  – di Mirella Fuccella – Ue / Agricoltura / Mondo / Sovraffollamento / Risorse / Spreco / De Castro / Egoismo umano / Landgrabbing  E’ corsa all’accaparramento delle terre La condivisione dei beni come unica risposta possibile? Bruxelles – Si calcola che nel 2050 sul pianeta terra saremo in nove [...]

 

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa