Halloween e le “innocenti” strategie dell’occulto

Mercoledì, 31 ottobre / 2018

di Sergio Basile -

 Redazione Quieuropa,  Sergio Basile, Don Isidoro D'Anna, Halloween, satanismo, Ognissanti      

Halloween e le "innocenti" strategie dell'occulto

Quando il "materialista" celebra allegramente la festa

spirituale più cara ai satanisti

 

di Sergio Basile

halloween calebrazione di satana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Premessa                                                                     

Catanzarodi Sergio Basile – L'uomo moderno e contemporaneo, a causa degli effetti deleteri della controcultura comunista e prim'ancora del lento processo di cabalizzazione della società occidentale, culminato nell'Illuminismo ma già avviato nel Cinquecento, è stato abituato a ragionare ed agire solo in termini materialistici, gettando nell'oblio la dimensione spirituale. Ma oscurare l'anima e le sue pertinenze non vuol dire di certo cancellarla, vuol dire solo morire dentro, accettare passivamente una gravissima forma di eutanasia spirituale, abbassando le difese immunitarie più intime, quelle del proprio essere. Il materialista dunque è un uomo solo apparentemente estraneo alle dinamiche dello spirito, ma nei fatti egli non sfugge ai retaggi e agli effetti deleteri dello spirito del mondo, finendo per essere travolto ed uniformarsi a forme di spiritualità deviate; egli accettando di deporre e consegnare le armi dello spirito e – di riflesso – allontanando Dio dalla sua vita,  diventa preda di tali energie spirituali negative, esponendosi senza batter ciglio a forze telluriche ed ancestrali che lo sovrastano e ne orientano rovinosamente il cammino. L'anima infatti esiste e condiziona nel bene e nel male la personalità degli esseri umani a prescindere dal fatto che essi abbiano o meno contezza della sua essenza e degli agenti esterni capaci di plasmarla. Allora c'è da stare vigili! Non possiamo assolutamente soprassedere dinanzi all'avanzare di forme di spiritismo d'importazione, di matrice anglofona, protese a minare le basi della gloriosa cultura cattolica del nostro Paese. Dobbiamo resistere e contrattaccare, respingere con abnegazione queste forme invadenti e selvagge di colonialismo spirituale.

 Il materialista che celebra la contro-festa         

L'occasione ideale per interrogarci in merito è la cosiddetta festa di Halloween. In realtà in termini filosofici per festa dovrebbe intendersi ciò che celebra la vita o la vita dopo la morte. Pertanto associare la parola festa ad Halloween non sarebbe propriamente ortodosso. Halloween non è una festa ma è la contro-festa per eccellenza, il capodanno dei satanisti, la celebrazione del male e della morte. Ad esso, nel calendario dell'occulto, segue la festa delle streghe, le sacerdotesse di satana, magnificata dai seguaci del male il 2 Novembre. Chi celebra Halloween e ne diffonde la cultura ha dunque l'obiettivo, sia pur non manifesto, di iniziare – cioé convertire – nuovi giovani verso il culto delle tenebre. Molti di essi vengono letteralmente adescati dalle sette attraverso club, maghi, gruppi musicali, studi esoterici, associazioni pseudo-filantropiche, false chiese, logge, ecc..; altri ne subiscono il fascino malefico in maniera indiretta, partecipando a loro insaputa, in molti casi, a feste bizzarre, che si rivelano veri e propri riti camuffati, che si servono di codici e messaggi criptati per influire sulla personalità fragile dei ragazzi, e non solo. Le sette preparano su un piano prettamente spirituale il terreno ai sortilegi; i media lavorano di scorta sulla psicologia delle masse, per veicolarne i messaggi, amplificarne il potere e produrre gli effetti sperati. C'è poi un sottobosco di fatti e notizie scientificamente silenziate o distorte dagli organi d'informazione che sfuggono alle coscienze ma che sono maledettamente legati alla dimensione spirituale di questa pseudo-festa. Non a caso, ad esempio, nei giorni precedenti ad Halloween si registrano ogni anno innumerevoli denunce di smarrimento di gatti neri, da sempre gli animali prescelti per i riti satanici e di iniziazione al male.

 Le "innocenti" strategie dell'occulto                     

Così come dietro la gran parte delle case di produzione dei film horror  si celano sette e lobby sataniche, che agiscono per destabilizzare le anime, specialmente quelle dei più giovani, proponendo trame ricche di messaggi subliminali (da un'intervista del 1999 fatta dal sottoscritto all'esorcista Padre Guglielmo: assistente di Padre Amorth) così in questa notte, indotti dalla mondanità, si partecipa ad una celebrazione infernale cui effetti, invisibili agli occhi del materialista, si manifestano con forza su un piano prettamente spirituale ed intimo. Gregorio IV – 101° pontefice della Chiesa Cattolica (795-844) - spostò la Festa di tutti i Santi dal 13 Maggio al 1° Novembre, proprio per contrastare questa fortissima tradizione che veniva dall'Irlanda e che vedeva evocare in questa notte le forze telluriche e demonianche, chiamate ad incidere come non mai nella sfera del mondo dei vivi. Come ci ricorda Don Isidoro d'Anna, nel suo ultimo scritto, "Halloween non è altro che una festa anticristiana, voluta per diffondere tra i giovani il culto delle tenebre e avvicinarli al diavolo. Nel Carnevale – nota Don Isidoro – si esalta il piacere carnale e mondano, ma con Halloween si è caduti ancora più in basso: dall’amore per la Luce si è passati all’amore per le tenebre.  Prima si disprezzava la santità di Dio e dei suoi figli, ma ora si disprezza la Luce stessa, che il Signore Gesù è venuto a portarci".

"La luce è venuta nel mondo,  ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce,

                               perché le loro opere erano malvagie.

           Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce

                             perché non siano svelate le sue opere.

       Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente

                           che le sue opere sono state fatte in Dio.

                E a quelli che venivano ad arrestarlo, Gesù ha detto:

                  «Questa è la vostra ora, è l’impero delle tenebre"

                                (Vangelo Secondo San Luca 22, 53)

I media, in gran parte affiliati alle grandi multinazionali mondialiste, a ridosso di questo tempo (di Grazia e Provvidenza per la Chiesa Cattolica; di maledizione per la contro-chiesa) ci spingono ad accettare queste celebrazioni infernali con superficialità, planando in scioltezza sulle ali del consumismo e del divertimento preconfezionato, stantio, senza cogliere il senso profondo e vero delle solennità. La loro missione è quella di nascondere la dimensione spirituale ed alchemica di questa celebrazione agli occhi degli sprovveduti, e di creare un humus culturale popolare di ampio respiro, specie tra le nuove generazioni, trasformando pian piano la "festa delle tenebre" in cultura popolare universalmente accettata, perfino ormai in molti istituti scolastici. Addirittura la piattaforma satellitare Sky quest'anno ha dedicato a questo baraccone d'importazione anglofona due canali tematici dai nomi innocenti: "Happy Halloween" e "Scary Halloween".

                                La mala fede è palese: perché altrimenti,

       in un paese dalle antichissime e nobili radici cattoliche come l'Italia,

                non dedicare altrettanti canali tematici alla vita dei santi

o alla celebrazione dei morti secondo la spiritualità cattolica di questo giorno?

Il gioco sporco, in premessa sottile e subdolo,  è ormai fin troppo chiaro per chi ha occhi per vedere e conserva ancora un sano spirito critico. Da parte nostra non ci resta che rispondere con forza a questa deriva satanica, ricordandoci, in questi giorni celesti dedicati dalla Chiesa di Cristo alla memoria dei santi e dei defunti, in questo tempo di chiamata a conversione, di prender parte alla Santa Messa, di accostarci con maggior amore ai sacramenti (Confessione e Comunione), di chiedere l'intercessione dei santi nella nostra vita, instaurando un rapporto con Dio trasparente, unico e diretto, e di pregare con fede per i nostri cari defunti, che un giorno incontreremo nuovamente nella Gloria di Dio, dove ciascuno di noi sarà chiamato a godere della vita vera in pienezza, per l'eternità.

Sergio Basile (Copyright © 2018 Qui Europa)

 
partecipa al dibattito: infounicz.europa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

__________________________________________________________________________________________________________________

 Video correlati                                                              

Halloween, festa delle zucche vuote

__________________________________________________________________________________________________________________

 Articoli correlati                                                           

Halloween – Testimonianze Incredibili sulla “Controfesta” più diabolica dell’anno

Halloween – Testimonianze Incredibili sulla “Controfesta” più diabolica dell’anno

Sabato,  Ottobre 26th/ 2013 – Redazione Qui Europa – Italia, Festa di Ognissanti, Controcultura, Halloween, Satanismo, Sette, Riti satanici, Druidi, Cultura Celtica, Controcultura Mondialista, Sconfitta simbolica del Sole, Genitori Cattolici, Redazione Qui Europa, Arrigo Muscio, Papa Gregorio IV, Alleanza, Stonehenge, Sacrifici, Dolcetto o scherzetto, Sacrificio o Maledizione, Sacra Bibbia, Torah, Santo Rosario, Video Testimonianza, Magia, esoterismo, [...]

La Via per essere pienamente umani e la Dimensione Verticale

La Via per essere pienamente umani e la Dimensione Verticale

Sabato,  Novembre 2nd/ 2013 – di Padre Piotr Anzulewicz  – Italia, Festa di Ognissanti, Commemorazione dei defunti, Controcultura, Senso della Morte, Il Nobile significato della Morte, Impariamo dai Santi, Culturta Mondialista, Padre Piotr, Convento Sacro Cuore, Circolo Culturale San Francesco  La Via per essere pienamente umani e la Dimensione Verticale La Strada delle Beatitudini: stupidaggine per il [...]

Ritrasformiamo Halloween in Holyween – Meglio i Santi!

Ritrasformiamo Halloween in Holyween – Meglio i Santi!

Giovedì,  Ottobre 31th/ 2013 – di Padre Piotr Anzulewicz  – Italia, Festa di Ognissanti, Controcultura, Halloween, Satanismo, Sette, Riti satanici, Dolcetto o scherzetto, Holyween, Senso della Morte, Il Nobile significato della Morte, Impariamo dai Santi, Culturta Mondialista, Padre Piotr  Halloween? No Grazie! Meglio i Santi! Non sottovalutiamo il macabro rito di Halloween: ritrasformiamo Halloween in Holyween [...]

Quel che voi siete, noi fummo! Quello che noi siamo voi sarete!

Quel che voi siete, noi fummo! Quello che noi siamo voi sarete!

Mercoledì, 2 Novembre/ 2016    – di Massimo Viglione –  Redazione Quieuropa, Massimo Viglione, Commemorazione dei defunti, Civiltà, 2 Novembre  Quel che voi siete, noi fummo!  Quello che noi siamo voi sarete! Ricordare i fratelli che non sono più tra noi, è sintomo inequivocabile di civiltà   di Massimo Viglione               [...]

Vigilia di Ognissanti: Padre Amorth ammoniva sulle maledizioni di Halloween

Vigilia di Ognissanti: Padre Amorth ammoniva sulle maledizioni di Halloween

Domenica, 30 Ottobre/ 2016    – di Patrizia Stella –  Redazione Quieuropa, Patrizia Stella, Festa di Ognissanti, Padre Amorth, Halloween capodanno satanico  31 Ottobre, vigilia di Ognissanti. Padre Amorth raccomandava: fuggite da Halloween! Così ammoniva il grande esorcista: "Fuggite da tutti i simboli di Halloween, sono“porte” sataniche che portano i demoni nelle vostre case,  portano la divisone, invidie e malefici…" ► Video [...]

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa