Il centrodestra in Italia: radiografia e curriculum vitae dei leaders

Lunedì, 30 ottobre/ 2017 

di Alessandro Mezzano -

Iniziativa di libero confronto / lettera alla redazione

 Redazione Quieuropa, Alessandro Mezzano, Berlusconi, Salvini, Meloni, centrodestra 

Il centrodestra in Italia: radiografia e

curriculum vitae dei leaders 

Analisi logico-matematica del centrodestra italiano e

dei suoi leaders: Berlusconi, Salvini e Meloni

 

di Alessandro Mezzano 

Iniziativa di libero confronto / lettera alla redazione

IL CENTRODESTRA IN ITALIA

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 Il centrodestra in Italia – Berlusconi P2 & Co      

Roma - di Alessandro Mezzano / Iniziativa di libero confronto - I principali protagonisti del centrodestra in Italia sono: Berlusconi, Salvini e la Meloni. Vediamo allora chi sono veramente costoro. Iniziamo da Berlusconi Silvio - Iscritto alla loggia massonica P2 (tessera 1816, codice E.19.78, gruppo 17, fascicolo 0625, data di affiliazione 26 gennaio 1978.) coinvolta in diversi illeciti amministrativi e penali. Accusato di corruzione su lodo Mondadori; Caso All Iberian (1,23 miliardi di lire in tangenti al PSI di Craxi); Caso Lentini (falso in bilancio); Caso All Iberian 2 (assolto poiché il reato non fu più previsto dalla legge in seguito alle riforme del secondo governo Berlusconi); Consolidato Finivest; Spartizione pubblicitaria Rai-Finivest. Accusato ancora di Falso in bilancio, Frode fiscale, appropriazione indebita sui diritti televisivi; Mazzette a David Mills, corruzione giudiziaria; Falsa testimonianza sul caso P2. Berlusconi fu indagato come mandante insieme a Dell'Utri delle stragi del 1992/1993 contro Maurizio Costanzo, Paolo Borsellino e Giovanni Falcone; Diffamazione aggravata dall'uso del mezzo televisivo. Per avviare la sua attività imprenditoriale nel 1961, nel campo dell'edilizia, Berlusconi ottenne una fideiussione dalla Banca Rasini, indicata da Michele Sindona e in diversi documenti della magistratura come la principale banca usata dalla mafia al nord per il riciclo di denaro sporco e fra i cui clienti si potevano elencare Totò Riina, Bernardo Provenzano e Pippo Calò. Nella società fondata da lui e Pietro Canali impegnò 10 milioni di lire che anni dopo sosterrà fossero suoi risparmi guadagnati con la sua attività di intrattenitore e venditore di elettrodomestici. Berlusconi è amico fraterno, mai rinnegato, di Marcello Dell’Utri - condannato in via definitiva per mafia – tra i fondatori di Forza Italia. Berlusconi ha ospitato ad Arcore un mafioso pluriomicida ed è stato protagonista di numerosi scandali a luci rosse (vedi  il caso Olgettine). Durante i suoi governi ha fatto approvare numerose leggi “ad personam” sia per trarne vantaggi economici che per evitare la galera per reati da lui commessi. Ha privatizzato l’acqua pubblica. E si potrebbe continuare….

 Salvini Matteo: dal PCI alla Le Pen                         

Politicamente viene dal PCI di cui fu, da giovane, un convinto attivista nel famigerato gruppo del Leoncavallo, famoso per le sue aggressioni con le chiavi inglesi. Non capisce l’internazionalismo insito nel comunismo e per tale motivo fonda l’associazione dei “Comunisti padani” fulgido esempio di scarsità intellettuale e di impreparazione politica. I suoi studi passano dalla facoltà di Scienze politiche a quella ( difficilissima) di Scienze storiche, ma nemmeno qui riesce a prendere la laurea dimostrando in concreto la levatura delle sue capacità intellettuali. Per anni fa il portaborse di Bossi, anche quando questi rubava i soldi della lega o faceva fare il dirigente politico a quel genio del “Trota” ed il “Non saperlo” sarebbe stato da cretino mentre “il saperlo senza reagire” sarebbe stato da disonesto. Accetta passivamente l’alleanza con il pluri pregiudicato Silvio Berlusconi e sta al governo assieme a lui avallando le tante leggi “ad personam” che hanno salvato il Cavaliere dalla galera ed oggi progetta una alleanza elettorale con Berlusconi al quale vorrebbe però sottrarre il comando della stessa. Dopo avere per anni denigrato e maledetto il sud Italia e tacciato i “Terroni” dei peggiori insulti diffamatori, oggi , approfittando del fatto che i cretini sono egualmente sparsi in tutto il territorio nazionale, sta diffondendo il verbo leghista, opportunamente mondato dall’anti meridionalismo, nelle regioni del centro sud, sebbene con scarso successo dato che un poco di memoria anche i “terroni” ce l’hanno..! Recentemente, con una giravolta da acrobata circense rispetto ai sui trascorsi comunisti, si schiera in fraterna alleanza con Marie Le Pen della estrema destra Francese. Come si vede dai fatti Matteo Salvini è una girandola senza scrupoli e senza la minima coerenza che corre dietro ad ogni circostanza che gli dia una opportunità di successo, fregandosene dei principi, delle idee, della coerenza e dell’onestà intellettuale! Tuttavia riesce a galleggiare nel mare politico perché, come dice il proverbio “la mamma dei leghisti è sempre incinta"!!

 Meloni Giorgia: giravolte e carriera                          

Negli incontri televisivi e nelle interviste si spaccia per quella che è coerente, fedele e priva di interessi, quella che aderisce alla politica solamente per “Motivi etici”, per quella che non rinuncia alle proprie convinzioni per fare carriera. Nella vita pratica non è proprio così…come dimostra un suo breve curriculum. Entra in politica iscrivendosi al Fronte della Gioventù, il movimento giovanile del MSI che, come tutti sanno era un partito neofascista che si ispirava in modo particolare al Fascismo della R.S.I. Dopo il congresso di Fiuggi, quando Fini iscariota abiura le sue precedenti convinzioni e dichiara essere l’antifascismo uno dei suoi valori ispiratori, essa lo segue senza traumi psicologici né tentennamenti ideologici con una bella giravolta di 360° pur di conservare la sua posizione e le sue prospettive di carriera politica. Si allea e sostiene il PDL del pregiudicato per reati comuni Silvio Berlusconi e diventa ministro per la gioventù nel suo governo. Abbandona AN, dove le prospettive erano scarse, ed entra nel PDL dove però la concorrenza è fortissima  e la lotta per i primi posti è al coltello. Per questi motivi, con la scusa che Berlusconi rifiutava di fare le primarie ( ma quando mai Berlusconi aveva programmato le primarie..! ) esce dal PDL e fonda un suo partito denominato Fratelli d’Italia  che però resta saggiamente alleato del PDL..! Se questa è coerenza, etica e politica come missione allora “Cicciolina” è una pudica verginella! Vi piacciono questi individui ?! Se li voterete sappiate a chi affiderete la guida della nazione e poi non venite a lamentarvi se vi doveste trovare in brache di tela!

Alessandro Mezzano 

Iniziativa di libero confronto / lettera alla redazione

 

partecipa al dibattito:

infounicz.europa@gmail.com / redazione.quieuropa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

_____________________________________________________________________________________________________________

 Articoli correlati                                                         

Giacinto Auriti – Né destra, né sinistra, né centro. Noi siamo oltre!

Giacinto Auriti – Né destra, né sinistra, né centro. Noi siamo oltre!

Venerdì, 13 ottobre / 2017  – di Giacinto Auriti: ricordi e pensieri -  Redazione Quieuropa, Giacinto Auriti, L'Alternativa, Usurocrazia, fascismo, quota novanta, Mussolini   Giacinto Auriti – Noi non siamo né destra, né sinistra, né centro… Noi siamo oltre! Titolo originale: "Per la lotta contro la "usurocrazia" internazionale"   di Giacinto Auriti /  L'Alternativa n. 5 - 1 ottobre 1973  Seguici anche su [...]

2 Giugno nella Terra di Nessuno: una grande festa Massonica

2 Giugno nella Terra di Nessuno: una grande festa Massonica

Mercoledì, Giugno 3rd, 2015 – di Sergio Basile –  Redazione Quieuropa,  mondialismo, massoneria, Italia, repubblica Italiana, Festa della Repubblica, Massoneria Internazionale, poteri Forti, James Gregor, Nuovo Ordine Mondiale, Garibaldi, Spedizione dei Mille, Distruzione dell'identità nazionale, Affossamento del Sud Italia, Regno Sabaudo, Privatizzazione della Banca d'Italia, Svendita della Sovranità Nazionale, Sovranità Monetaria, BCE, Colonialismo anglofono, Benito Mussolino, gerarchi nazisti, [...]

Salvini in Israele approfitta del suo viaggio per genuflettersi davanti alla potente lobby

Salvini in Israele approfitta del suo viaggio per genuflettersi davanti alla potente lobby

Sabato, 2 Aprile 2016  - di  Luciano Lago / Redazione Radio Spada - Redazione Radio Spada, Luciano Lago, Matteo Salvini, visita in Israele, Gianfranco Fini, Ignazio La Russa, fino a Gianni Alemanno, Giorgetti e Fontana, Gianluca Pini, Knesset, nuovo leader del centro destra,  Tzachi Hanegbi, Mossad, palestinesi, Bashar al-Assad, Ayoub Kara, Unione Europea, Gaza  Salvini in Israele approfitta del suo viaggio per genuflettersi davanti alla potente lobby Matteo Salvini agli israeliani: "siete il [...]

Ital-Israel – Palazzo Montecitorio: la Knesset italiana?

Ital-Israel – Palazzo Montecitorio: la Knesset italiana?

Lunedì, 27 Giugno, 2016 – Commento tratto da internet, su segnalazione di G. Federici –  Redazione Quieuropa,  Menorah, Israele, Massoneria, Kabbalah, “La menorah d’oro” a Gianfranco Fini, presidente della Camera dei deputati, B’nai B’rith, laicità dello Stato, sionista, seconda Repubblica, ottobre 1998), Massimo D’Alema, piazza Montecitorio, Roma, Trowbridge Ford  Simbolismo, Democrazia, Massoneria e Politica / Libero Confronto Ital-Israel - Palazzo Montecitorio: la Knesset italiana? Vi siete mai chiesti [...]

E a voi che voglio parlare! – L’unica salvezza dalla catastrofe in atto

E a voi che voglio parlare! – L’unica salvezza dalla catastrofe in atto

Martedì,  Giugno 30th/ 2015       – Sete di Giustizia Lamezia Terme e Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Il Lione, Rivoluzione d'Ottobre, il vero Spirito della Rivoluzione, Eric Laurent, La corde pour les pendre, Gianni Agnelli, Kruscev, Radio France, Pio XI, Quadragesimo Anno, imperilismo internazionale dl denaro, comunismo e capitalismo, moneta debito, Giacinto Auriti, Massoneria, [...]

Sassoon-Rothschild, Moneta e M5S: una riflessione per il popolo grillino

Sassoon-Rothschild, Moneta e M5S: una riflessione per il popolo grillino

Martedì, Marzo 17th/ 2015 – di Sergio Basile, Presidente  "Sete di Giustizia" –  Redazione Qui Europa, Sergio Basile, Daniele Di Luciano, Rothschild, Movimento 5 Stelle, Casaleggio, Beppe Grillo, Stalin, Hitler, Napoleone, Moti del 48, La comune, Rivoluzione d'ottobre, Rivoluzione Francese, Illuminati, Nuovo Ordine Mondiale, Enrico Sassoon, Washington, Malthus, Teorie Malthusiane, Enamics, J.P.Morgan, Cultura della Morte  Retroscena storici [...]

 

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa