La fabbrica dell’ipocrisia – E’ ora di dire basta!

Martedì, 25 luglio/ 2017 

di Patrizia Stella

 Redazione Quieuropa,  Patrizia Stella, ipocrisia, Talmud, Chiesa, Benedetto XVI, Bergoglio  

La fabbrica dell'ipocrisia – E' ora di dire basta!

Pedofilia – La strategia ipocrita dei nemici della Chiesa

per distruggere la credibilità di tutto il clero

 

di Patrizia Stella, con contributi di Sergio Basile

pedofilia-ipocrisia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Pedofilia e Ipocrisia – E' ora di dire basta!           

Verona, Roma di Patrizia Stella - Accade fin troppo frequentemente che certi “zelanti” pastori facciano a gara per rivangare, a ritmi periodici, le solite questioni trite e ritrite della pedofilia di certa parte del Clero, come è apparso ultimamente a caratteri cubitali in prima pagina, non solo su Repubblica, ovviamente, ma perfino su “Avvenire” e su “Famiglia Cristiana” con una ostentazione disgustosa di chi si gloria di sputare nel piatto dove mangia. E’ ora di chiarire una volta per tutte la questione e mettere a tacere, non solo i giornalisti laici, ma soprattutto certo clero fanatico di sapore “bergogliano” perché sembra che non perda occasione per infangare soprattutto la figura di Papa Benedetto, colpendo lui, suo fratello George e guarda un po’, perfino il coro della cappella di Ratisbona, luogo dal quale Benedetto XVI tuonò contro il pericolo musulmano, citando fonti storiche ma tirandosi addosso quasi la lapidazione pubblica. E sparano cifre assurde e infondate: "570 e più ragazzini coinvolti… con tanto di sevizie e violenze". Tanto chi potrà controllare se nemmeno uno dei ragazzi è stato toccato?

                 Calunniate calunniate, qualche cosa resterà, diceva Voltaire!

Tanto è ormai risaputo che i calunniatori e i corrotti non ci rimettono nulla perché protetti anche da eventuali denunce. Insomma da quella macabra descrizione del coro di Ratisbona mancavano solo le streghe e gli orchi, forse qualche camera di tortura e poi il quadro è al completo! Ma i genitori di questi ragazzini non si sono mai accorti di nulla a quel tempo? Tutto tranquillo? Nessun ragazzo che avesse subito qualche trauma e messo in luce fatti così terrificanti sui quali doveva indagare la polizia?  Nessuna denuncia alla Questura in modo da avviare a quel tempo e non adesso, una doverosa indagine?

 Da promotori della pedofilia ad accusatori?    

E’ degno dell’inferno chi continua ad accusare con tanta tenace malignità proprio quel Papa, Benedetto XVI, che per primo prese posizione con coraggio contro questi sacerdoti colpevoli di pedofilia, in qualunque parte del mondo fossero, dispensandoli dal sacerdozio, stabilendo misure drastiche per la selezione o espulsione dal seminario di candidati con “certe tendenze” allo scopo di metter fine una volta per tutte a questo increscioso argomento. Come se ciò non bastasse, papa Bergoglio, l’anno dopo la sua nomina, decise di riaprire dolorosamente e senza motivo quelle ferite che si stavano ormai rimarginando dopo l’intervento drastico di Papa Benedetto, col voler istituire una Commissione di inchiesta per tenere sempre vivo e desto questo deplorevole argomento, nominando addirittura come responsabile un prelato investigatore, e una signora di una certa età, presunta “vittima” di un prete, ormai defunto da decenni che neppure aveva la possibilità di far valere le sue ragioni. E la gente lì a ringraziare nell’attesa di vedere, con curiosità morbosa e accusatoria, quale altro nuovo o vecchio “capro espiatorio” venisse nel frattempo riesumato e messo di nuovo alla pubblica gogna. Ma adesso noi laici, che amiamo la verità storica, che abbiamo visto troppi sacerdoti innocenti cadere in depressione o togliersi la vita per queste falsità nei loro confronti, noi laici, credenti o no, diciamo BASTA!!!  E’ ora di finirla, non ne possiamo più di essere considerati degli imbecilli o ignoranti che bevono tutte la fandonie che uno Stato vendicativo, filo-giudeo-massonico, ateo e anticlericale, d’accordo con certi preti massoni e miscredenti, ha orchestrato per colpire una povera chiesa ormai agonizzante e sempre disposta a fare gratuiti “mea culpa” davanti a qualunque accusa le venga mossa, vera o falsa che sia

                 senza scordare che mentre la Sacra Bibbia vieta la pedofilia,

                                diversi libri sacri alla giudeo-massoneria,

             non solo legittimano la pedofilia, ma addirittura la promuovono,

                                     nel silenzio più assoluto dei media

                             e degli "uomini di cultura e responsabilità"

                                                                (Ndr)

Ad esempio nel Talmud la pedofilia viene giustificata, anzi è permesso il "possesso" di ragazze con età inferiore a 14 anni, definite

                                    “schiave designate a tal scopo”.

Il "libro sacro" a seguaci dell'ebraismo e a giudeo-massoni, inoltre, per adulterio intende solo l’effettivo atto sessuale, inteso come penetrazione. Ogni altra forma di rapporto perverso, di conseguenza, è giustificato. Perfino il rapporto sessuale con un bambino di età inferiore ai tre anni, nel Talmud, non è ritenuto adulterio. Eppure negli ultimi ani, molti film holliwoodiani (si pensi al premio Oscar "Il Caso Spotlight"), nati nell'humus dell'enclave cinematografica ebraico-massonica più nota e potente al mondo, sembrano non contemplare questa realtà e remare a senso unico contro l'odiata Chiesa Cattolica, pur sapendo che il fenomeno dell'infiltrazione giudeo-massonica nella Chiesa è oggi una realtà inconfutabile; pur sapendo – d'altro canto – che tutti i testi sacri del Cattolicesimo condannino apertamente la pedofilia, come uno degli abomini più gravi agli occhi del Signore; pur sapendo (come la stragrande maggioranza degli ebrei e dei massoni che dominano Hollywood) che il Talmud – al contrario della Sacra Bibbia – legittima la pedofilia. Dunque l'ipocrisia regna sovrana… E il caso del "Coro di Ratisbona" è solo l'ultimo di una lunga serie di attacchi strategici, ben architettati e mirati, alla Chiesa di Cristo.

 Un'enfasi ingiustificata dalle statistiche reali            

Vediamo, di seguito, alcuni aspetti della questione. Punto primo: L’Istat parla di una percentuale minima, cioè dello 0,1 percento in tutto il mondo di sacerdoti cattolici che si macchiano di questo peccato di pedofilia, ben sotto alla percentuale che si riscontra anche per molte altre istituzioni sociali, civili, religiose, sportive, mediche, ecc. delle quali nessuno parla mai! Per non parlare di molte sette e gruppi élitari pseudo-religiosi e paganeggianti. Questo non può essere motivo per mettere tutto a tacere, tuttavia è altrettanto doveroso evitare di parlarne con tanta enfasi come se gli unici colpevoli al mondo fossero solo i sacerdoti cattolici! In alcui casi, poi, più che di pedofilia si tratta di atti omosessuali con minori però già grandi e consenzienti, (di età fra i 15 e 17), sempre gravissimo peccato per la Chiesa, ma ben diverso, soprattutto quando risulta che il più delle volte furono gli stessi ragazzini ormai scafati, a provocare i sacerdoti per poi incastrarli e denunciarli con prededitazione (ed in collaborazione con adulti ben informati dei fatti) allo scopo di averne luridi guadagni di risarcimento da spartire. Ovviamente con ciò non si vuole giustificare nessuno, ma si vuol dare una fotografia della realtà un pò più chiara.

 Risarcimenti alla cieca e assenza di prove                  

Punto secondo: Da quando in qua i peccati vanno risarciti con somme di denaro a profusione e alla cieca? E con quale criterio? In che misura e quantità? Chi lo stabilisce?  Bastava che uno dicesse “Don Tizio mi ha toccato” che subito questo passava dalla parte del martire mentre al povero don Tizio, ammesso che fosse vivente, non restava altro che fare il mea culpa, perché tutti lì a lapidarlo in piazza se avesse osato difendersi, costringendolo a tirar fuori denaro come risarcimento per la presunta vittima, o lui o la chiesa al posto suo. Ma che bella fonte di guadagno per certi criminali organizzati e ben risarciti proprio dalla Chiesa, solo dietro loro denuncia, in molti casi mai provata! Anche perché molti di questi fatti ormai risalgono agli anni 1947-50 e quindi i presunti colpevoli, che allora potevano avere dai 25 anni in su, sono quasi tutti morti. E allora dove sono le prove, dov'è il contraddittorio necessario a qualunque Tribunale serio, con regolare processo civile o penale?

 No a giustizialismi sommari                                          

Punto terzo: ruolo dei vescovi e giustizialismi sommari - Si sono voluti punire addirittura quei vescovi che sono stati zitti, che non hanno denunciato questi “reati”, umiliandoli pubblicamente e costringendoli a rassegnare le dimissioni. Ma da quando in qua il vescovo si trasforma in Pubblico Ministero col dovere di inquisire, denunciare e condannare mettendo il colpevole sulla pubblica gogna?  Ma la Chiesa non è un Tribunale!  E il ruolo del Vescovo è quello voluto da Gesù Cristo, cioè di correggere, portare al cambiamento con mezzi spirituali.. non riferire assolutamente fatti o misfatti di cui si viene a conoscenza, come pretendono i rivoluzionari assetati di sangue e vendette! Ma semmai di provvedere al giusto rimedio, o punizione, o allontanamento del colpevole dal luogo o dallo stesso ministero se il caso è grave, però sempre nel rispetto della persona e della sua dignità, mantenendo il giusto riserbo ove necessario, o addirittura il dovere sacrosanto del silenzio assoluto se si tratta di fatti conosciuti nel Sacramento della Confessione, come prevedono le norme del codice di diritto canonico. Da quando in qua i Vescovi sono obbligati a denunciare fatti anche gravi conosciuti in confessione o in colloqui riservati, esempio anche omicidi, o truffe, o adulteri, o ricatti, o malefici o peggio? Ma dove sta andando la Chiesa? Sta diventando peggio della Corte Marziale, per volere di certi “zelanti” preti o vescovi che neppure credono in Dio e ancor meno conoscono la dottrina cristiana e il codice di diritto canonico. Detto ciò è palese, d'altra parte, la responsabilità dei pastori nell'intervenire tempestivamente al fine di sanare focolai e drizzare vie storte, sempre nel rispetto della dignità di tutti, ma senza quel deleterio spirito di giustizialismo sommario che spesso anima l'azione di massoni e nemici della Chiesa.

 Ingiustificato accanimento oltre ogni limite              

Punto quarto - Nei confronti di quella cerchia – sia pur ristretta – di preti che possono avere avuto le loro cadute di gioventù, poi pentiti con chiaro cambiamento di vita, ci chiediamo: a costoro non è concesso il perdono dalla Chiesa? Perché un tale accanimento? Perché costringere questi sacerdoti a lasciare l'abito magari dopo molti decenni dall’accaduto, in tarda età, in mezzo alla pubblica vergogna, abbandonandoli a sé stessi, senza più alcuna prospettiva di un lavoro professionale, di una sicurezza economica o familiare? Buttarli sulla strada, come si suol dire. Se è doveroso punire anche severamente quei rei confessi incalliti e mai pentiti che recano solo scandalo, c’è anche il pericolo, generalizzando questa specie di “purghe” dal sapore stalinista, di commettere da parte della Chiesa il più grande peccato di ingiustizia e atto persecutorio nei confronti dei propri figli, dandoli in pasto a uno Stato spietato e assetato solo di scandali, di odio e di vendette.

 Ipocrisia "di Stato"                                                           

Punto quinto: l'ipocrisia di Stato. Premesso che la pedofilia rimane un gravissimo peccato che solo Dio può perdonare dietro sincero pentimento col proposito di non cadervi più, ciò premesso, dal punto di vista civile, ci chiediamo:

                come può lo Stato dichiarare “reato” (a senso unico) la pedofilia

                              perseguendola solo contro la Chiesa cattolica,

                  quando la vuole insegnare e diffondere perfino nelle scuole,

                               attraverso la legge criminale del GENDER?

Addirittura ciò avviene nei confronti dei bambini dell’asilo, spiegando loro il "dovere di toccarsi", di avere esperienze sessuali a vasto raggio in modo anche da decidere se scegliere di essere maschio o femmina, cane o gatto, leone o capretta per accoppiarsi con chicchessia, uomo, bambino, donna, vecchio, bestia o tutto ciò che può scatenare l’orgasmo in un diabolico delirio di onnipotenza che è diventato, per lo Stato, l’unico “valore” da difendere. Questi tali ipocriti (spesso e volentieri forgiati e plasmati nel seno oscuro delle logge massoniche – vedi qui Ex-massone: le leggi contro la famiglia sono promosse dalle logge massoniche), che condannano a norma di legge un sacerdote, magari per fatti di cui lui si era pentito da interi decenni, cambiando vita, ebbene questi tali ipocriti falsi e bugiardi e criminali, se a loro volta non si pentiranno pubblicamente e non faranno ammenda per queste loro gravissime colpe, saranno preda degli artigli del diavolo per tutta l’eternità.

Patrizia Stella (Copyright © 2017 Qui Europa)

con contributi di Sergio Basile

patrizia@patriziastella.com

partecipa al dibattito – infounicz.europa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

Vedi anche  www.simec.org e Sete di Giustizia

________________________________________________________________________________________________________________

 Articolo correlato                                                       

Giovedì,  Giugno 19th/ 2014

 - di Chiara Comini  -

Redazione quieuropa, Unione europea, Chiara Comini, Onu, Pedofilia, Kinsey Institute 

L’ONU accredita con uno speciale riconoscimento un

Istituto che ha legami con la pedofilia

Il piacere del diavolo e la via dell'Europa Mondialista

 Video denuncia in allegato

 

di Chiara Comini

Onu, Europa e Pedofilia - Kinsey Institute

 Mondialismo e Pedofilia – La curiosa via dell'ONU                                   

New York, Bruxelles – di  Chiara Comini – Il Kinsey Institute for Research in Sex, Gender and Reproduction, è un istituto fondato nel 1947 presso l’Indiana University che ha come fine quello di indagare, diffondere e sensibilizzare la gente alla cultura del sesso. Questo organismo è stato accreditato lo scorso 23 Aprile dal Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC ) con uno speciale status. ECOSOC è uno dei 6 organi delle Nazioni Unite impegnato nei seguenti settori: 1) sviluppo sostenibile; 2) sviluppo sociale; 3) questioni di genere; 4) popolazione e sviluppo; 5) diritti dell'umanità. Uno dei punti principali di cui si occupa Ecosoc è “il rispetto universale per i diritti umani e le libertà fondamentali per tutti a prescindere da razza, sesso, etnia religione o lingua.” Le Organizzazioni Non Governative possono lavorare con le Nazioni Unite ed entrano in ECOSOC con lo status di “Consultative”. Esistono poi tre categorie di Consultative: la prima è detta General Category, ed è la più importante,  poi troviamo la Special Category, definita un livello intermedio, e  infine Roster.

 Special Category ONU, per la creatura del pedofilo Kinsey                     

Definito l’ambito in cui ci troviamo, torniamo a parlare del Kinsey Institute, che appunto è stato insignito del titolo "Special Category" nella sua collaborazione con le Nazioni Unite. Ciò che lascia perplessi è che tale ente sia stato fondato da Alfred Kinsey (vedi link in allegato:  il Nuovo Ordine Sessuale finanziato dai Rockefeller) una persona a dir poco di dubbia fama. Novaterrae, in un articolo del 29 Gennaio 2014, ci racconta a riguardo: "Alfred Kinsey ha affermato che i bambini sono sessuali fin dall’infanzia". Le sue fonti principali erano uomini adulti che hanno registrato i particolari dei loro contatti sessuali con i bambini per il suo libro Sexual Behavior in the Human Male.

 Sexual Behavior in the Human Male                                                            

Un uomo ha fornito dettagli a Kinsey dei propri abusi perpetrati tra il 1917 e il 1948, illustrando il tutto nella Tabella 34 nel libro di Kinsey. Si registra il numero di “orgasmi” in determinati periodi di tempo da parte di bambini a partire da appena cinque mesi fino a 14 anni. L’orgasmo è definito come “violente convulsioni”, “singhiozzi, grida o reazioni più violente, a volte con abbondanza di lacrime (soprattutto tra i bambini più piccoli)”, “dolore lancinante”, o si descrive che il bambino “si allontanerà con forza dal partner e potrà fare tentativi violenti per evitare di raggiungere l’orgasmo, anche se trae un certo piacere dalla situazione.” Non sfugge qualcosa? Cito nuovamente: "Orgasmo definito come “violente convulsioni”, “singhiozzi, grida o reazioni più violente, a volte con abbondanza di lacrime (soprattutto tra i bambini più piccoli)”, “dolore lancinante”.

 Il piacere del diavolo                                                                                            

E’ folle chi legge, se pensa che qui si voglia far passare una palese violenza sessuale nei confronti di bambini, addirittura di neonati (“ a partire da appena cinque mesi”), come qualcosa che in realtà dà piacere? Come qualcosa di naturale? E chiediamoci: come è possibile che un bambino di cinque mesi si mostri accondiscendente per un rapporto sessuale? Il dubbio allora è solo uno: si vuol far passare la pedofilia come qualcosa di normale o la si vuol chiamare in un altro modo? Siamo alla follia pura!

 Follia approvata dall'Unione Europea                                                              

Follia approvata dall’Unione Europea, la quale evidenzia in ogni modo possibile la sua “apertura” verso la pedofilia; basta leggere il documento dell’OMS sugli Standard per l’educazione sessuale in Europa, che come Kinsey (uno dei padri della teoria del genere),  parte dal presupposto che il bambino è già da sempre sessualizzato. Con queste premesse la conseguenza è che la pedofilia diviene un orientamento del tutto lecito e legittimo. Già nello scandalo Dutroux troviamo una lista di nomi di “potenti”, tra cui persone di alte cariche anche a livello europeo.

 La via dell'Europa mondialista                                                                          

Alla luce di tutto ciò la domanda spontanea è: quale direzione ha intenzione di prendere l’Europa in tal senso? Sembra abbastanza chiara se si analizzano obiettivamente i pochi suddetti fatti, che sono solo alcuni esempi. Molte persone oggi non si rendono conto  che questo rappresenta una reale preoccupazione, qualcosa su cui occorre informarsi e prendere posizione. Molti pensano che siano fandonie, paradossi. Il punto, però, è nella sua assurdità molto semplice: perché in un mondo che fa attenzione a tutto, che giustamente pretende garanzie su garanzie nei confronti dei lavoratori, specie se a contatto con minori, l’ONU collabora con un istituto per le ricerche sul sesso, genere e riproduzione, fondato da un pedofilo?

 Jones: "Kinsey era un maniaco sessuale, pedofilo, dedito alle orge…"     

Leggiamo dal Corriere della sera del 13/12/97: Secondo James Jones, uno storico rispettato, Kinsey era un maniaco sessuale: masochista (in età avanzata si autocirconcise con un coltellino senza anestesia) dedito alle orge, con tendenze pedofile, non alieno dai ricatti e fondamentalmente gay, nonostante il matrimonio. Non a caso, i soggetti delle sue ricerche, tutti volontari, sarebbero stati in buona parte molestatori, prostitute, pervertiti e così via". Jones racconta che Kinsey seduceva gli studenti, soprattutto i maschi, per soddisfare i propri appetiti e giungeva al punto di organizzare orge tra i collaboratori e i volontari, con la partecipazione anche della moglie e di filmarli, un po’ per tenerli in pugno, e un po’ per studiare la sessualità dal vivo. "Con questo sistema - aggiunge lo storico - egli riuscì a farsi finanziare da alcune fondazioni, inclusa la Rockefeller.”

 L'allarme rosso – Una domanda che dobbiamo porci                                  

Quanto mancherà, continuando di questo passo, che si arrivi alle battaglie per far passare la pedofilia come un normale orientamento sessuale? Ci sono già organizzazioni che lo richiedono, e… se si pensa che la pedofilia è ben radicata ai vertici del potere, diffusa più di quanto non si creda tra le alte cariche; se analizziamo obiettivamente i passi dell’Unione Europea e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) in tal senso; se consideriamo le dichiarazioni di qualche noto personaggio, in linea con il pensiero del  ‘bambino sessualizzato’ … non possiamo evitare di porci qualche domanda.

Chiara Comini

________________________________________________________________________________________________________________

 Altri articoli correlati                                                

Assoluta inconciliabilità tra Fede cristiana e Massoneria

Assoluta inconciliabilità tra Fede cristiana e Massoneria

Martedì, 16 maggio/ 2017     - di  Don Floriano Pellegrini  Redazione Quieuropa, Don Floriano Pellegrini, ebraismo, massoneria, Cristianesimo, Ratzinger   L’assoluta inconciliabilità tra Fede cristiana  e Massoneria I documenti del 1983 e del 1985 che ribadiscono l'inconciliabilità tra Cristianesimo e Massoneria e l'impossibilità per un cattolico ad aderire ad una loggia massonica   di Don Floriano Pellegrini         [...]

Ex-massone: le leggi contro la famiglia sono promosse dalle logge massoniche

Ex-massone: le leggi contro la famiglia sono promosse dalle logge massoniche

Martedì,  Marzo 1st/ 2016 - di Redazione Nomassoneriamacerata.blogspot.it - Redazione Quieuropa, Nomassoneriamacerata, Testimonianza, Actuall,  aborto, eutanasia, divorzio, matrimonio gay, logge di diritto umano, perché ho smesso di essere massone, Lourdes, Conversione al Cattolicesimo, intervista, Serge Abad-Gallard, leggi contro la famiglia, logge massoniche, Parigi, Francia, Massoneria, influenza della massoneria sull apolitica, fratellanza parlamentare, Jacques attali, Bilderberg Club, L'homme nomade, Jean-Marc Ayrault, [...]

Corruzione Satanica degli adolescenti – 2

Corruzione Satanica degli adolescenti – 2

Sabato,  Febbraio 28th/ 2015  – di Lasha Darkmoon  - Traduzioni a cura di Paolo Baroni, Centro San Giorgio Redazione Quieuropa, Centro San Giorgio, Lasha Darkmoon, Paolo Baroni, Centro San Giorgio, rivoluzioni anti-cristiane, anticristo, pornografia, Usa, femminismo, preservativo, Satanismo nelle scuole, setta satanica, Alice nel paese delle meraviglie, strega, Aleister Crowley, masturbazione, dildo, Satanic Temple, La Grande Bestia, 666  [...]

Corruzione Satanica degli adolescenti – 1 – Giudaizzazione di ogni persona

Corruzione Satanica degli adolescenti – 1 – Giudaizzazione di ogni persona

Mercoledì,  Febbraio 25th/ 2015  – di Lasha Darkmoon  - Traduzioni a cura di Paolo Baroni, Centro San Giorgio Redazione Quieuropa, Centro San Giorgio, Lasha Darkmoon, Paolo Baroni, Centro San Giorgio, rivoluzioni anti-cristiane, anticristo, pornografia, Usa, femminismo, preservativo, Satanismo nelle scuole, setta satanica, Alice nel paese delle meraviglie, strega, Aleister Crowley, masturbazione, dildo, Satanic Temple, La Grande Bestia, [...]

Padre Massimiliano Kolbe e la Massoneria – Prima Parte

Padre Massimiliano Kolbe e la Massoneria – Prima Parte

Giovedì,  Marzo 5th/ 2015 – A cura di Centro San Giorgio e Redazione "Qui Europa"   - Redazione Quieuropa, Centro San giorgio, Redazione Qui Europa, Milizia dell'Immacolata, Padre Massimiliano Kolbe, massoneria, naturalismo, Papa Leone XIII, Milizia dell'Immacolata, Giacinto auriti, processione massonica inneggiante a Lucifero, dogma dell'Immacolata Concezione, Sete di Giustizia, Europa, Giappone, Giacinto Auriti, Redazione Quieuropa, naturalismo massocino, Il Cavaliere dell'immacolata, Hiram Abiff, architetto del Tempio [...]

Padre Massimiliano Kolbe e la Giudeo-Massoneria – 2 – Denuncia di Leone XIII sull’associazione infernale

Padre Massimiliano Kolbe e la Giudeo-Massoneria – 2 – Denuncia di Leone XIII sull’associazione infernale

Venerdì,  Marzo 6th/ 2015 – A cura di Centro San Giorgio e Redazione "Qui Europa"   - Redazione Quieuropa, Centro San Giorgio, Redazione Qui Europa, Milizia dell'Immacolata, Padre Massimiliano Kolbe,  associazione infernale, Naturalismo, massoneria, Papa Leone XIII, Milizia dell'Immacolata, Il Cavaliere dell'immacolata, Massoneria  Padre Massimiliano Kolbe e la Giudeo-Massoneria – 2 Denuncia di Leone XIII sull'associazione infernale Naturalismo, Ossessione per il Segreto, liquidazione sistematica [...]

Padre Massimiliano Kolbe e la Giudeo-Massoneria – 3 – Il corpo e l‘armata del Serpente infernale

Padre Massimiliano Kolbe e la Giudeo-Massoneria – 3 – Il corpo e l‘armata del Serpente infernale

  Martedì,  Marzo 10th/ 2015 – A cura di Centro San Giorgio e Redazione "Qui Europa"   - Redazione Quieuropa, Centro San Giorgio, Redazione Qui Europa, Milizia dell'Immacolata, Padre Massimiliano Kolbe,  Il Cavaliere dell'immacolata, Massoneria, Corpo mistico, le avanguardie protestanti, la testa del serpente, Papa Leone XIII, Humanum Genus,  I Protocolli dei Savi di Sion  Padre Massimiliano Kolbe e la Giudeo-Massoneria – 3 [...]

Padre Kolbe e la Massoneria – 4 – Tattiche e strategie dell’Armata dell’Anticristo

Padre Kolbe e la Massoneria – 4 – Tattiche e strategie dell’Armata dell’Anticristo

Mercoledì,  Marzo 18th/ 2015 – A cura di Centro San Giorgio e Redazione "Qui Europa"   - Redazione Quieuropa, Centro San Giorgio, Redazione Qui Europa, Milizia dell'Immacolata, Padre Massimiliano Kolbe,  Il Cavaliere dell'immacolata, Massoneria, Piano massonico del 1953, Protocolli dei Savi di Sion, monopolio assoluto su stampa e media, Attacco alla Chiesa, Mano nascosta, pestinenza e armata dell'Anticristo, aborto, divorzio, [...]

Massoneria e Satanismo – Prima Parte

Massoneria e Satanismo – Prima Parte

Sabato, 18 Giugno/ 2016 - Centro Orientamenti e Tradizione e Forza Nuova Osservatorio Antisette Pavia - Quieuropa,  Centro San Giorgio, Massoneria, Satana, gnosticismo, Centro Orientamenti e Tradizione e Forza Nuova Osservatorio Antisette Pavia, Cecilia Gatto Trocchi, Banca Mondiale,  Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea, NATO, Council on Foreign Relations, Royal Institute of International Affairs, origine della Gnosi, ONU, CFR, Perché gli gnostici venerano il Serpente, Massoneria, Gnosticismo, New Age, Ecumenismo, fondamenta [...]

Usa – Satanisti in azione, obiettivo scuola

Usa – Satanisti in azione, obiettivo scuola

Mercoledì,  Settembre 17th/ 2014  - Redazione Losai / Redazione Quieuropa - Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Redazione Losai, Satanisti in azione, obiettivo scuola, opuscoli agli studenti, florida, Miami, Detroit, Tempio Satanico, guida pratica al satanismo, Lucien Ciccioli, Oklahoma State Capitol, Baphomet  Usa – Satanisti in azione, obiettivo scuola  In Florida, il Tempio [...]

Il massimo della corruzione: un fallimento per l’umanità

Il massimo della corruzione: un fallimento per l’umanità

Sabato, Maggio 30th, 2015 - di Patrizia Stella e Redazione "Qui Europa" -  Redazione Quieuropa,  Patrizia Stella, un fallimento per l'umanità, Eamon Martin, San Patrizio, Irlanda, Kasper, Matrimonio gay, referendum popolare, Osservatore Romano, Avvenire, matrimonio omosessuale” o di “unione omosessuale, Osservatorio sulla dottrina sociale della Chiesa, Papa Bergoglio, lussuria  Famiglia, Società e Religione  Il massimo della corruzione: un fallimento per l'umanità   La battaglia [...]

L’ONU accredita con uno speciale riconoscimento un Istituto che ha legami con la pedofilia

L’ONU accredita con uno speciale riconoscimento un Istituto che ha legami con la pedofilia

Giovedì,  Giugno 19th/ 2014  - di Chiara Comini  - Redazione quieuropa, Unione europea, Chiara Comini, Onu, Pedofilia, Kinsey Institute for Research in Sex, Gender and Reproduction, Indiana University, Special Category, James Jones, Alfred Kinsey, Sexual Behavior, Ecosoc, Roster, abusi perpetrati tra il 1917 e il 1948, Si registra il numero di “orgasmi” in determinati periodi di tempo da parte di bambini a partire da appena [...]

L’Arte del Demonio – Sovvertire la sessualità mediante la lussuria

L’Arte del Demonio – Sovvertire la sessualità mediante la lussuria

Martedì,  Agosto 12nd/ 2014  - di Paolo Morandi - Redazione Quieuropa, Paolo Morandi, Demonio, Sessualità, Cantico dei Cantici, superbia, invidia, malvagità, capacità di procreare, odio contro Dio e contro l'umanità, libidine, schiavizzazione dell'uomo, Aborto  L'Arte del Demonio – Sovvertire la sessualità mediante la lussuria La depravazione inizia dalle facili seduzioni della materia   di Paolo Morandi  Il demonio [...]

Il caso Mazzucco – Ecco cosa stanno distribuendo ai vostri figli

Il caso Mazzucco – Ecco cosa stanno distribuendo ai vostri figli

  Lunedì,  Luglio 14th/ 2014  - di Chiara Mangolini, Sanremo - Redazione Quieuropa, Chiara Mangolini, Sei come sei, polemica, pornografia a scuola,  perversione sessuale, Liceo Classico Giulio Cesare di Roma, Unar, Tribunale di Roma, Melania Mazzuco, Marcello Veneziani, Giuristi per la Vita, Centro di Psicologia delle Risorse OASI di Cuneo, Paolo Lovera, Decreto Scalfarotto, testimonianza di una madre di Sanremo, Panoramica dei principali giornali [...]

Letture porno a scuola, Denunce e Scocciatori: nuovi sviluppi sul Caso “Giulio Cesare”

Letture porno a scuola, Denunce e Scocciatori: nuovi sviluppi sul Caso “Giulio Cesare”

Lunedì, Maggio 19th/ 2014  - di Daniele Di Luciano, Maurizio Spezia e Redazione "Quieuropa" -  Daniele Di Luciano, Maurizio Spezia, Università di Teramo, Istituto Giulio Cesare di Roma, pornografia, Ministro Giannini, domande scomode, istituo denunciato, Gianfranco Amato, "La Nuova Bussola Quotidiana", professor Francesco D’Agostino, Liberi di leggere”, Il Pd di Roma ha organizzato per mercoledì 7 maggio alle ore 17.30, un incontro pubblico [...]

Sviluppi sul “Caso Giulio Cesare” – Due righe alla Preside Ricciardi

Sviluppi sul “Caso Giulio Cesare” – Due righe alla Preside Ricciardi

Sabato, Maggio 3rd/ 2014  - di Arrigo Muscio, Sergio Basile e Redazione Quieuropa  -  Arrigo Muscio, Sergio Basile, Redazione Quieuropa, Luca di Tolve, Papa Francesco, Micaela Ricciardi, UNAR, Melania Maz­zucco, Liceo Giulio Cesare di Roma, del libro-romanzo di Melania Maz­zucco "Sei come sei", storia di due gay che hanno u­na figlia da un utero affittato al­l’estero,  de­scrizioni sessuali dettagliate, Forza Nuova,  reazioni di associazioni studentesche e [...]

Lettera di un genitore cattolico alla redazione – Chiesa, gender e relativismo sessuale OMS

Lettera di un genitore cattolico alla redazione – Chiesa, gender e relativismo sessuale OMS

Domenica, Maggio 4th/ 2014  - di Antonio Bassi - Iniziativa di Libero confronto, "Pensa e Scrivi, di "Qui europa" Iniziativa di Libero Confronto, Pensa e Scrivi, Quieuropa, Antonio Bassi, Giulio Cesare Roma, Deriva "Giulio Cesare", propaganda gender, vogliono cambiare la potestà genitoriale in responsabilità genitoriale, Papa Francesco, Benedetto XVI, Enciclica Dominus Iesus, lettera di un genitore cattolico alla redazione di Quieuropa, Organizzazione Mondiale della Sanità, il [...]

Lettera aperta al Presidente della CEI: Il ruolo della Chiesa nella società

Lettera aperta al Presidente della CEI: Il ruolo della Chiesa nella società

Sabato, Aprile 26th/ 2014  - di Patrizia Stella   – Patrizia Stella, legge contro l'omofobia, lettera al presidente della CEI, deriva gender, convocazione di tutti i movimenti e i gruppi cattolici, reazione convinta e unita della chiesa, omosessualità e pedofilia, Decreto Scalfarotto  Lettera aperta al Presidente della CEI: Il ruolo della Chiesa nella società Lettera di Patrizia Stella [...]

UE Verso Stati Uniti d’Europa Gender e Pedofili – Nel segno di Lunacek e Cohn-Bendit

UE Verso Stati Uniti d’Europa Gender e Pedofili – Nel segno di Lunacek e Cohn-Bendit

Sabato, Marzo 29th/ 2014 – Redazione Qui Europa  - Relazione Lunacek, Gender, Pedofilia, chi promuove la pedofilia in Europa, Daniel Cohn Bendit, Sonia Alfano, Deriva Gender, Ulrike Lunacek, pedofilia, sionismo e podofilia, disintegrazione della famiglia, immoralità dilagante nel'UE, ILGA, NAMBLA, Sodoma e Gomorra, Stati Uniti d'Europa  UE Verso Stati Uniti d'Europa Gender e Pedofili – Nel segno di Lunacek [...]

Rivoluzione Gender – 3° attacco all’Europarlamento

Rivoluzione Gender – 3° attacco all’Europarlamento

Venerdì, Gennaio 31th/ 2014  – S.P. Redazione Qui Europa – Parlamento Europeo, Bruxelles, Strasburgo, Aborto, Rivoluzione Gender, Terzo attacco all'Europarlamento, Madre Teresa di Calcutta, Edite Estrela, Ulrike Lunacek, Anna Zaborska, Matrimoni Gay, Principi Yogyakarta, Commissione Libertà civili giustizia e affari interni del Parlamento Europeo, LIBE  Rivoluzione Gender – 3° attacco all'Europarlamento Dopo il "Rapporto Estrela" arriva la "Relazione Lunacek":  NWO [...]

Strasburgo e la “Democratica” Dittatura Gender: Passa la Relazione Lunacek

Strasburgo e la “Democratica” Dittatura Gender: Passa la Relazione Lunacek

Giovedì, Febbraio 6th/ 2014  – di Sergio Basile, Redazione Qui Europa – Parlamento Europeo, Strasburgo, Approvazione Rapporto Lunacek, Nuovo ordine Mondiale, Rivoluzione Gender, attacco all'Europarlamento, Ulrike Lunacek, Matrimoni Gay, Principi Yogyakarta, Misure penali, Riedacazione verdo il modello gender  Strasburgo e la "Democratica" Dittatura Gender:  Passa la Relazione Lunacek Attacco "Democratico" alla Famiglia – approvato il rapporto: va a segno [...]

Lucifero e il Piano di Alice Bailey per un Nuovo Ordine Mondiale

Lucifero e il Piano di Alice Bailey per un Nuovo Ordine Mondiale

Giovedì,  Luglio 3rd/ 2014  - di Paolo Baroni, Centro San Giorgio e Redazione QE - Redazione Quieuropa, Redazione Centro San Giorgio, Paolo Baroni, Nuovo Ordine Mondiale, Il piano di Alice Bailey e il Nuovo Ordine Mondiale, I 10 Punti definiti nel 1922 a cura della fondatrice della Lucis Trust, Lucifer Trust,  l'Agenda degli Illuminati del 1776, rottamare Gesù Cristo, Internazionale Socialista, New Age, Il movimento della Nuova [...]

Shock Olanda: si alla Pedofilia!

Shock Olanda: si alla Pedofilia!

Lunedì, Aprile 15th/2013 – di Rosario Giglio – Europa, Olanda, pedofilia, tribunale, Giglio Rosario, Qui Europa,  club, Unione Europea,  Marthijn Uittenbogaard , Willem-Alexander, pedopornografico, bambini, porno, club pedofilo, Assen, Leeuwarden, Partito dell'amore fraterno,  minori, Multiculturalismo, Scandalo Olanda  Shock Olanda: si alla Pedofilia! Clamorosa sentenza di un tribunale olandese: club pedofilo legale!   di Rosario Giglio       [...]

SheZow, il nuovo supereroe trans per bambini dai 6 agli 11 anni

SheZow, il nuovo supereroe trans per bambini dai 6 agli 11 anni

Mercoledì, Febbraio 26th/ 2014 - di Daniele Di Luciano - Daniele Di Luciano, SheZow, Educazione gender, Democratiche persone che vogliono sostituirsi a papà e mamma, deriva gay in Italia, Famiglia che difendono la loro identità, Cartone transessuale, Paesi protestanti, Inghilterra, Usa, il povero ragazzo transessuale è confuso, Wikipedia  Il Video – SheZow, il nuovo supereroe trans per bambini dai [...]

Scuola Svizzera: Kit porno per Bambini

Scuola Svizzera: Kit porno per Bambini

Mercoledì, Gennaio 29th/ 2014 – di Daniele Di Luciano / wikibusterz.com -   Svizzera, Daniele Di Luciano, wikibusterz.com, Materiale pornografico, Piano Educativo 21, Educazione sessuale obbligatoria dall'asilo, proteste contro la sessualizzazione della scuola pubblica, lo stato si sostituisce ai genitori, Lisa e Jan, Basler Sexboxen, kit di formazione pornografico, deriva sessuale in Svizzera, ipersessualizzazione, Depravazione dei ragazzini, masturbazione  Scuola [...]

Deriva EURSS – Belgio Assassino: Si all’Eutanasia per i Bambini. Stalin Insegna!

Deriva EURSS – Belgio Assassino: Si all’Eutanasia per i Bambini. Stalin Insegna!

Sabato, Giugno 29th/ 2013 – di Maria Laura Barbuto e Sergio Basile -  Europa, Belgio, Olanda, Germania, Calabria, Bruxelles, Amsterdam, Berlino, Reggio Calabria, Eutanasia, Etica e morale, Eutanasia per minorenni, Morte dolce, Morte indotta, Famiglia Tradizionale, Malati terminali, Genitori, Figli, Scienza, Libertà, Vita, Umanità, Società, Associazioni Familiari della Calabria, Antonino Leo, Achille Cilea  Belgio Assassino: Si all'Eutanasia per i Bambini. Stalin insegna! [...]

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa