Donbass: una guerra silenziosa nel cuore dell’Europa, nell’esperienza di Irina Vikhoreva

Lunedì, 21 Novembre/ 2016   

Cantiere Laboratorio

 Redazione Quieuropa, Vittorio Gigliotti, Irina Vikhoreva, Cantiere Laboratorio, Osservatorio Comunità Cristiane in Medioriente, Donbass, Guerra in Ucraina 

Donbass: una guerra silenziosa nel cuore dell'Europa,

nell'esperienza di Irina Vikhoreva

Solidarietà al popolo del Donbass in un incontro organizzato da

Cantiere Laboratorio a Lamezia Terme

 

di Cantiere Laboratorio

Donbass, una guerra silenziosa nel cuore dell'Europa — L'esperienza di Irina Vikhoreva

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Donbass: tra le bombe, nel cuore dell'Europa  

Lamezia Terme - di Cantiere Laboratorio - La stampa non ne parla, la televisione nemmeno. Cosa sappiamo di una guerra nel cuore dell’Europa, nella regione ucraina del Donbass, di lingua russa e di religione cristiano-ortodossa, che ha causato finora migliaia di morti, migliaia di feriti ed un milione di profughi? Da quando ha avuto luogo il colpo di Stato a Kiev, armato, manovrato e sponsorizzato dall’Establishment americano, e che vede alleati tutti i poteri della finanza internazionale, dai Rothschild a Soros al Fondo Monetario Internazionale,

                      la Repubblica Indipendente del Donbass,

  divenuta tale attraverso un referendum popolare dell’11 maggio 2014,

     è oggetto di una guerra di aggressione, con violenze di ogni tipo

            e bombardamenti indiscriminati sulla popolazione civile

                  come a Donetsk, Lugansk, Slaviansk, Mariupol. 

Sullo sfondo, i veri motivi: una guerra (contro l'uomo e la famiglia, contro ogni valore e dignità, commerciale, geopolitica e non solo…) combattuta da Ue/Usa nel silenzio generale e da quegli “Agenti” e “Circoli Globalisti” che hanno contribuito in maniera determinante al drammatico precipitare degli eventi in corso, attraverso ogni strumento: mediatico, sovversivo, economico e finanziario, al fine di sottrarre l’Ucraina all’influenza della Russia e destabilizzarla con l'obiettivo di imporre un mercato globale e un "Nuovo Disordine Globale". Per far conoscere questo dramma dimenticato, “Cantiere Laboratorio” – in collaborazione con la sua organizzazione giovanile “Gioventù Controcorrente” - ieri, Domenica 20 Novembre, alle ore 10,30, ha organizzato un incontro pubblico a Lamezia Terme, moderato da Ettore Scaramuzzino, Responsabile di Gioventù Controcorrente. Tra i presenti anche Simone Grisolia, di Identità Tradizionale, e Sergio Basile, direttore di "Qui Europa". Vittorio Gigliotti, Presidente di Cantiere Laboratorio e promotore dell'incontro, ha salutato i presenti, introducendo la testimonianza di Irina Vikhoreva, ospite d'onore della giornata (nativa di Donetsk, nel sud-est dell’Ucraina e Presidente dell’Associazione italo-russa “La Speranza”). Nel corso dell’incontro un collegamento live Skype da Donetsk e Mosca, due brevi filmati sulla guerra in Donbass e un collegamento in videochiamata con Andrea Palmieri dal fronte di guerra.

 Una guerra silenziosa e dimenticata                

I fotogrammi ed i video proiettati sulla guerra nella regione ucraina sono strazianti (mai viste cose simili nei TG, mai riportate simili nefandezze sulla stampa) e hanno toccato profondamente il pubblico (circa 120 persone) accorso con gran partecipazione presso la sala congressi “Prunia”.

               Per due ore la censura, la disinformazione e le menzogne 

                   sono state sconfitte dalla verità dei fatti raccontati 

                            e dalla testimonianza della Vikhoreva.

La cronistoria degli avvenimenti - che dal 2013 si sono succeduti fino ai tragici eventi ed ai bombardamenti indiscriminati dell’aviazione ucraina sulla popolazione civile, in un'impressionante escalation di morte e distruzione e che hanno mietuto fino ad ora migliaia di vittime tra cui donne e bambini - è stata curata dallo stesso Vittorio Gigliotti. “Una guerra silenziosa nel cuore dell’Europa”, quella del Donbass, fomentata dai circoli mondialisti in orbita all'Unione Europea, al Fondo Monetario Internazionale, alle lobby affaristiche delle famiglie più potenti al mondo appartenenti al "credo mondialista".

      E’ emerso un preciso atto d’accusa verso quella finanza e quei personaggi

                           che considerano i popoli e le nazioni

            meri oggetti di conquista, semplici esperimenti da laboratorio, 

    per imporre un mercato globale e svuotare gli uomini della propria identità, 

                                  nel dolore e nel sangue, 

     annullando radici storiche, credo religioso, cultura, lingua e tradizioni:

     omologando tutti e tutto attraverso un comun denominatore, il dolore.

 L'altro volto della guerra in Medioriente             

Nel caso dell’Ucraina, poi, si tratta in effetti dell’altro volto della guerra in Medioriente, quella che tende a “balcanizzare” e “sirianizzare” i Paesi limitrofi alla Russia. Il racconto di Andrea Palmieri, in collegamento via Skype da Lugansk,

          ci ha mostrato come nella vita si possano bandire le chiacchiere

                      ed abbracciare la giusta causa di un popolo,

                                rischiando la propria vita. 

Nazir Evloev, Presidente dell’Associazione Internazionale dei Blogger (presente in 56 Paesi), ha poi fatto considerazioni di ordine economico, parlando dei brutali metodi dei servizi segreti ucraini. Infine, in diretta sul canale di Radio Zello, Vittorio Gigliotti ha risposto alle domande dei cittadini da Mosca, Ucraina e Donbass sulla situazione internazionale e sulla situazione in Ucraina e Donbass, viste dal nostro Paese. Ciò con l’ausilio della traduzione simultanea di Irina Vikhoreva. Insomma una guerra silenziosa e vergognosa, spietata, sulla quale è bene accendere i riflettori e i microfoni. Una guerra da ricordare nelle nostre preghiere quotidiane cui verità vanno divulgate con gran senso di responsabilità e solidarietà sul web, nelle parrocchie, nelle scuole e in pubblici convegni. Non dimentichiamo il Donbass, per non perdere noi stessi!

 Cantiere Laboratorio / Giovani Controcorrente (Copyright © 2016 Qui Europa)

partecipa al dibattito – infounicz.europa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

____________________________________________________________________________________________

 Video correlato                                               

The civil war in Ukraine. *GRAPHIC* +18 – YouTube

The civil war in Ukraine. *GRAPHIC* +18 – YouTube

_____________________________________________________________________________________________

 Articoli consigliati                                           

Libano, una storia sconosciuta – La rivincita del “Generale” cristiano Aoun, nuovo Presidente

Libano, una storia sconosciuta – La rivincita del “Generale” cristiano Aoun, nuovo Presidente

Venerdì, 4 Novembre/ 2016    di Vittorio Gigliotti  Redazione Quieuropa, Vittorio Gigliotti, Cantiere Laboratorio, Osservatorio Comunità Cristiane in Medioriente, Michel Aoun, Beirut, Presidente del Libano  Libano – La rivincita del "Generale" cristiano Michel Aoun, nuovo Presidente Il Piano del "Grande Israele" per la "Terra dei Cedri" e la resistenza del popolo libanese: una storia poco raccontata [...]

La stampa di regime e la Mano Nascosta in guerra contro i popoli

La stampa di regime e la Mano Nascosta in guerra contro i popoli

Lunedì,  Settembre 22th/ 2014  – di Cristiano Tresoldi e Redazione QE - Premessa di Sergio Basile Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Cristiano Tresoldi, Sergio Basile, Informazione, giornalismo, disinformazione, ideologia, verità storica, Mano nascosta, giornali e sistema bancario, giornali e moneta, indipendenza, falso dissenso, Mano nascosta, Cherep Spiridovich, Wall Street, ambasciate  La stampa [...]

Propaganda e clima da Guerra Fredda dietro il Video di James Foley

Propaganda e clima da Guerra Fredda dietro il Video di James Foley

Sabato,  Luglio 23rd/ 2014  - di Sergio Basile - Redazione Quieuropa, James Foley, Propaganda Neocom, Propaganda da Guerra Fredda, Casa Bianca, Cremlino, ennesima messa in scena, strategia del dissenso, Giacinto Auriti, Reagan e Gorbachev, decapitazione su Youtube, sionismo, integralismo, wahabismo  Propaganda e clima da Guerra Fredda dietro il Video di James Foley A chi può giovare la [...]

Crimea verso la Russia – Clima da Guerra Fredda?

Crimea verso la Russia – Clima da Guerra Fredda?

lunedì, Marzo 17th/ 2014 - di Sergio Basile  – Crimea, Simferopoli, Ucraina, Crisi Ucraina, Kiev, Angela Merkel, Referendum in Crimea sulla secessione, Gazprom, South Stream, North Stream, Vladimir Putin, Referendum, Sanzioni contro gli europei, Sergio Basile, icone russe e ucraine piangono sangue  Crimea verso la Russia – Clima da "Guerra Fredda"? La Crimea chiede l'annessione alla Russia [...]

“Questione Ucraina” dopo Eurovertice. Kiev verso Libero scambio con UE

“Questione Ucraina” dopo Eurovertice. Kiev verso Libero scambio con UE

Sabato, Marzo 8th/ 2014 - di Sergio Basile  – Kiev, Sebastopoli, Simferopoli, Ucraina, Bruxelles, Aiuti dell'Ue a Kiev, Crisi Ucraina, Crimea, Vladimir Putin, Consiglio straordinario a Bruxelles sull'Ucraina, Arrivo delegazione OSCE, Accordo di Libero scambio Ue, Matteo Renzi, Herman Van Rompuy, Villa Taverna, John Kerry, Boicottaggio G8 Sochi, Arseniy Yatsenyuk, Sergio Basile, Washington, Aiuti stile Troika, BEI  Sviluppi [...]

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa