Destra, Sinistra, Centro: dialettica massonica e applicazioni cabalistiche

Domenica, 11 febbraio / 2018 

- di Carlo Alberto Agnoli - Articolo estratto 

dall'opera AA.VV., La Massoneria oggi: verso il compimento della Grande Opera,

Atti del 4º Convegno di Studi Cattolici, Rimini 1986

 Redazione Quieuropa, Carlo Alberto Agnoli, Kabbalah, Rivoluzione Francese, destra, sinistra, centro 

Destra, Sinistra, Centro: dialettica massonica 

e applicazioni cabalistiche

Effetti distruttivi e rivoluzionari del modello filosofico dell'ebraismo

talmudico-cabalistico – seconda parte

 

di Carlo Alberto Agnoli (*)

(*) Estratto dall'opera AA.VV., La Massoneria oggi: verso il compimento della Grande Opera,

Atti del 4º Convegno di Studi Cattolici, Rimini 1986 (pagg. 65-92).

DESTRA, SINISTRA, CENTRO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Premessa – La volontà generale                             

Rimini - Il processo teorizzato da Fichte quando egli scriveva (vedi qui Cabala e origini della filosofia moderna: la filosofia di Fichte) stava già emergendo nei fatti, come dato storico e politico, nella Rivoluzione Francese. Infatti, 

                                     nella Francia rivoluzionaria

        il principio animatore della politica e la fonte dell'autorità

           il metro del bene e del male, del giusto e dell'ingiusto

                            era considerato la Volontà Generale

teorizzata da altri pensatori provenienti, come Fichte, dalle Logge e, in particolare, da Jean-Jacques Rousseau (1712-1778). Tale Volontà Generale coincide evidentemente con l'lo di Fichte.

 Destra, sinistra, centro                                             

Orbene, la Convenzione eletta nel 1791 comprendeva una destra repubblicana e liberale, che era la Gironda, corrispondente alla vecchia sinistra dell'assemblea legislativa, e una sinistra, che era la Montagna, «progressista» in senso tendenzialmente comunistaAl centro vi era la cosiddetta Palude o Pianura, oscillante e mediatrice

                  Si noti che destra, sinistra e centro allora come ora 

corrispondevano a collocazioni topografiche, rispetto all'aula parlamentare.

Con la Convenzione termidoriana, e cioè successiva alla caduta e alla decapitazione di Maximilien de Robespierre (1758-1794), il potere è assunto dal centro che combatte gli «opposti estremismi» dei legittimisti monarchici e della sinistra robespierriana e comunisteggiante. Entrano in scena nuove categorie politiche e di pensiero: centro, destra e sinistra, moderatismo ed estremismi, del tutto ignote alla società tradizionale. Ora, non è chi non veda che 

                         la destra nel linguaggio politico è la tesi,

                            la sinistra, il suo opposto, è l'antitesi, 

              e il centro, punto centrale di mediazione, è la sintesi

          della dialettica fichtiana e quindi massonica e cabalista.

 Dialettica utopica, verso la distruzione della realtà 

In questo processo, come nell'esempio numerico, il movimento si attua mediante la progressiva distruzione della realtà e una corsa verso l'utopia: la libertà assoluta dell'uomo da ogni regola morale oggettiva e trascendente, e quindi dal Dio Creatore e dalla Sua Legge. Tutti e tre i momenti del processo – tesi, antitesi e sintesi – sono indispensabili a questa corsa; senza uno solo di essi, la stessa si arresterebbe. È dunque evidente che

 chi ragiona in termini siffatti, in qualunque delle tre posizioni si collochi,

        anche se crede di contrastarlo, anzi, forse tanto più se lo crede,

                             collabora al processo rivoluzionario,

    alla corsa verso la «reintegrazione» iniziatica dell'Adam Kadmon,

                                   dell'Uomo Celeste Creatore.

 La colpa luciferina del liberalismo                              

È questo il terribile dramma delle «destre», peraltro sempre o quasi sempre pilotate da fiduciari del potere occulto, partecipi della congiura. A questo punto qualcuno, forse, si chiederà quale sia l'alternativa a questa formula ormai universalmente accettata e ritenuta insostituibile. La risposta è delle più semplici, e tutta la storia della cristianità prima della Rivoluzione è là ad indicarcela anche se, per una specie di smarrimento collettivo, sembra dimenticata: se Dio è il Creatore dell'Universo e dell'umanità, il Principio primo e il Fine ultimo della nostra esistenza, ne consegue logicamente che debba essere anche, per dirla con San Giacomo (Gc 4, 12) e Isaia (Is 33, 22), «il Legislatore e il giudice» o, come si esprimono San Giovanni (Ap 19, 16) e San Paolo (1 Tm 6, 15), «il Re dei re e il Signore dei signori».

                        Scindere il diritto dalla morale, e quindi dalla religione,

                         staccare la società da Dio, fare dell'uomo il legislatore,

        sostituire le sabbie mobili delle opinioni mutevoli alla verità stabile del Decalogo

                                               e dei Comandamenti di Gesù;

consegnare all'«opinione pubblica» (peraltro sempre manipolata) o all'arbitrio dei dittatori

                   la distinzione tra giusto e ingiusto, e quindi fra legale e illegale,

ecco la colpa luciferina del liberalismo e di tutte indistintamente le ideologie cresciute sul suo tronco, ecco la grande tragedia della società e dell'uomo moderni, foglie secche travolte dalla bufera davvero infernale di una continua trasformazione legislativa, la cui ultima meta è l'annientamento dell'uomo, il nichilistico ritorno al presunto nulla originario. Occorre infatti tenere ben presente che nel nostro esempio numerico 2+2=4 (vedi qui Cabala e filosofia di Fichte) è il punto di partenza del processo dialettico panteistico e antropocentrico, in fuga con velocità sempre crescente dalla società teocentrica e teocratica pre-rivoluzionaria, fondata sui Comandamenti.

 Il limite che il massone è chiamato a superare       

Il limite che il massone intende superare è dunque la legge di Dio, la ragione eterna del Logos. Che il processo tesi-antitesi-sintesi, in termini politici destra­sinistra-centro ovvero conservazione-rivoluzione-moderatismo, non sia una escogitazione di Fichte, ma l'esteriorizzazione nel mondo profano di un segreto iniziatico,

                 la macchina ideale di cui la Massoneria si serve per rivoluzionare

                                                  e rovesciare la società,

è enunciato anche in termini espressi sin dai primi Gradi dell'iniziazione. In un opuscolo del 1948 intitolato Vademecum del L. M. Apprendista per cura del Saggissimo della Valle del Tevere (a pag. 33), sotto la voce I tre punti, leggiamo: «È questo il più comune dei nostri simboli, rappresenta la legge del progresso dialettico mediante l'unità degli opposti [...]. Essi sono il segno dei tre vertici della figura più perfetta, cioè del triangolo equilatero. Delta, simbolo della Divinità. I due vertici inferiori ci rammentano gli opposti, il punto superiore la fusione di essi [...]. Dagli opposti (tesi e antitesi N.d.A.) fra i quali il profano si dibatte, parte la sintesi, il progresso fecondo».

DESTRA, SINISTRA, CENTRO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Tesi, antitesi, sintesi                                                 

Più chiaro ancora è il Gran Maestro Aggiunto del Grand'Oriente d'Italia Carlo Gentile che vede nel «sacro delta» massonico il simbolo delle «tre verità (chiaramente tesi, antitesi e sintesi) come i tre momenti del ciclo dialettico non solo cosmico, ma anche inteso quale categoria di base della ricerca razionale (affermazione, negazione, posizione nuova per la ulteriore ricerca). La mediazione fra gli opposti è dote del Maestro Venerabile moderatore di contrasti [...]: dall'Oriente come il Sole che quando disfa rigenera. È il senso cosmico di Shiva. La dialettica è funzione razionale e filosofica ed esclude le soluzioni dualistiche, il sì e il no contrapposti in eterno» (da una parte la verità e dall'altra l'errore) (1).

(1)Cfr. C. Gentile, Alla ricerca di Hiram. I tre Gradi della Massoneria, Bastogi, Foggia, 1980, pag. 21.

 Rifiuto del principio di contraddizione                 

Dove è da sottolineare il rifiuto del principio di contraddizione («il sì e il no contrapposti in eterno, da una parte la verità e dall'altra l'errore») e, attraverso il richiamo a Shiva, il dio indù del fallo, dell'iniziazione orgiastica e della distruzione, la consapevolezza che

                           la dialettica triadica cabalistica conduce all'immoralità

                                   eretta a sistema e all'annientamento finale.

Del resto, Fichte era ben consapevole del fatto che la «sua» filosofia altro non era che un mezzo, uno strumento di cui il mondo occulto si serviva per agire, trasformandolo, sul mondo profano. Infatti, nel suo saggio Filosofia della Massoneria, pubblicato anonimo nel 1802-1803 a Berlino su una rivista massonica intitolata ai misteri eleusini, egli scrisse che l'istruzione per gli iniziati, quella «vera», da attuarsi cioè all'interno della sètta, deve ricorrere «a una forma affatto diversa» da quella scritta e razionale rivolta ai profani (2) e, al contrario di quest'ultima, va «propagata solo per mezzo della tradizione orale, senza punto ricorrere alla tradizione scritta» (3). Infatti, egli aggiunge, «si può ben pensare che la storia profana possa venir spiegata muovendo dalla segreta», mentre, viceversa, «la storia segreta della cultura (e quindi anche della filosofia N.d.A.) non si può convenientemente dimostrare per mezzo della profana» (4), e pertanto neppure per mezzo di libri pubblicati a uso dei profani dagli iniziati ai segreti del mondo occulto. Queste parole confermano in maniera irrefutabile, provenendo dallo stesso interessato, la validità del metodo da noi seguito: leggere la filosofia di Fichte alla luce della filosofia occulta. Una prova clamorosa dell'ambivalenza e indecifrabilità delle manovre del mondo occulto da parte dei «profani» risulta proprio dal saggio testé richiamato

(2)Cfr. J. G. Fichte, Filosofia della Massoneria, Bastogi, Foggia 1986, pag. 73. (3) Ibid., pag. 74. (4) Ibid., pag. 75.

 Nazionalismo: arma contro la civitas christiana 

In tutti i licei, invero, si insegna che Fichte coi suoi Discorsi alla Nazione tedesca va considerato il fondatore del moderno nazionalismo. Ebbene, al capitolo VIII del nostro saggio leggiamo che, nell'animo del massone di quei tempi 

                   «l'amor di patria è l'azione, il sentimento cosmopolita il pensiero;

               il primo è il fenomeno, il secondo l'interno spirito di questo fenomeno,

                                                    l'invisibile nel visibile» (5).

perché, scopo reale della Massoneria è che «l'intera umanità formi al fine un unico Stato» (6), e cioè la fondazione, come da anni veniamo ripetendo, di un Governo Mondiale. Che altro fu, infatti, il nazionalismo se non lo strumento per disgregare l'unità della civitas christiana, in particolare il Sacro Romano Impero, sostituendo il culto della nazione a quello di Dio, e lanciando i popoli gli uni contro gli altri in conflitti distruttivi per costruire sulle loro rovine la repubblica universale?

(5) Ibid., pag. 62. (6) Ibid., pag. 61.

Carlo Alberto Agnoli

Articolo estratto dall'opera AA.VV., La Massoneria oggi: verso il compimento della Grande Opera,

Atti del 4º Convegno di Studi Cattolici, Rimini 1986

partecipa al dibattito:
 

infounicz.europa@gmail.com / redazione.quieuropa@gmail.com

Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook

________________________________________________________________________________________________________________

 Articolo correlato – Prima parte                                

Cabala e origini della filosofia moderna: la filosofia di Fichte

Cabala e origini della filosofia moderna: la filosofia di Fichte

Sabato, 10 febbraio / 2018  - di Carlo Alberto Agnoli - Articolo estratto  dall'opera AA.VV., La Massoneria oggi: verso il compimento della Grande Opera, Atti del 4º Convegno di Studi Cattolici, Rimini 1986  Redazione Quieuropa, Carlo Alberto Agnoli, Kabbalah, Cabala, Adam Kadmon, Fichte, Spinoza  Cabala e origini della filosofia moderna: la filosofia di Fichte Effetti distruttivi e rivoluzionari del modello filosofico dell'ebraismo talmudico-cabalistico dall'epoca romantica [...]

________________________________________________________________________________________________________________

 Altri articoli correlati                                                  

Massoneria, Comunismo e Corruzione della gioventù: Piano per un Nuovo Ordine Mondiale – 1

Massoneria, Comunismo e Corruzione della gioventù: Piano per un Nuovo Ordine Mondiale – 1

Giovedì, Febbraio 18th, 2016 - di Paolo Baroni, Centro San Giorgio  – Redazione Qui Europa, Paolo Baroni, Centro San Giorgio, Comunismo, Massoneria,  filiazione massonica dell'ideologia comunista, sesso, droga e rock'n'roll, Nuovo Ordine Mondiale, filiazione massonica dell'ideologia comunista, satanismo, corruzione della società, teosofia, George Harrison,  Jerry Rubin,   Willy Münzenberg, Tempio di Salomone, Papa Leone XIII, Mons Delassus, massone Lafargue, Congresso massonico di Liegi del 1865, Madame Helena Petrovna Blavatsky, Annie Besant, occultista John Symonds, Aleister [...]

Massoneria, Comunismo e Corruzione della gioventù: direttive marxiste per il Nuovo Ordine – 2

Massoneria, Comunismo e Corruzione della gioventù: direttive marxiste per il Nuovo Ordine – 2

Sabato, Febbraio 20th, 2016 - di Paolo Baroni, Centro San Giorgio  – Redazione Qui Europa, Paolo Baroni, Centro San Giorgio, Comunismo, Massoneria,  filiazione massonica dell'ideologia comunista, sesso, droga e rock'n'roll, Nuovo Ordine Mondiale, filiazione massonica dell'ideologia comunista, satanismo, corruzione della società, Adorno, Marcuse, Scuola di Francoforte, Distruzione di una nazione, distruzione del senso morale, degenerazioni sessuali, divorzio, distruzione della famiglia, [...]

Le origini ebraiche della Massoneria – 1

Le origini ebraiche della Massoneria

Mercoledì, Febbraio 10th, 2016 – di Don Isidore Bertrand (1829-1914) - Redazione Quieuropa,  Massoneria, Gesù Cristo, Lucifero,  gnosticismo, Don Isidore Bertrand,  Mons. Ernest Jouin, Revue Internationale des Sociétés Secrètes, Giudeo-Massoneria, Padre Enrico De Rosa,  La Civiltà Cattolica, Monsignor Umberto Benigni,  La Franc-maçonnerie, secte juive née du Talmud , Kabbalah, Talmud, Grand'Oriente di Francia, Kahal, Sinedrio, insegnamento orale farisaico,  Eliphas Levi, patriarca dell'occultismo moderno, Gran Kahal  Le origini ebraiche della Massoneria  Ebrei talmudisti, [...]

Le origini ebraiche della Massoneria – 2 – Riti, termini, simboli

Le origini ebraiche della Massoneria – 2 – Riti, termini, simboli

Venerdì, Febbraio 12th, 2016 - di Don Isidore Bertrand (1829-1914) - Redazione Quieuropa,  Massoneria, Gesù Cristo, Lucifero,  gnosticismo, Don Isidore Bertrand, Kabbalah, Talmud, Grand'Oriente di Francia, Kahal, Terminologia massonica, Boaz, Joachin, Tempio di Salomone, Hiram, Alleanza Israelita Universale, Zippora, Sefora, Sem, Cam, Iafet, Nijan, Jiar, Sivan, Thamous, Ab, Aloul, Thisch'ri, Marhheschvan, Chisler, Tebeth, Sliebat e Adar, Cavalieri Rosa-Croce, Menorah, Salomone regna  Le origini ebraiche della Massoneria – 2 Riferimenti all'ebraismo nei diversi riti massonici:  terminologie, simbolismi, parole d'ordine Relazione [...]

Le origini ebraiche della Massoneria – 3 – Nemici irriducibili di Dio e dei Cattolici

Le origini ebraiche della Massoneria – 3 – Nemici irriducibili di Dio e dei Cattolici

Martedì, Febbraio 16th, 2016 - di Don Isidore Bertrand (1829-1914) - Redazione Quieuropa,  Massoneria, Gesù Cristo, Lucifero,  Eblis, Caino, Lilith, Eva, Satana, gnosticismo, Don Isidore Bertrand, Kabbalah, Talmud, Cavalieri Kadosh, Geometria, Generazione e Gnosi, tutti i tesori dei popoli passeranno nelle loro mani  Le origini ebraiche della Massoneria – 3 Fratelli irriducibili nemici di Dio e dei Goyim (Cattolici) Massoni ed ebrei talmudisti, accomunati dalla fede anti-cristiana ►Video in [...]

Le origini ebraiche della Massoneria – 4 – Ricostituzione del potere ebraico sulle rovine del cattolicesimo

Le origini ebraiche della Massoneria – 4 – Ricostituzione del potere ebraico sulle rovine del cattolicesimo

Sabato, Marzo 19th, 2016 - di Don Isidore Bertrand (1829-1914) - Quieuropa,  Massoneria, Satana, gnosticismo, Don Isidore Bertrand, Kabbalah, Talmud, Cavalieri Kadosh, Ricostituzione del potere ebraico sulle rovine del cattolicesimo Eresie ebraiche e nascita della setta massonica. Obiettivo: rivoluzionare e repubblicanizzare i popoli nell'interesse del giudaismo, distruggere il Cristianesimo, isolare l'uomo dalla sua famiglia, Louis Blanc, Adam Weißhaupt  Le origini ebraiche della Massoneria – 4 – Ricostituzione del potere ebraico sulle rovine del cattolicesimo Eresie [...]

Le origini ebraiche della Massoneria – 5 – I seguaci dell’ebraismo si sono tolti la maschera

Le origini ebraiche della Massoneria – 5 – I seguaci dell’ebraismo si sono tolti la maschera

Martedì, Marzo 29th, 2016 - di Don Isidore Bertrand (1829-1914) - Quieuropa,  Massoneria, Satana, gnosticismo, Don Isidore Bertrand, Kabbalah, Talmud, Karl Marx, Ferdinand Lassalle, Outine, Internazionale, Cahen, Isaac-Adolphe Crémieux, Alleanza Israelita Universale, massoni, liberi pensatori, Partito RadicaleFrancese,nichilismo,Convegno di Wilhelmsbad,  L'ebreo Hertzen, Hartmann, Geldenbourg e Madetzki, giudaismo, Piccolo Tigre, 3 giugno 1842, Vergine Maria, Alphonse Ratisbone, Sant'Andrea delle Fratte, Padre Marie-Alphonse Ratisbonne, Missionari di Nostra Signora di Sion, ordine religioso votato alla conversione degli ebrei, Alphonse Toussenel, scribi e farisei ipocriti, Consiglio Supremo della Massoneria, parola d'ordine, logge massoniche. insegnamento obbligatorio, Sottrazione del figlio [...]

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – Prima Parte – Le Origini

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – Prima Parte – Le Origini

Giovedì,  Settembre 4th/ 2014  – Redazione Watch.pair / Centrosangiorgio / Quieuropa - Traduzioni a cura di Paolo Baroni, Centrosangiorgio Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Cabala ebraica, Kabbalah, nucleo dottrinale di ogni sètta massonica, sette luciferice, umanesimo e rinascimento, Hollywood, Elizabeth Taylor (1932-2011) Britney Spears, Lindsay Lohan, Gwyneth Paltrow, Paris Hilton, Sharon Osbourne (figlia di Ozzy Osbourne) Winona Ryder, [...]

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 2 – L’opera rinascimentale dei cabalisti

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 2 – L’opera rinascimentale dei cabalisti

Venerdì,  Settembre 5th/ 2014  – Redazione Watch.pair / Centrosangiorgio / Quieuropa - Traduzioni a cura di Paolo Baroni, Centrosangiorgio Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Cabala ebraica, Kabbalah, nucleo dottrinale di ogni sètta massonica, sette luciferine, umanesimo e rinascimento, Talmud e giuridismo, Kabbalah e misticismo, contro lo spirito vetero-testamentario, l'opera del Rinascimento, i cabalisti rinascimentali, Pico della [...]

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 3 – Cabalizzazione dell’ebraismo e inconciliabilità con la Torah

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 3 – Cabalizzazione dell’ebraismo e inconciliabilità con la Torah

Lunedì,  Settembre 8th/ 2014  – Redazione Watch.pair / Centrosangiorgio / Quieuropa - Traduzioni a cura di Paolo Baroni, Centrosangiorgio Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Cabala ebraica, Kabbalah, nucleo dottrinale di ogni sètta massonica, sette luciferine, Talmud e giuridismo, Kabbalah e misticismo, contro lo spirito vetero-testamentario, giudaismo chassidico,  Michael Sidlofsky, I Maestri della Luce Accecante, Zohar, misticismo New Age, la Kabbalah è [...]

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 4 – Contraddizioni cabalistiche e Verità bibliche

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 4 – Contraddizioni cabalistiche e Verità bibliche

Giovedì,  Settembre 11st/ 2014  – Redazione Watch.pair / Centrosangiorgio / Quieuropa - Traduzioni a cura di Paolo Baroni, Centrosangiorgio Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Cabala ebraica, Kabbalah, ebraismo, dottrina esoterica, Sepher Yetzirah, contemplazioni di Abramo, Zohar, Adamo, Libro della Creazione, Adolphe Franck, Libro della Luce, Sepher-Ha-Zohar, Adolphe Franck, Misteri della Saggezza, impartiti ad Adamo da Dio, Giardino dell'Eden, angelo Razael, Seth, Enoch, Noè, Abramo, Mosè, Monte [...]

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 5 – Attacco alla Genesi e divine alterazioni

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 5 – Attacco alla Genesi e divine alterazioni

Venerdì,  Settembre 12nd/ 2014  – Redazione Watch.pair / Centrosangiorgio / Quieuropa - Traduzioni a cura di Paolo Baroni, Centrosangiorgio Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Paolo Baroni, Cabala ebraica, Kabbalah, ebraismo, dottrina esoterica, The Hebrew Goddess, Hebrew Myths: The Book of Genesis, Robert Graves, Raphael Patai I, Claudius, oggetto di studio da parte di chi è coinvolto nell’occulto e [...]

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 6 – Gnosticismo, idolatria del nulla e ateismo pratico

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 6 – Gnosticismo, idolatria del nulla e ateismo pratico

Sabato,  Settembre 13rd/ 2014  – di Pietro Ferrari, premessa di Sergio Basile – Redazione Agerecontra / Redazione Quieuropa Iniziativa di Libero Confronto, "Pensa e Scrivi" di Quieuropa Redazione Quieuropa, Redazione Agerecontra, Pietro Ferrari, Sergio Basile, Gnosticismo, Ateismo pratico, idolatria del nulla, ideologie totalitaristiche, mimosa e simbologia massonica, cremazione, la costatazione dell’imperfezione umana e del mondo contrasta con la perfezione [...]

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 7 – La Bibbia Satanica del Nuovo Ordine Mondiale e i suoi comandamenti

Gli oscuri misteri della Kabbalah ebraica – 7 – La Bibbia Satanica del Nuovo Ordine Mondiale e i suoi comandamenti

Sabato,  Settembre 27th/ 2014  - di Sergio Basile - Redazione Quieuropa, Sergio Basile, Nuovo Ordine Mondiale, Kabbalah, Bibbia Satanica, Georgia Guidestone, Depopolamento mondiale, mondialismo, Protocolli dei Savi di Sion, rituali e sacrifici, Sigmund Freud, Scuola diFrancoforte, Zevi Shabbatai, mille e 666, numerologia, Mosè, Salvezza in Gesù Cristo  Kabbalah e Nuovo Ordine Mondiale  Gli oscuri misteri della Kabbalah [...]

Massoneria e Satanismo – Prima Parte

Massoneria e Satanismo – Prima Parte

Sabato, 18 Giugno/ 2016 - Centro Orientamenti e Tradizione e Forza Nuova Osservatorio Antisette Pavia - Quieuropa,  Centro San Giorgio, Massoneria, Satana, gnosticismo, Centro Orientamenti e Tradizione e Forza Nuova Osservatorio Antisette Pavia, Cecilia Gatto Trocchi, Banca Mondiale,  Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea, NATO, Council on Foreign Relations, Royal Institute of International Affairs, origine della Gnosi, ONU, CFR, Perché gli gnostici venerano il Serpente, Massoneria, Gnosticismo, New Age, Ecumenismo, fondamenta [...]

Massoneria e Satanismo – Seconda Parte

Massoneria e Satanismo – Seconda Parte

Mercoledì, 22 Giugno/ 2016 - Centro Orientamenti e Tradizione e Forza Nuova Osservatorio Antisette Pavia - Quieuropa,  Centro San Giorgio, Massoneria, Satana, gnosticismo, Centro Orientamenti e Tradizione e Forza Nuova Osservatorio Antisette Pavia, ONU,  Helena Petrovna Blavatsky,  Annie Besant,  Rito Egiziano di Memphis-Misraim, Alice Bailey, Seconda Guerra Mondiale,  guerra di religione combattuta in gran parte con armi mentaliinvocazione ed evocazione dei demoni,  Satana, Palazzo di Vetro dell'ONU, [...]

Apparizioni di satana nelle logge massoniche

Apparizioni di satana nelle logge massoniche

Sabato, 25 Giugno/ 2016     - di Redazione Qui Europa – Redazione quieuropa, Leone Maurin, Duca di Frontignan, Abate Giord, satana, apparizioni di satana, Frammassoneria sinagoga di Satana, Blackwood Magazine  Apparizioni di satana nelle logge massoniche "Era costui un giovane di una ventina d'anni… il suo sguardo era di una tristezza infinita, di una disperazione profonda" La Massoneria [...]

Unione Europea, Onu e origini dell’esoterismo pubblico contemporaneo

Unione Europea, Onu e origini dell’esoterismo pubblico contemporaneo

Venerdì, 1 Luglio/ 2016     - di Don Curzio Nitoglia - Redazione quieuropa, Don Curzio Nitoglia, esoterismo, ONU, UE, yoga, Forze Occulte della Sovversione, Giudaismo, Massoneria, Liberalismo, millenarismo gioachimita, Israele, America, esoterismo, mondialismo, Freud, Jung, De Chardin, Fogazzaro, Blavatsky, Eliphas Levi, Magia, massoneria   Unione Europea, Onu e origini dell'esoterismo pubblico contemporaneo: Eranos, Esalen e dintorni Il volto nascosto dell’Onu e dell'Unione europea: relativismo cabalistico-massonico contro Dio, ragione [...]

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS
ICO APPDavide Veraldi logo

Login

Share This Post

DeliciousDiggGoogleStumbleuponRedditTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

Archivio Qui Europa