La moneta si crea, si distrugge e si trasforma

Mercoledì, 4 luglio / 2018 

di Nicola Arena, Sete di Giustizia  -

 Redazione Quieuropa, Auriti, Nicola Arena, Legge di Lavoisier, crea, distrugge, trasforma  

La moneta si crea, si distrugge e si trasforma

Moneta: prerogativa giuridico-spirituale creata per convenzione

e frutto di una semplice elaborazione mentale degli uomini

 

di Nicola Arena / Sete di Giustizia

GIACINTO AURITI - MONETA - PREROGATIVA  GIURIDICO-SPIRITUALE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Tutto si trasforma! La legge di Lavoisier              

Roma di Nicola Arena / Sete di Giustizia - In un ciclo chiuso come quello planetario gli elementi materiali sono limitati ma trasformabili, quelli naturali invece attraverso complicati processi produttivi si moltiplicano o si rigenerano sotto altra forma. La quantità dell'elemento acqua, per esempio, di cui noi siamo parte integrante in termini assoluti, nell'ecosistema planetario rimane immutata. Premesso che esiste un Dio Creatore, da cui proviene tutto, possiamo ribadire un antico concetto:

                    “Nulla si crea (da sé), nulla si distrugge, tutto si trasforma”.

  È la legge che individuò Antoine-Laurent de Lavoisier (Parigi, 1743 – Parigi, 1794)

                  il famoso scienziato cattolico, iniziatore della chimica moderna

                             e vittima dimenticata di una cultura anticristiana,

                                    quella massonico-giacobina e illuminista,

                    al quale mozzarono la testa durante la rivoluzione francese.

Questo è il principio che regola i fenomeni reali da sempre, e attraverso il quale Lavoisier stabilì anche la Legge della Conservazione della Massa. In un mondo, quindi, dove nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma, c’è un elemento che si può creare. Esso è la moneta! Quest’apparente contraddizione non intacca il postulato di Lavoisier, perché, di fatto, la moneta non appartiene a nessuno dei tre regni presenti sulla terra: animale, vegetale, minerale.

                                  Infatti, la moneta è un insieme di elementi:

                                   quello materiale che compone la struttura

                          (carta, metalli, e sale, conchiglie, pelli di castoro ecc.),

                     quello grafico-simbolico, che rende la struttura riconoscibile

                       e ne definisce la quantità numerica misuratrice del valore,

                                e infine la parte più importante che è il VALORE

         (concetto puramente spirituale, impulsato su larga scala dalla convenzione).

 La moneta si crea, si distrugge e si trasforma          

La moneta, quindi, a differenza di tutti gli altri elementi presenti in questo mondo, si può creare, distruggere e trasformare.

                                             La moneta si può trasformare!

Ciò mantenendo immutata la struttura merceologica del simbolo: basta mutarne il valore grafico numerico o attraverso processi di alterazione del valore. Si tratta di processi arbitrariamente pianificati da un falso sistema economico che cambia il potere d’acquisto che essa rappresenta. La moneta può essere trasformata cambiando la struttura merceologica della materia di cui è costituita ma lasciando immutato il simbolo grafico-numerico rappresentativo della convenzione e quindi del giudizio di valore; per esempio scambiando monete metalliche con banconote.

                                           La moneta può essere distrutta!

Si! Basta rendere irriconoscibile nella convenzione il valore rappresentativo, come ad esempio bruciando le banconote o bucando o deformando le monete metalliche ecc.

                                            La moneta infine si può creare!

ed è questa la particolarità che contraddistingue questo semplice e allo stesso tempo misterioso oggetto.

             Dire che lo Stato non possa fare e/o creare perché «manca danaro»

        è ridicolo quanto dire «non possa fare strade perché mancano i chiilometri»,

                      come affermava il grande poeta economista Ezra Pound

                                                   (foto grande al centro)

 Valore spirituale: l'elemento fondamentale    

Il valore, che è la parte più importante della moneta, si crea con la mente attraverso la previsione di poter comprare. Quindi, per creare nella mente il giudizio di valore – che permette di poter comprare – è necessario che ci sia una struttura fisica e organizzativa che garantisca giuridicamente al portatore della moneta la certezza di poter comprare. Noi accettiamo moneta perché prevediamo di comprare altri oggetti con quella moneta.

                       Sfatiamo quindi il mito, imposto dall’élite dominante

                   che vuole l’uomo sottomesso a una vita programmata;

sfatiamo il falso mito secondo cui non ci sono i soldi per fare le opere, non ci sono i soldi per la sanità pubblica, per l’energia, per i trasporti, per la scuola, per creare lavoro retribuito e per migliorare le condizioni di vita dell’intero pianeta. In un mondo chiuso dall’atmosfera, dove si producono un’infinità di prodotti; dove la natura nasce e muore e produce frutti in abbondanza per tutti; dove l’energia è disponibile in quantità infinita, utilizzando le leggi fisiche che la stessa natura ci mette a disposizione,

     non è accettabile che le cose non si possano fare per mancanza di denaro.

 Moneta: prerogativa giuridico-spirituale               

Il denaro come abbiamo spiegato sopra, non lo creano le fabbriche o la natura, ma è il frutto delle nostre idee. Dire che manca il denaro per unire forza lavorativa e prodotti finiti equivale a dire che l’uomo non ha idee, manca di pensieri, il che è impossibile dal punto di vista logico. Dunque, dopo la Scoperta del Valore Indotto della Moneta da parte dello scienziato, giurista, professor Giacinto Auriti, non è ammissibile convincersi che manchi il denaro in quantità tale da mettere in sintonia lavoro e produzione finalizzata al benessere umano.

                          L’anello di congiunzione fra lavoro e prodotti

                        atti al soddisfacimento fisico e spirituale umano

            è possibile crearlo gratuitamente attraverso una convenzione,

  senza limiti di costo, senza necessità di riserve auree e senza limiti di rarità,

tranne quelle dettate dal buonsenso e dalla quantità di beni reali e producibili.

  Moneta, tempo e condizionamento spirituale       

Perché parliamo di soddisfacimento spirituale dell’uomo? Forse il denaro rende spiritualmente felici? No ma il denaro monetizzando il tempo, permette o non permette all’uomo di potersi dedicare al benessere spirituale. Non avendo tempo a sufficienza, perché la maggior parte di esso è stata impiegata per lavorare o per riposarsi, mangiare, dormire ecc. , l’uomo ha difficoltà a trovare il suo tempo per ritrovarsi in ascolto con l’Universo e, per i credenti, in preghiera con Dio. Se non si ha tempo, non si possono svolgere le attività, ma il tempo come sappiamo è uguale per tutti. Quello che cambia è la sua qualità soggettivamente percepita. Un essere umano il cui tempo lavorativo è valorizzato con poco denaro, ha bisogno di più tempo di lavoro per permettersi una vita dignitosa. Questo tempo, di lavoro e quindi di vita, ulteriore che serve a compensare la bassa remunerazione costringe l’uomo a perdere la possibilità di impiegare il proprio tempo per il suo benessere. La moneta, se manca si deve creare e crearla non costa nulla. E’ tempo ormai che l’umanità abbia la consapevolezza che aprire gli occhi per osservare l’evidenza è diventata una necessità vitale e imprescindibile per la sua esistenza. La natura ci offre tutto per il nostro fabbisogno, la tecnologia non manca e la natura umana ci obbliga a trovare un impiego che ci permette di poter esprimere e dimostrare il nostro valore.

Nicola Arena (Copyright © 2018 Qui Europa)

partecipa al dibattito:
 

infounicz.europa@gmail.com / redazione.quieuropa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

__________________________________________________________________________________________________________________

 Articoli correlati                                                           

L’uomo sottomesso all’oggetto moneta

L’uomo sottomesso all’oggetto moneta

Mercoledì, 23 agosto/ 2017  di Nicola Arena, Sete di Giustizia  Redazione Quieuropa, Sete di Giustizia, Giacinto  Auriti,  Nicola Arena, Moneta  Debito, creazione del valore, criptovalute   L'uomo sottomesso all'oggetto moneta Il grande paradosso della mancanza di danaro nell'odierna società e la grandissima balla delle criptovalute   di Nicola Arena, Sete di Giustizia       [...]

23 agosto 2017Commenti disabilitatiRead More

Moneta-debito, strategie bancarie, crisi: tutto nei Protocolli di Sion

Moneta-debito, strategie bancarie, crisi: tutto nei Protocolli di Sion

Domenica, 27 maggio/ 2018 – di Sergio Basile  –  Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Kolbe, Protocolli dei Savi di Sion, moneta-debito, banche  Moneta-debito, crisi economiche e strategie bancarie: tutto nei Protocolli di Sion Il caos economico imperante sarebbe una delle prove maggiori  dell'autenticità del documento più sovversivo della storia   di Sergio Basile, Presidente Sete di Giustizia           [...]

27 maggio 2018Commenti disabilitatiRead More

I maestri della distruzione: rapporto tra moneta-debito e immigrazione

I maestri della distruzione: rapporto tra moneta-debito e immigrazione

Mercoledì, 20 giugno / 2018  - di Nicola Arena, Sete di Giustizia  -  Redazione Quieuropa, Nicola Arena, radici cristiane, Unione europea, dissoluzione, d'Alema  I maestri della distruzione: rapporto tra moneta-debito e immigrazione Per risolvere il problema dell’immigrazione dobbiamo dare a ogni popolo la proprietà della sua moneta   di Nicola Arena / Sete di Giustizia     [...]

Moneta-debito: come un tappeto mobile che funziona al contrario

Moneta-debito: come un tappeto mobile che funziona al contrario

Sabato, 16 giugno / 2018  - di Nicola Arena, Sete di Giustizia  -  Redazione Quieuropa, Nicola Arena, Giacinto Auriti, Moneta-debito, tappeto mobile, valore, tempo  Moneta-debito: come un tappeto mobile che funziona al contrario Il tappeto mobile, come la moneta, deve servire la gente, agevolandone il cammino. Se funziona al contrario, come la moneta-debito, esso condanna gli individui [...]

16 giugno 2018Commenti disabilitatiRead More#

Giacinto Auriti – Cristo non è socialista!

Giacinto Auriti – Cristo non è socialista!

 Mercoledì, 15 novembre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Gesù Cristo, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Socialismo, Partito    Giacinto Auriti – Cristo non è socialista! L'equivoco del socialismo: dottrina pagana basata su un'etica diametralmente opposta all'etica cristiana   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 10 - 1° genaio 1974  Seguici anche su facebook - Giacinto Auriti: ricordi e pensieri   [...]

Spread, il nuovo terrorismo: come funziona e come condiziona l’Italia

Spread, il nuovo terrorismo: come funziona e come condiziona l’Italia

Spread a 300 | Il post di Di Maio | Salvini: "Chiedete a Mattarella" „ Giovedì, 31 maggio/ 2018 - di Sergio Basile  –  Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Spread, Crisi di  governo, italia, Mattarella, Salvini  Come funziona lo spread e come condiziona l'Italia: il terrorismo del nuovo millennio C0s'è davvero lo spread e come ci uccide [...]

Giacinto Auriti – Cristo non è democratico!

Giacinto Auriti – Cristo non è democratico!

Domenica, 12 novembre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Gesù Cristo, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Democrazia, Massoneria  Giacinto Auriti – Cristo non è democratico! L'equivoco del principio della democrazia formale, base del sistema massonico-democratico, è incompatibile con il principio immutabile dell'etica cristiana   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 9 - 1° dicembre 1973  Seguici anche su facebook - Giacinto Auriti: ricordi [...]

Giacinto Auriti – Chiesa e Stato: la radice filosofica della più grande sopraffazione della Storia

Giacinto Auriti – Chiesa e Stato: la radice filosofica della più grande sopraffazione della Storia

Domenica, 5 novebre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Chiesa e Stato, sopraffazione storica, Roma  Giacinto Auriti – Chiesa e Stato: la radice filosofica della più grande sopraffazione della Storia L'equivoco del razionalismo, del diritto positivo e della "democrazia" quali strumenti di usurpazione della legge divina, dell'etica e della legge morale [...]

5 novembre 2017Commenti disabilitatiRead More

Giacinto Auriti – Né destra, né sinistra, né centro. Noi siamo oltre!

Giacinto Auriti – Né destra, né sinistra, né centro. Noi siamo oltre!

Venerdì, 13 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Usurocrazia, fascismo, quota novanta, Mussolini   Giacinto Auriti – Noi non siamo né destra, né sinistra, né centro… Noi siamo oltre! Titolo originale: "Per la lotta contro la "usurocrazia" internazionale"   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 5 - 1 ottobre 1973  Seguici anche su [...]

Auriti – Il sangue contro la carta: tecnica della setta per appropriarsi dei valori reali

Auriti – Il sangue contro la carta: tecnica della setta per appropriarsi dei valori reali

Giovedì, 12 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, sangue contro oro, oro carta, massoneria   Auriti – Il sangue contro la carta: tecnica della setta per appropriarsi dei valori reali Titolo originale: "Il sangue contro l'oro"   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 4 - 15 settembre 1973  Seguici anche su facebook - Giacinto Auriti: ricordi [...]

Giacinto Auriti – Solo chi ama un popolo ha diritto di governarlo

Giacinto Auriti – Solo chi ama un popolo ha diritto di governarlo

Martedì, 10 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, comando del paese, governanti, Legittimità  Giacinto Auriti – Non ha diritto di comandare un popolo se non chi lo ama Etica naturale ed etica artificiale: incompatibilità tra etica cristiana ed etica socialista   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 3 - 1° luglio 1973  Seguici [...]

Auriti – La Rinascita dell’Italia: un ideale spirituale senza bandiere

Auriti – La Rinascita dell’Italia: un ideale spirituale senza bandiere

Lunedì, 9 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, rinascita spirituale, monismo hegeliano,  Giacinto Auriti – Il presagio della Rinascita dell'Italia: un nuovo ideale spirituale senza bandiere La falsa ed illusoria "conflittualità permanente" del pluralismo politico-partitico: relativismo morale e caos   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 2 - 1° giugno 1973  Seguici anche [...]

Giacinto Auriti – Comunismo: schiavitù monetaria e Stato padrone dei cittadini

Giacinto Auriti – Comunismo: schiavitù monetaria e Stato padrone dei cittadini

Domenica, 8 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, capitalismo bancario, comunismo  Giacinto Auriti – Comunismo: schiavitù monetaria e Stato padrone dei cittadini L'Alternativa, primo numero: "Mille lire di speranza"   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 1 - 15 maggio 1973  Seguici anche su facebook - Giacinto Auriti: ricordi e pensieri       [...]

Giacinto Auriti – I veri padroni? I banchieri! Sindacati semplici sottoposti

Giacinto Auriti – I veri padroni? I banchieri! Sindacati semplici sottoposti

Sabato, 7 ottobre / 2017  di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Moneta-debito, sistema bancario, Sindacati        Giacinto Auriti – I veri padroni? I banchieri! La funzione monetaria crea una duplicazione del valore dei beni reali, incamerata interamente dal potere bancario, che orienta a proprio comodo le "lotte sindacali"   di Giacinto Auriti / L'Alternativa [...]

Il messaggio di Fatima e la rivoluzione monetaria di Giacinto Auriti

Il messaggio di Fatima e la rivoluzione monetaria di Giacinto Auriti

- di Sergio Basile, Presidente "Sete di Giustizia" - Redazione Quieuropa,  Sergio Basile, Madonna di Fatima, 13 Maggio, Guardiagrele, Giacinto Auriti, Supplica alla Madonna di Fatima, Approvazione eclesiastica, Sete di Giustizia, Guardiagrele, Padre Colombano, Codice Civile Greco, Nuovo Testamento, scontro finale tra bene e male di cui parla l'Apocalisse, citazione di Gesù, San Bernardino da Siena, usurai medievali ebrei, Sant’Eusanio del Sangro, testimonianza di [...]

Pasqua: il cuore del presupposto auritiano

Pasqua: il cuore del presupposto auritiano

Mercoledì,  Aprile 8th/ 2015 - di Sergio Basile e Rocco Carbone – "Sete di Giustizia" - su una Testimonianza del Professor Giacinto Auriti Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, Gesù Cristo, Dio vero, Pasqua, centro del presupposto auritiano, Dio dice la verità per finire in croce, battagia sulla moneta, la più coraggiosa ed eroica battaglia della sua vita, l'uomo che denunciò i crimini del sistema bancario [...]

Perchè Gesù Cristo è il Dio Vero – Riflessione del Prof. Giacinto Auriti

Perchè Gesù Cristo è il Dio Vero – Riflessione del Prof. Giacinto Auriti

Mercoledì,  Settembre 3rd/ 2014 – di Giacinto Auriti - Testimonianza tratta da uno scritto del 2001 Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, Gesù Cristo, Dio vero, Vangelo secondo Giovanni, Vangelo secondo Matteo, il Corano afferma ma non dimostra la divinità di allah, il Vangelo afferma e dimostra la divinità di Gesù, Due ipotesi, due alternative, prove inconfutabili della divinità [...]

Chieti inaugura la “Scalinata Giacinto Auriti”: genio della teoria monetaria, padre della proprietà popolare della moneta

Chieti inaugura la “Scalinata Giacinto Auriti”: genio della teoria monetaria, padre della proprietà popolare della moneta

Domenica, 25 Settembre/ 2016    di Sergio Basile, Presidente "Sete di Giustizia"  Redazione Quieuropa, Scalinata Giacinto Auriti, Chieti, Sovranità dignità e Moneta, Moneta debito, sistema bancario, Sergio Basile, Giacinto Auriti, SIMEC, Brecciaio, Antonio Pimpini, Umberto Di Primio, Madonna di Fatima  Chieti inaugura la "Scalinata Giacinto Auriti":  genio della teoria monetaria, padre della proprietà popolare della moneta [...]

10 Ottobre – Un compleanno davvero particolare

10 Ottobre – Un compleanno davvero particolare

Venerdì, Ottobre 10th/2015  - di Sergio Basile -  Direttore "Qui Europa", Presidente "Sete di Giustizia"  Redazione Quieuropa,  Sete di Giustizia, Sergio Basile, Giacinto Auriti, Un giorno particolare, un compleanno particolare, Lotta all'usura, Santa Vergine di Fatima, Il Prezzo della Libertà  Giacinto Auriti / 10 Ottobre, un giorno dal sapore particolare 10 Ottobre – Un compleanno davvero [...]

Sant’Eusanio dedica al Prof. Auriti la Piazza dinanzi la Chiesa della Madonna di Fatima

Sant’Eusanio dedica al Prof. Auriti la Piazza dinanzi la Chiesa della Madonna di Fatima

- di Gino Di Tizio - Redazione Quieuropa,  Giacinto Auriti, Gino Di Tizio, Sergio Basile, Madonna di Fatima, 13 Maggio, Sant'Eusanio del Sangro, Guardiagrele, Giacinto Auriti, Supplica alla Madonna di Fatima, Mamma Rosa, Filippo Auriti, Michela Auriti, Mamma Rosa, sogno, pranzo offerto, un sogno particolare  13 Maggio – Una piazza dedicata al Professor Giacinto Auriti Sant'Eusanio dedica al Prof. Auriti la [...]

Blockchain, un nome nuovo per attuare i vecchi paradigmi del Socialismo

Blockchain, un nome nuovo per attuare i vecchi paradigmi del Socialismo

Sabato, 7 ottobre / 2017  di Patrizia Arcana / gamerlandia.net  Redazione Quieuropa, Patrizia Arcana, Socialismo, Blockchain, Sistema bancario, trappola  Blockchain, un nome nuovo per attuare i vecchi paradigmi del Socialismo L'arma nuova dello gnosticismo e socialismo-massonico: alleanza bilaterale tra governo a carattere confiscatorio  e tecnologia pervasiva di sorveglianza   di Patrizia Arcana                 [...]

Moneta elettronica: l’apoteosi del nulla, la perfetta moneta satanica

Moneta elettronica: l’apoteosi del nulla, la perfetta moneta satanica

Lunedì, 23 Gennaio/ 2017    di Nicola Arena e Sergio Basile / Sete di Giustizia  Redazione Quieuropa, sistema bancario, Nicola Arena, Sergio Basile, Sete di Giustizia, moneta, Bit-coin  Bit-coin: l'apoteosi dell'astrazione e del nulla, la perfetta moneta satanica L'ultima frontiera della schiavitù monetaria passa per l'impulso di un computer                [...]

Grecia: l’operazione è riuscita! Il paziente è morto

Grecia: l’operazione è riuscita! Il paziente è morto

Martedì, 26 giugno / 2018 - di Roberto Pecchioli -  Redazione Quieuropa, Roberto Pecchioli, Grecia,  Austerità, Troika,  Ue, BCE, FMI,  MES      Grecia: l'operazione è riuscita! Il paziente è morto Grecia: 800 riforme imposte, 500mila abitanti in meno, due generazioni distrutte da Tsipras & Co, paladini dell'Europa targata Troika   di Roberto Pecchioli           [...]

Libertà socio-economica: moneta-proprietà e unione capitale-lavoro

Libertà socio-economica: moneta-proprietà e unione capitale-lavoro

Venerdì, 22 giugno / 2018  - di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano  –    con integrazioni e note a cura di Sergio Basile  Redazione Quieuropa,  Matteo Mazzariol, Distributismo, Divisione tra capitale e lavoro,  proprietà  Libertà socio-economica: moneta-proprietà e unione capitale-lavoro L'allargamento della proprietà a tutti e il benessere reale secondo la prospettiva cattolica e [...]

La partitocrazia è in crisi ma nessuno se ne accorge

La partitocrazia è in crisi ma nessuno se ne accorge

Martedì, 19 giugno / 2018  - di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano  –  Redazione Quieuropa, Nicola Arena,  Partitocrazia, crisi, sistema democratico, distributismo         La partitocrazia è in crisi ma nessuno se ne accorge Il sistema partitico è un modello fallito e bocciato dalla storia. Esso è lo specchio di una crisi [...]

Siamo ostaggi della grande finanza speculativa e nessuno lo dice

Siamo ostaggi della grande finanza speculativa e nessuno lo dice

Lunedì, 4 giugno / 2018  - di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano -   Redazione Quieuropa, Matteo Mazzariol, schiavità finanziaria, sistema politico, distributismo  Siamo ostaggi della grande finanza speculativa e nessuno lo dice Un mondo virtuale retto sull'usura e sulla speculazione, che sommerge quello reale    di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano     [...]

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa