La partitocrazia è in crisi ma nessuno se ne accorge

Martedì, 19 giugno / 2018 

di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano  -

 Redazione Quieuropa, Nicola Arena,  Partitocrazia, crisi, sistema democratico, distributismo        

La partitocrazia è in crisi ma nessuno se ne

accorge

Il sistema partitico è un modello fallito e bocciato dalla storia.

Esso è lo specchio di una crisi sistemica di valori che invoca

nuovi paradigmi di sovranità: la proposta distributista

 

di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano

Crisi della Partitocrazia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Partitocrazia: modello bocciato dalla storia        

Roma di Matteo Mazzariol - La parola “crisi” è ormai inflazionata: oggigiorno tutto – o quasi tutto – è in crisi. Nessuno però si accorge di una tra le crisi più gravi e macroscopiche, quella della partitocrazia. Cosa intendo? Intendo il fatto che abbiamo adottato e stiamo incredibilmente e supinamente continuando ad adottare un sistema politico folle, inefficiente, intrinsecamente perverso, senza battere ciglio. La partitocrazia è infatti folle perché folli sono tutte le teorie che negano la realtà così com’è e ad essa pretendono di sostituirsi: perché infatti la gente dovrebbe essere privata di ogni potere decisionale reale, per affidarlo a persone sconosciute, a volte ignoranti e poco preparate, selezionate – in gran parte dei casi – secondo criteri faziosi e poco trasparenti, ed oltretutto si dovrebbe chiamare tutto ciò democrazia, cioè letteralmente “potere del popolo”? Inefficiente, perché in questo modo, allontanando la responsabilità decisionale dalle persone direttamente coinvolte in prima linea nella gestione delle diverse questioni si allontana la possibilità di trovare soluzioni oggettivamente in grado di porre rimedio ai vari problemi,

                               ci allontana dal mondo delle competenze reali

            per approdare in quello delle raccomandazioni, delle amicizie trasverse,

                                     delle speculazioni sulla pelle degli altri.

Intrinsecamente perverso perché un sistema che nega strutturalmente la partecipazione di tutti i diretti interessanti, sulla base delle capacità ed esperienze dei singoli, e si basa invece solo sull’appartenenza all’una o l’altra fazione ideologica, inevitabilmente “verte” in una direzione ben lontana dalla risoluzione dei problemi reali della gente e quindi, appunto, si “perverte”.

 Un sistema che non incentiva i valori e l'onestà 

Valori quali l’onestà, la laboriosità, lo spirito di sacrificio e dedizione, l’amore per il proprio lavoro, per il bene comune, vengono calpestati e conculcati dalla partitocrazia, che, invertendo l’ordine naturale delle cose – ecco qui un’altra forma di perversione! – lascia senza potere chi è davvero competente e capace ed affida tale potere ad una casta costituita in gran parte da incompetenti. Casta partitica che, a sua volta, è permeabile agli influssi ed al controllo di un’altra casta, ben più alta e potente, quella dell’oligarchia finanziaria nazionale ed internazionale. Solo un cieco infatti potrebbe obiettare che oggi il potere reale non sia saldamente in mano di chi possiede i soldi. Il meccanismo è molto semplice, quasi elementare: i partiti ed i politici hanno bisogno di finanziamenti per sovvenzionare le loro attività, quindi chi da più soldi sarà più in grado di condizionare programmi, decisioni, scelte concrete dei partiti stessi.

 Il caso Macron                                                            

Scopriamo così, per esempio, che la campagna elettorale del fino a poco tempo fa sconosciuto Emanuel Macron è stata finanziata tra gli altri da George Soros (2.354.910 di euro), David Rothschild (976.126 euro), Goldman-Sachs (2.145.000 euro) (1).

                             Pensate forse che Macron ed i suoi sostenitori

         possano anche solo lontanamente ipotizzare una legge che affronti

                il problema delle speculazioni bancarie o del denaro-debito?

Nel caso lo facessero, state sicuri, – come purtroppo è successo fin troppe volte nella storia –  metterebbero a capo dei relativi comitati di “studio” i rappresentanti di quelle stesse banche che li hanno finanziati e che andrebbero invece in teoria almeno limitate nei loro illeciti affari.

(1) http://www.articolotre.com/2017/05/i-finanziatori-di-emmanuel-macron-guarda-chi-si-rivede/

 Un nuovo paradigma, una diversa sovranità       

Cosa aspettiamo quindi per ribellarci, civilmente e pacificamente ma con ferma e determinata tenacia, a questo sistema corrotto e perverso chiamato partitocrazia? Vogliamo forse aspettare che la depredazione delle risorse umane e produttive del nostro paese giunga a compimento, privando sempre più i cittadini di poteri reali e trasformando noi tutti in schiavi delle banche? Il Movimento Distributista Italiano non ha dubbi! Prima che questo avvenga bisogna dare vita ad una vera propria rivolta politica, pacifica ed ordinata, all’insegna del senso comune e del bene comune, chiedendo in maniera forte e chiara – per quando utopistico o paradossale possa apparire, di primo acchito – che

                    la partitocrazia venga messa definitivamente da parte

                      e al suo posto il potere venga restituito alla gente,

                                   divisa per comparti socio-lavorativi.

E’ l’ora quindi delle gilde o corporazioni di arti e mestieri, è l’ora di ristabilire un minimo di equità e giustizia sociale, è ora di aprire la strada al distributismo, condannando definitivamente all’oblio le nefaste ideologie – capitalismo e social-comunismo – che tanti lutti e tragedie hanno provocato alla nazione italiana, all’Europa ed al mondo (confiscando ai popoli sia l'anima che la sovranità – Ndr). E' l'ora che ciascun popolo possa godere della sovranità monetaria, cioé della proprietà della moneta che ha in tasca (Ndr)

Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano

(Copyright © 2018 Qui Europa)

Per informazioni ed adesioni distributismomovimento.blogspot.com

partecipa al dibattito:
 

infounicz.europa@gmail.com / redazione.quieuropa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

__________________________________________________________________________________________________________________

 Video correlati  – Prof. Giacinto Auriti                   

Prof. Giacinto Auriti & la proprietà della moneta

NON VOTO SENZA PROPRIETÀ' POPOLARE della MONETA

__________________________________________________________________________________________________________________

 Articoli correlati                                                           

L’ABC della Massoneria

L’ABC della Massoneria

Domenica, 20 maggio/ 2018    – di  Don Curzio Nitoglia –  Redazione Quieuropa, Don Curzio Nitoglia, soggettivismo, massoneria, contro-chiesa. Gnosi  L'ABC della Massoneria Reali obiettivi e strategie della contro-chiesa al servizio del diavolo   di  Don Curzio Nitoglia                        La contro-chiesa              [...]

20 maggio 2018Commenti disabilitatiRead More

 

 

L’amico e il nemico. Fenomenologia dei falsi antagonisti

L’amico e il nemico. Fenomenologia dei falsi antagonisti

Mercoledì, 21 febbraio/ 2018  – di Roberto Pecchioli -  Redazione Quieuropa, Roberto Pecchioli, falso dissenso, falsi antagonisti, fenomenologia               L'amico e il nemico. Fenomenologia dei falsi antagonisti  Analisi dei falsi dissidenti, impiegati di carriera e pecore matte che paralizzano la vera concorrenza al mondialismo   di Roberto Pecchioli            [...]

20 febbraio 2018Commenti disabilitatiRead More

 

La Mano Nascosta e il Governo Segreto del Mondo: La guerra è uno sterminio di massa pianificato

La Mano Nascosta e il Governo Segreto del Mondo: La guerra è uno sterminio di massa pianificato

Mercoledì,  Aprile 29th/ 2015 - di Sergio Basile e Nicola Arena - con il contributo di Giovanni Caltabiano dissertazioni su "The Secret World Government" di Cherep Spiridovich Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Nicola Arena, Giovanni Caltabiano, The hidden Hand, The Secret World Government, Cherep Spiridovich, Dinastia Romanov, Crimini del bolscevismo, La mano nascosta, il comitato dei Trecento, The Secret World Government, Lucifero, Satana, [...]

La Mano Nascosta e il Governo Segreto del Mondo – 2 – Perchè la Civiltà Cristiana è in mortale pericolo

La Mano Nascosta e il Governo Segreto del Mondo – 2 – Perchè la Civiltà Cristiana è in mortale pericolo

Martedì,  Febbraio 16th/ 2016 - di Sergio Basile – Dissertazioni su "The Secret World Government" di Cherep Spiridovich con il contributo di Nicola Arena Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Nicola Arena, Giovanni Caltabiano, Conflitto siriano, Siria, guerra in Siria, The hidden Hand, The Secret World Government, Cherep Spiridovich, Dinastia Romanov, Crimini del bolscevismo, La mano nascosta, The Secret World [...]

Liberal-Capitalismo e Social-Comunismo: il patto segreto per la dissoluzione della società civile

Liberal-Capitalismo e Social-Comunismo: il patto segreto per la dissoluzione della società civile

Sabato, 7 Gennaio/ 2017   Matteo Mazzariol  Redazione Quieuropa, Movimento Distributista, Chesterton, Matteo Mazzariol, Liberalismo, Capitalismo, Marxismo  Liberal-Capitalismo e Social-Comunismo: il patto segreto per la dissoluzione della società civile Quello che il sistema partititco ci propina è il tipico doppio messaggio (insostenibile) caratteristico del funzionamento mentale schizofrenico. Quali soluzioni adottare?   di Matteo Mazzariol       [...]

Stato Servile, una diabolica convergenza – Che fare?

Stato Servile, una diabolica convergenza – Che fare?

Domenica, 13 Novembre/ 2016    di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano  Redazione Quieuropa, Movimento Distributista, Chesterton, Matteo Mazzariol, corporazioni  La svolta distributista: la necessità di restituire il potere reale alla gente  Il bluff delle moderne democrazie: cosa lo regge in piedi   di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano         [...]

La falsa Democrazia e i cattivi profeti del nostro tempo, marxisti, liberisti & Co

La falsa Democrazia e i cattivi profeti del nostro tempo, marxisti, liberisti & Co

Lunedì, 7 Novembre/ 2016    – di Sergio Basile e Matteo Mazzariol -   Redazione Quieuropa, Sete di Giustizai, Movimento Distributista, Matteo Mazzariol, Sergio Basile, Moneta Debito, Socialismo, Gilbert Keith Chesterton, Giacinto Auriti, Ezra Pound, Social comunismo, socialismo, liberismo, sistema bancario internazionale, falsa democrazia, dittatura  La falsa Democrazia e i cattivi profeti del nostro tempo: marxisti, liberisti & Co.  L'alternativa auritiana e quella distributista [...]

Dominio Rothschild – Evoluzione dei rapporti tra Finanza, Massoneria e Comunismo / 1

Dominio Rothschild – Evoluzione dei rapporti tra Finanza, Massoneria e Comunismo / 1

Domenica, 8 Gennaio/ 2017     - di  Sergio Basile e Don Curzio Nitoglia  Redazione Quieuropa, Don Curzio Nitoglia, Sergio Basile, Redazione luococomune, Alta Finanza, Giudeo Massoneria, Rothschild, Finanza, Comunismo, Italia, Occupazione, influenza Rothschild sull'Italia, Sistema Bancario   Evoluzione dei rapporti tra Alta-Finanza,   Giudeo-Massoneria e Comunismo:   dominio Rothschild / 1 Il lato occulto della storia: 150 anni di dittatura Rothschild,  150 anni [...]

Italiani, Ignoranti e Ingannati: perchè non conosciamo la storia…

Italiani, Ignoranti e Ingannati: perchè non conosciamo la storia…

Giovedì,  Ottobre 10th/ 2013 – di Sergio Basile – OCSE, italiani popolo di ignoranti, Italia, Sionismo, massoneria, Spagna, Socialismo, Illuminismo, non conosciamo la storia, Comunismo, Illuminati di Baviera, Piano Dullas, Cia, P2, Hitler, Stalin, Berlusconi, Messico, Ue, Piano Kalergi, iper-immigrazione, Garibaldi, breccia di porta Pia, Commonwealth, esoterismo, occultismo, logge massoniche  Italiani, Ignoranti e Ingannati: perchè non conosciamo la [...]

Giacinto Auriti – Né destra, né sinistra, né centro. Noi siamo oltre!

Giacinto Auriti – Né destra, né sinistra, né centro. Noi siamo oltre!

Venerdì, 13 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Usurocrazia, fascismo, quota novanta, Mussolini   Giacinto Auriti – Noi non siamo né destra, né sinistra, né centro… Noi siamo oltre! Titolo originale: "Per la lotta contro la "usurocrazia" internazionale"   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 5 - 1 ottobre 1973  Seguici anche su [...]

Cabala, Sessualità e natura demoniaca dello schema partitico: elementi della Rivoluzione

Cabala, Sessualità e natura demoniaca dello schema partitico: elementi della Rivoluzione

Venerdì, 16 febbraio / 2018  - di Carlo Alberto Agnoli - Articolo estratto  dall'opera AA.VV., La Massoneria oggi: verso il compimento della Grande Opera, Atti del 4º Convegno di Studi Cattolici, Rimini 1986  Redazione Quieuropa, Carlo Alberto Agnoli, destra e sinistra, cosmogonia massonico-cabalistica  Cabala, Sessualità e natura demoniaca dello schema partitico: elementi della Rivoluzione Effetti distruttivi e rivoluzionari del modello filosofico dell'ebraismo talmudico-cabalistico – quarta [...]

Cabala, Parlamentarismo e manipolazione delle masse

Cabala, Parlamentarismo e manipolazione delle masse

Lunedì, 12 febbraio / 2018  - di Carlo Alberto Agnoli - Articolo estratto  dall'opera AA.VV., La Massoneria oggi: verso il compimento della Grande Opera, Atti del 4º Convegno di Studi Cattolici, Rimini 1986  Redazione Quieuropa, Carlo Alberto Agnoli, Kabbalah, Sigiza, Jachin, Boaz, Tempio, Dialettica  Cabala, Parlamentarismo e manipolazione delle masse Effetti distruttivi e rivoluzionari del modello filosofico dell'ebraismo talmudico-cabalistico – terza parte   [...]

Destra, Sinistra, Centro: dialettica massonica e applicazioni cabalistiche

Destra, Sinistra, Centro: dialettica massonica e applicazioni cabalistiche

Domenica, 11 febbraio / 2018  - di Carlo Alberto Agnoli - Articolo estratto  dall'opera AA.VV., La Massoneria oggi: verso il compimento della Grande Opera, Atti del 4º Convegno di Studi Cattolici, Rimini 1986  Redazione Quieuropa, Carlo Alberto Agnoli, Kabbalah, Rivoluzione Francese, destra, sinistra, centro  Destra, Sinistra, Centro: dialettica massonica  e applicazioni cabalistiche Effetti distruttivi e rivoluzionari del modello filosofico dell'ebraismo talmudico-cabalistico – seconda parte   di Carlo [...]

Cabala e origini della filosofia moderna: la filosofia di Fichte

Cabala e origini della filosofia moderna: la filosofia di Fichte

Sabato, 10 febbraio / 2018  - di Carlo Alberto Agnoli - Articolo estratto  dall'opera AA.VV., La Massoneria oggi: verso il compimento della Grande Opera, Atti del 4º Convegno di Studi Cattolici, Rimini 1986  Redazione Quieuropa, Carlo Alberto Agnoli, Kabbalah, Cabala, Adam Kadmon, Fichte, Spinoza  Cabala e origini della filosofia moderna: la filosofia di Fichte Effetti distruttivi e rivoluzionari del modello filosofico dell'ebraismo talmudico-cabalistico dall'epoca romantica [...]

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa