La moneta, il contadino, il mercante e il debito

Giovedì, 12 luglio / 2018

di Nicola Arena, Sete di Giustizia  -

 Redazione Quieuropa, Auriti, Nicola Arena, moneta-debito, contadino, Convenzione, risorse  

La moneta, il contadino, il mercante e il debito

Moneta-debito: un antico meccanismo di schiavitù che

annulla la ricchezza, svilendo il lavoro umano

 

di Nicola Arena / Sete di Giustizia

LA MONETA, IL CONTADINO, IL MERCANTE, IL DEBITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Il contadino e il debito                                             

Roma di Nicola Arena / Sete di Giustizia - Immaginiamo di avere un orto di medie dimensioni. A inizio stagione bisogna zappare la terra, concimarla, poi togliere le erbacce, comprare le piantine varie, fare i solchi, piantarle e innaffiarle ogni giorno, curarle dagli insetti con corretti prodotti disinfestanti, poi man mano piantare delle canne di sostegno e fare le continue legature per far crescere le piante in verticale. Col passare dei giorni si vedono apparire i primi minuscoli fiori e poi i frutti, che man mano crescono e cambiano di colore. Quando i frutti sono maturi, occorrono varie ore di lavoro per la raccolta, mezzi per il trasporto per raggiungere il mercato e infine accordi diretti con gli acquirenti per un guadagno congruo a compensare tutte le energie spese per ottenere i prodotti finiti. Una volta che l’accordo di compravendita è stato eseguito, il coltivatore riceve la somma pattuita. Come in un fermo immagine temporale, più sotto riprendiamo l’argomento dal punto in cui il coltivatore riceve il denaro. I fatti sopra riportati, dimostrano una realtà lavorativa che include una molteplicità di eventi sociali ed economici. Il lavoro coinvolge le menti, i giudizi di valore si susseguono nel tempo, dando origine a manifestazioni di entusiasmo o delusioni dovute a fattori propri o esterni alla nostra persona. Gli insuccessi provocano malessere e ovviamente i piccoli successi quotidiani accendono il sorriso, come veder nascere i frutti dalla terra grazie al proprio impegno fisico e mentale organizzativo.

 Approvvigionamento di risorse convenzionali    

In una nazione come l’Italia, abitata da circa sessanta milioni di persone, i vari cicli produttivi, nei più svariati settori lavorativi, coinvolgono le persone in fasi interconnesse fra loro, generando un silente e apparentemente nascosto sistema lavorativo complesso. Le finalità di questo sciamare d’idee, forze fisiche e mentali, spostamenti di uomini e mezzi, attività logistiche, ricreative, istruttive, mediche ecc., sono perseguibili e attuabili grazie ad un accumulo di valore umano attraverso un mezzo convenzionalmente creato, come un’anfora che si riempie di acqua da usare ogni qualvolta l’uomo ha bisogno di bere.

                   Un approvvigionamento di risorse umane convenzionali

                               da rendere disponibili in ogni momento

         è fondamentale per garantire all’uomo il diritto a una vita dignitosa.

Questo mezzo convenzionale si chiama denaro, esso non cresce negli orti, non si semina e non si costruisce nemmeno con le stampanti, il denaro è un’invenzione umana che permette di incorporare un valore di energia umana. Come l’anfora contiene l’acqua utile per la vita, come la batteria contiene una carica elettrica per essere impiegata all’occorrenza, anche

                    il denaro è un contenitore di valore convenzionale.

 Il valore convenzionale                                              

Per costruire il "valore convenzionale" occorre solo un accordo fra le parti; ciò non comporta alcun lavoro fisico ma solo la “fatica” di mettersi d’accordo ad accettare un simbolo come valore vero. Notiamo perciò che la comunità degli uomini vivi con l’ausilio dei macchinari, inventati e costruiti dall’uomo, e con il proprio lavoro, produce tutti i beni presenti nel mondo grazie alla vita che la terra ci fornisce. Il mondo quindi è completo di tutto, non manca nulla. Tutta la ricchezza presente nel mondo è creata dalla Divina Provvidenza ed è co-prodotta e valorizzata dalle persone, che ne esaltano ancor più l'essenza. Come abbiamo scritto pocanzi, anche il valore convenzionale di tutta la moneta presente nel mondo è creato dalle persone che la accettano attraverso una convenzione.

 Un meccanismo perverso                                          

Dopo queste premesse, possiamo riprendere il discorso dal momento in cui il contadino riceve il denaro dal mercante/banchiere. Ecco, a questo punto avviene un fatto straordinario, nella sua drammaticità e incongruenza: poniamo il caso che il mercante/banchiere presti al contadino la somma pattuita con un interesse del 5% annuo. Avete notato qualche anomalia in quest’ultimo passaggio? In un sistema così dove tutti i mercanti/banchieri sono autorizzati a prestare il denaro e che obbliga tutti i contadini a ricevere un debito pari al valore dei loro prodotti,

                         i mercanti che prestano denaro a interesse (e creato dal nulla)

                                              possederanno sempre tutti i beni

                                   e i contadini saranno sempre tutti indebitati

                          senza alcuna possibilità di ripagare il debito contratto

Purtroppo questo sistema assurdo e spietato si regge in piedi per mezzo di un meccanismo perverso, abilmente costruito nei secoli con l’astuzia e la menzogna più becera. La menzogna però, come tutte le forze del male, una volta smascherata e diffusa con la luce della verità, smette di sopravvivere, muore come un vampiro alle prime luci dell’alba. Noi questi raggi di verità in campo monetario li abbiamo appresi dallo scopritore del valore indotto della moneta, il professor Giacinto Auriti. Cerchiamo così di diffonderli e per farlo, come un prisma scompone gli spettri di luce, noi scomponiamo la moneta nei suoi elementi essenziali che sono: simbolo, materia e valore.

 Il valore della moneta lo crea chi l'accetta            

Il valore della moneta non lo crea chi stampa i simboli ma chi li accetta. E per questo motivo che tutti i contadini e gli esseri umani della terra devono essere dichiarati proprietari e non debitori della loro moneta. Devono essere dichiarati proprietari e non debitori del valore dei loro prodotti. Una dimensione nuova di percezione ci attende, affiorerà sempre più dagli abissi dell’ignoranza indotta, una nuova era, quella del credito pubblico nascerà solo se sapremo liberarci da queste catene fatte di menzogne che ci tengono imprigionati in questo strano mondo che non ama la verità.

                  "Questa guerra fa parte della guerra millenaria tra usurai e contadini,

                          fra l’usurocrazia e chiunque fa una giornata di lavoro onesto

                                               con le braccia o con l’intelletto».

                                                               Ezra Pound

                           «Per questa affermazione Ezra Pound finì in manicomio»

                                                             Giano Accame

                      Accusato di tradimento dagli americani nel luglio 1943,

         il poeta e scrittore Ezra Loomis Pound fu arrestato il 3 maggio del 1945.

        Successivamente fu condotto a Pisa presso il Disciplinary Training Center,

           e qui fu rinchiuso e umiliato per tre settimane in una gabbia per gorilla.

                                                                      Ndr

                      

Nicola Arena (Copyright © 2018 Qui Europa)

partecipa al dibattito:
 

infounicz.europa@gmail.com / redazione.quieuropa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

__________________________________________________________________________________________________________________

 Articoli correlati                                                           

Giacinto Auriti – Banca super-stato e usura internazionale

Giacinto Auriti – Banca super-stato e usura internazionale

Lunedì, 9 luglio / 2018 – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa,  Banca super-stato, usura, tasse e  interessi  Giacinto Auriti – Banca super-stato e usura internazionale Necessita una riforma monetaria e fiscale per annullare la secolare tradizione della grande usura   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa 28 maggio 1974 Seguici anche su [...]

9 luglio 2018Commenti disabilitatiRead More

L’uomo sottomesso all’oggetto moneta

L’uomo sottomesso all’oggetto moneta

Mercoledì, 23 agosto/ 2017  di Nicola Arena, Sete di Giustizia  Redazione Quieuropa, Sete di Giustizia, Giacinto  Auriti,  Nicola Arena, Moneta  Debito, creazione del valore, criptovalute   L'uomo sottomesso all'oggetto moneta Il grande paradosso della mancanza di danaro nell'odierna società e la grandissima balla delle criptovalute   di Nicola Arena, Sete di Giustizia       [...]

23 agosto 2017Commenti disabilitatiRead More

Moneta-debito, strategie bancarie, crisi: tutto nei Protocolli di Sion

Moneta-debito, strategie bancarie, crisi: tutto nei Protocolli di Sion

Domenica, 27 maggio/ 2018 – di Sergio Basile  –  Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Kolbe, Protocolli dei Savi di Sion, moneta-debito, banche  Moneta-debito, crisi economiche e strategie bancarie: tutto nei Protocolli di Sion Il caos economico imperante sarebbe una delle prove maggiori  dell'autenticità del documento più sovversivo della storia   di Sergio Basile, Presidente Sete di Giustizia           [...]

27 maggio 2018Commenti disabilitatiRead More

I maestri della distruzione: rapporto tra moneta-debito e immigrazione

I maestri della distruzione: rapporto tra moneta-debito e immigrazione

Mercoledì, 20 giugno / 2018  - di Nicola Arena, Sete di Giustizia  -  Redazione Quieuropa, Nicola Arena, radici cristiane, Unione europea, dissoluzione, d'Alema  I maestri della distruzione: rapporto tra moneta-debito e immigrazione Per risolvere il problema dell’immigrazione dobbiamo dare a ogni popolo la proprietà della sua moneta   di Nicola Arena / Sete di Giustizia     [...]

Moneta-debito: come un tappeto mobile che funziona al contrario

Moneta-debito: come un tappeto mobile che funziona al contrario

Sabato, 16 giugno / 2018  - di Nicola Arena, Sete di Giustizia  -  Redazione Quieuropa, Nicola Arena, Giacinto Auriti, Moneta-debito, tappeto mobile, valore, tempo  Moneta-debito: come un tappeto mobile che funziona al contrario Il tappeto mobile, come la moneta, deve servire la gente, agevolandone il cammino. Se funziona al contrario, come la moneta-debito, esso condanna gli individui [...]

16 giugno 2018Commenti disabilitatiRead More#

Giacinto Auriti – Cristo non è socialista!

Giacinto Auriti – Cristo non è socialista!

 Mercoledì, 15 novembre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Gesù Cristo, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Socialismo, Partito    Giacinto Auriti – Cristo non è socialista! L'equivoco del socialismo: dottrina pagana basata su un'etica diametralmente opposta all'etica cristiana   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 10 - 1° genaio 1974  Seguici anche su facebook - Giacinto Auriti: ricordi e pensieri   [...]

Spread, il nuovo terrorismo: come funziona e come condiziona l’Italia

Spread, il nuovo terrorismo: come funziona e come condiziona l’Italia

Spread a 300 | Il post di Di Maio | Salvini: "Chiedete a Mattarella" „ Giovedì, 31 maggio/ 2018 - di Sergio Basile  –  Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Spread, Crisi di  governo, italia, Mattarella, Salvini  Come funziona lo spread e come condiziona l'Italia: il terrorismo del nuovo millennio C0s'è davvero lo spread e come ci uccide [...]

Giacinto Auriti – Cristo non è democratico!

Giacinto Auriti – Cristo non è democratico!

Domenica, 12 novembre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Gesù Cristo, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Democrazia, Massoneria  Giacinto Auriti – Cristo non è democratico! L'equivoco del principio della democrazia formale, base del sistema massonico-democratico, è incompatibile con il principio immutabile dell'etica cristiana   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 9 - 1° dicembre 1973  Seguici anche su facebook - Giacinto Auriti: ricordi [...]

Giacinto Auriti – Chiesa e Stato: la radice filosofica della più grande sopraffazione della Storia

Giacinto Auriti – Chiesa e Stato: la radice filosofica della più grande sopraffazione della Storia

Domenica, 5 novebre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Chiesa e Stato, sopraffazione storica, Roma  Giacinto Auriti – Chiesa e Stato: la radice filosofica della più grande sopraffazione della Storia L'equivoco del razionalismo, del diritto positivo e della "democrazia" quali strumenti di usurpazione della legge divina, dell'etica e della legge morale [...]

5 novembre 2017Commenti disabilitatiRead More

Giacinto Auriti – Né destra, né sinistra, né centro. Noi siamo oltre!

Giacinto Auriti – Né destra, né sinistra, né centro. Noi siamo oltre!

Venerdì, 13 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Usurocrazia, fascismo, quota novanta, Mussolini   Giacinto Auriti – Noi non siamo né destra, né sinistra, né centro… Noi siamo oltre! Titolo originale: "Per la lotta contro la "usurocrazia" internazionale"   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 5 - 1 ottobre 1973  Seguici anche su [...]

Auriti – Il sangue contro la carta: tecnica della setta per appropriarsi dei valori reali

Auriti – Il sangue contro la carta: tecnica della setta per appropriarsi dei valori reali

Giovedì, 12 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, sangue contro oro, oro carta, massoneria   Auriti – Il sangue contro la carta: tecnica della setta per appropriarsi dei valori reali Titolo originale: "Il sangue contro l'oro"   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 4 - 15 settembre 1973  Seguici anche su facebook - Giacinto Auriti: ricordi [...]

Giacinto Auriti – Solo chi ama un popolo ha diritto di governarlo

Giacinto Auriti – Solo chi ama un popolo ha diritto di governarlo

Martedì, 10 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, comando del paese, governanti, Legittimità  Giacinto Auriti – Non ha diritto di comandare un popolo se non chi lo ama Etica naturale ed etica artificiale: incompatibilità tra etica cristiana ed etica socialista   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 3 - 1° luglio 1973  Seguici [...]

Auriti – La Rinascita dell’Italia: un ideale spirituale senza bandiere

Auriti – La Rinascita dell’Italia: un ideale spirituale senza bandiere

Lunedì, 9 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, rinascita spirituale, monismo hegeliano,  Giacinto Auriti – Il presagio della Rinascita dell'Italia: un nuovo ideale spirituale senza bandiere La falsa ed illusoria "conflittualità permanente" del pluralismo politico-partitico: relativismo morale e caos   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 2 - 1° giugno 1973  Seguici anche [...]

Giacinto Auriti – Comunismo: schiavitù monetaria e Stato padrone dei cittadini

Giacinto Auriti – Comunismo: schiavitù monetaria e Stato padrone dei cittadini

Domenica, 8 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, capitalismo bancario, comunismo  Giacinto Auriti – Comunismo: schiavitù monetaria e Stato padrone dei cittadini L'Alternativa, primo numero: "Mille lire di speranza"   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 1 - 15 maggio 1973  Seguici anche su facebook - Giacinto Auriti: ricordi e pensieri       [...]

Giacinto Auriti – I veri padroni? I banchieri! Sindacati semplici sottoposti

Giacinto Auriti – I veri padroni? I banchieri! Sindacati semplici sottoposti

Sabato, 7 ottobre / 2017  di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Moneta-debito, sistema bancario, Sindacati        Giacinto Auriti – I veri padroni? I banchieri! La funzione monetaria crea una duplicazione del valore dei beni reali, incamerata interamente dal potere bancario, che orienta a proprio comodo le "lotte sindacali"   di Giacinto Auriti / L'Alternativa [...]

Il messaggio di Fatima e la rivoluzione monetaria di Giacinto Auriti

Il messaggio di Fatima e la rivoluzione monetaria di Giacinto Auriti

- di Sergio Basile, Presidente "Sete di Giustizia" - Redazione Quieuropa,  Sergio Basile, Madonna di Fatima, 13 Maggio, Guardiagrele, Giacinto Auriti, Supplica alla Madonna di Fatima, Approvazione eclesiastica, Sete di Giustizia, Guardiagrele, Padre Colombano, Codice Civile Greco, Nuovo Testamento, scontro finale tra bene e male di cui parla l'Apocalisse, citazione di Gesù, San Bernardino da Siena, usurai medievali ebrei, Sant’Eusanio del Sangro, testimonianza di [...]

Pasqua: il cuore del presupposto auritiano

Pasqua: il cuore del presupposto auritiano

Mercoledì,  Aprile 8th/ 2015 - di Sergio Basile e Rocco Carbone – "Sete di Giustizia" - su una Testimonianza del Professor Giacinto Auriti Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, Gesù Cristo, Dio vero, Pasqua, centro del presupposto auritiano, Dio dice la verità per finire in croce, battagia sulla moneta, la più coraggiosa ed eroica battaglia della sua vita, l'uomo che denunciò i crimini del sistema bancario [...]

Perchè Gesù Cristo è il Dio Vero – Riflessione del Prof. Giacinto Auriti

Perchè Gesù Cristo è il Dio Vero – Riflessione del Prof. Giacinto Auriti

Mercoledì,  Settembre 3rd/ 2014 – di Giacinto Auriti - Testimonianza tratta da uno scritto del 2001 Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, Gesù Cristo, Dio vero, Vangelo secondo Giovanni, Vangelo secondo Matteo, il Corano afferma ma non dimostra la divinità di allah, il Vangelo afferma e dimostra la divinità di Gesù, Due ipotesi, due alternative, prove inconfutabili della divinità [...]

Chieti inaugura la “Scalinata Giacinto Auriti”: genio della teoria monetaria, padre della proprietà popolare della moneta

Chieti inaugura la “Scalinata Giacinto Auriti”: genio della teoria monetaria, padre della proprietà popolare della moneta

Domenica, 25 Settembre/ 2016    di Sergio Basile, Presidente "Sete di Giustizia"  Redazione Quieuropa, Scalinata Giacinto Auriti, Chieti, Sovranità dignità e Moneta, Moneta debito, sistema bancario, Sergio Basile, Giacinto Auriti, SIMEC, Brecciaio, Antonio Pimpini, Umberto Di Primio, Madonna di Fatima  Chieti inaugura la "Scalinata Giacinto Auriti":  genio della teoria monetaria, padre della proprietà popolare della moneta [...]

10 Ottobre – Un compleanno davvero particolare

10 Ottobre – Un compleanno davvero particolare

Venerdì, Ottobre 10th/2015  - di Sergio Basile -  Direttore "Qui Europa", Presidente "Sete di Giustizia"  Redazione Quieuropa,  Sete di Giustizia, Sergio Basile, Giacinto Auriti, Un giorno particolare, un compleanno particolare, Lotta all'usura, Santa Vergine di Fatima, Il Prezzo della Libertà  Giacinto Auriti / 10 Ottobre, un giorno dal sapore particolare 10 Ottobre – Un compleanno davvero [...]

Sant’Eusanio dedica al Prof. Auriti la Piazza dinanzi la Chiesa della Madonna di Fatima

Sant’Eusanio dedica al Prof. Auriti la Piazza dinanzi la Chiesa della Madonna di Fatima

- di Gino Di Tizio - Redazione Quieuropa,  Giacinto Auriti, Gino Di Tizio, Sergio Basile, Madonna di Fatima, 13 Maggio, Sant'Eusanio del Sangro, Guardiagrele, Giacinto Auriti, Supplica alla Madonna di Fatima, Mamma Rosa, Filippo Auriti, Michela Auriti, Mamma Rosa, sogno, pranzo offerto, un sogno particolare  13 Maggio – Una piazza dedicata al Professor Giacinto Auriti Sant'Eusanio dedica al Prof. Auriti la [...]

Blockchain, un nome nuovo per attuare i vecchi paradigmi del Socialismo

Blockchain, un nome nuovo per attuare i vecchi paradigmi del Socialismo

Sabato, 7 ottobre / 2017  di Patrizia Arcana / gamerlandia.net  Redazione Quieuropa, Patrizia Arcana, Socialismo, Blockchain, Sistema bancario, trappola  Blockchain, un nome nuovo per attuare i vecchi paradigmi del Socialismo L'arma nuova dello gnosticismo e socialismo-massonico: alleanza bilaterale tra governo a carattere confiscatorio  e tecnologia pervasiva di sorveglianza   di Patrizia Arcana                 [...]

Moneta elettronica: l’apoteosi del nulla, la perfetta moneta satanica

Moneta elettronica: l’apoteosi del nulla, la perfetta moneta satanica

Lunedì, 23 Gennaio/ 2017    di Nicola Arena e Sergio Basile / Sete di Giustizia  Redazione Quieuropa, sistema bancario, Nicola Arena, Sergio Basile, Sete di Giustizia, moneta, Bit-coin  Bit-coin: l'apoteosi dell'astrazione e del nulla, la perfetta moneta satanica L'ultima frontiera della schiavitù monetaria passa per l'impulso di un computer                [...]

Grecia: l’operazione è riuscita! Il paziente è morto

Grecia: l’operazione è riuscita! Il paziente è morto

Martedì, 26 giugno / 2018 - di Roberto Pecchioli -  Redazione Quieuropa, Roberto Pecchioli, Grecia,  Austerità, Troika,  Ue, BCE, FMI,  MES      Grecia: l'operazione è riuscita! Il paziente è morto Grecia: 800 riforme imposte, 500mila abitanti in meno, due generazioni distrutte da Tsipras & Co, paladini dell'Europa targata Troika   di Roberto Pecchioli           [...]

Libertà socio-economica: moneta-proprietà e unione capitale-lavoro

Libertà socio-economica: moneta-proprietà e unione capitale-lavoro

Venerdì, 22 giugno / 2018  - di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano  –    con integrazioni e note a cura di Sergio Basile  Redazione Quieuropa,  Matteo Mazzariol, Distributismo, Divisione tra capitale e lavoro,  proprietà  Libertà socio-economica: moneta-proprietà e unione capitale-lavoro L'allargamento della proprietà a tutti e il benessere reale secondo la prospettiva cattolica e [...]

La partitocrazia è in crisi ma nessuno se ne accorge

La partitocrazia è in crisi ma nessuno se ne accorge

Martedì, 19 giugno / 2018  - di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano  –  Redazione Quieuropa, Nicola Arena,  Partitocrazia, crisi, sistema democratico, distributismo         La partitocrazia è in crisi ma nessuno se ne accorge Il sistema partitico è un modello fallito e bocciato dalla storia. Esso è lo specchio di una crisi [...]

Siamo ostaggi della grande finanza speculativa e nessuno lo dice

Siamo ostaggi della grande finanza speculativa e nessuno lo dice

Lunedì, 4 giugno / 2018  - di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano -   Redazione Quieuropa, Matteo Mazzariol, schiavità finanziaria, sistema politico, distributismo  Siamo ostaggi della grande finanza speculativa e nessuno lo dice Un mondo virtuale retto sull'usura e sulla speculazione, che sommerge quello reale    di Matteo Mazzariol / Presidente Movimento Distributista Italiano     [...]

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa